bg header

Delicati e gustosi Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Gnocchetti tricolore con stracchino

Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante, una meravigliosa sinfonia di sapori

Gli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante sono un primo piatto molto particolare. In primis perché gli gnocchi, che fungono da base della preparazione, sono realizzati con ingredienti insoliti, in parte con la zucca e in parte con le zucchine.

Per la preparazione degli gnocchetti vi rimando all’articolo sugli gnocchi di zucca e gnocchi di zucchine.

In secondo luogo hanno un impatto visivo straordinario, che gioca molto sui colori. Al giallo e verde degli gnocchetti si accompagna il bianco perlaceo dello stracchino e il rosa scuro del prosciutto croccante. E’ anche un primo molto saporito, dal momento che viene realizzato con molti ingredienti. E’ si calorico, ma anche ricco di nutrienti.

Molti potrebbero allarmarsi per la presenza del prosciutto cotto, giudicato molto grasso. In realtà, è tra i salumi meno grassi in assoluto, magari non a livello della bresaola ma parecchio più magro del salame e della mortadella. In ogni caso, ha ottimi valori nutrizionali: contiene parecchie proteine, sali minerali e alcune vitamine del gruppo B.

La presenza del sodio è limitata, almeno rispetto ad altri salumi più stagionati. Stesso discorso per i nitriti e per i nitrati, proverbiali effetti collaterali di tutti i salumi e degli insaccati in generale. In questa ricetta il prosciutto cotto figura come ingrediente capace di insaporire, ma anche come decorazione in quanto viene posto alla fine.

Lo stracchino, un’eccellenza tutta italiana

Lo stracchino, utilizzato nei nostri gnocchetti, è uno dei più famosi formaggi italiani. E’ originario della Lombardia, ma è consumato in tutto il paese e anche al di fuori del confini nazionali.

Si tratta di un formaggio fresco a stagionatura minima, con pasta molle e dalla consistenza molto fluida, il ché lo rende  spalmabile. E’ realizzato con il latte intero di mucca. La stagionatura dello stracchino in media non supera le sei settimane, invece quando la stagionatura è assente si parla di crescenza.

Gnocchetti tricolore con stracchino

Lo stracchino non è solo un formaggio “buono”, ma anche ricco di principi nutritivi. Lo stracchino ha una concentrazione straordinaria di calcio e per un contenuto di proteine significativo (minore rispetto al parmigiano reggiano).

Lo stracchino contiene anche tante vitamine, e in particolare la B2 e la B12. Ad ogni modo, in questa ricetta lo stracchino viene trasformato in una deliziosa salsina frullandolo e facendolo riscaldare un po’.

Ci sono molti marchi che producono stracchino senza lattosio certificati. Leggete le etichette.

Gli insospettabili benefici nutrizionali dei piselli

I piselli sono ortaggi da sempre consumati in Italia, protagonisti di molte ricette, anche tradizionali (come quella dei risi e bisi). Proprio per questo motivo, vengono spesso dati per scontati e non apprezzati come in realtà meritano.

I piselli, utilizzati nei nostri gnocchetti, sono alimenti nutrienti, versatili e poco calorici: 100 grammi di piselli, infatti, contengono solo 80 kcal.

Sono anche ricchi di sali minerali, e in particolare di potassio, fosforo, calcio, magnesio, selenio e ferro. Stesso discorso per le vitamine, si segnalano, infatti, presenze importanti di vitamina A, C, J, K e del gruppo B.

I piselli sono soprattutto ricchi di fibre, le quali agevolano i processi digestivi e contribuiscono a risolvere i problemi di stipsi; i grassi sono assenti.

I piselli hanno un’elevata concentrazione di antiossidanti, sostanze che contrastano i radicali liberi, giovano all’apparato cardiaco e aiutano a prevenire il cancro.

In occasione di questa ricetta, i piselli vengono prima lessati per meno di dieci minuti, poi vengono messi insieme agli altri ingredienti, prima di esseri uniti allo stracchino e alla pasta.

Ecco la ricetta degli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante:

Ingredienti per 4 persone:

  • 200 gr. di gnocchetti di zucca;
  • 200 gr. di gnocchetti di zucchine;
  • 120 gr. di stracchino consentito;
  • 100 gr. di prosciutto cotto o prosciutto crudo;
  • 110 gr. di piselli;
  • 2 cucchiai di latte consentito.
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva;
  • 1 pizzico di curry;
  • q. b. di sale;
  • q. b. di pepe nero.

Preparazione:

Per la preparazione degli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante iniziate preparando gli gnocchetti di zucca e gli gnocchetti di zucchine.

Lessate i piselli per 8 minuti in una pentola con abbondante acqua salata. Io consiglio sempre di salare leggermente. Tagliate le fette di prosciutto a striscioline.

Nel frattempo, in una pentola a parte mettete a bollire l’acqua che vi servirà per gli gnocchetti. Ora inserite lo stracchino nel mixer e frullatelo con un goccio di latte, in alternativa potete utilizzare il frullatore a immersione.

Versate lo stracchino frullato in un pentolino per scaldarlo leggermente e mescolate spesso per farlo diventare una crema piuttosto fluida. Scaldate un po’ di olio in un tegame di piccole dimensioni, poi rosolate il prosciutto cotto affinché diventi croccante.

Quando ha raggiunto la necessaria consistenza, togliete il prosciutto dal tegame e mettetelo da parte. Intanto, non appena l’acqua bolle, cuocete gli gnocchetti.

Nel tegame dove avete rosolato il prosciutto, versate i piselli lessati, un po’ di curry  e saltate il tutto a fiamma alta per pochi minuti, aggiustando anche di sale e di pepe.

Ora scolate gli gnocchetti con un mestolo forato e versateli nel tegame e aggiungete anche la salsa di stracchino. Se si asciuga troppo aggiungete due cucchiai di acqua di cottura. Mescolate il tutto e impiattate.

Finite i piatti adagiando sugli gnocchetti un po’ di prosciutto croccante e un giro d olio a crudo. Servite e buon appetito!

4/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Caserecce con pesto di kale

Caserecce con pesto di kale, un primo rustico...

Cosa sapere sul cavolo riccio Il protagonista di queste caserecce è il pesto di kale, o di cavolo riccio. E’ un pesto particolare e un po’ meno aromatico rispetto al pesto con foglie di...

Zuppa di asparagi

Zuppa di asparagi, un primo colorato e gustoso

Un focus sugli asparagi I protagonisti di questa zuppa sono ovviamente gli asparagi. Gli asparagi esprimono una bella tonalità di verde, d’altronde si utilizza un mazzo intero, che equivale a...

Pici con le briciole

Pici con le briciole, il primo rustico della...

I differenti tipi di pici I pici con le briciole sono il simbolo della genuinità e dell’autenticità della cucina toscana, sono realizzati con farina, acqua e sale. L’impasto viene poi tirato a...

logo_print