Zucchine ripiene con panzanella di pane al mais viola e amaranto: un piatto indimenticabile

A tavola con un piatto di zucchine tonde ripiene con panzanella di pane al mais viola e amaranto

Se avete voglia di portare in tavola un piatto speciale e unico nel suo genere, sicuramente le zucchine tonde ripiene con panzanella di pane al mais viola e amaranto si rivelano la ricetta ideale.

Questa scelta potrà farvi fare un figurone con gli ospiti, ma potrà anche permettervi di offrire loro un pasto colorato, allegro, nutriente e benefico sotto molti punti di vista. Infatti, il mais viola potrà fare la differenza e permettervi di preparare una panzanella fuori dal comune…

Conoscete questo vegetale dalla fantastica colorazione? Se ancora non lo avete assaggiato, il suggerimento è di farlo al più presto: il sapore non sarà tanto diverso dal mais tradizionale, ma avrete a che fare con un alimento che offre molti più benefici per la salute.

La ricetta che vi consigliamo è perfetta per assaggiarlo e per conoscere una diversa sfumatura della classica panzanella. Andiamo a scoprire perché e come portare in tavola questo piatto.

Zucchine ripiene con panzanella di pane al mais viola e amaranto: le principali caratteristiche di questa ricetta

Tutti noi conosciamo le zucchine tonde: sono affascinanti, nutrienti e perfette per la preparazione di piatti gustosi e, allo stesso tempo, un po’ più elaborati del solito.

Sono ortaggi ideali per chi desidera mantenersi in forma e in salute: sono ipocalorici, facilmente digeribili e ricchi di acqua, vitamine, minerali e antiossidanti. Questo significa che con questo alimento possiamo donare al nostro organismo degli importanti effetti idratanti, depurativi e diuretici.

Perciò, le zucchine tonde ripiene con panzanella di pane al mais viola e amaranto si presentano come un pasto che possiamo digerire con piacere e che può aiutarci a mantenere il nostro corpo giovane e sano, in particolare per quanto riguarda la pelle.

Tuttavia, oltre ai benefici comportati dal consumo di zucchine, dobbiamo assolutamente considerare quelli apportati dal mais viola, ovvero uno degli ingredienti speciali che renderanno la vostra panzanella di pane davvero unica.

Questa varietà di mais radica le sue origini in Perù e contiene una grande quantità di antocianine, ovvero le sostanze capaci di regalargli la sua particolare colorazione.

Queste sostanze sono anche dei potenti antiossidanti naturali, utili per prevenire la degenerazione delle cellule, contrastare i danni dei radicali liberi, proteggere il corpo dai tumori.

Questo vegetale è altamente proteico contiene moltissimi fitonutrienti che lo rendono capace persino di aiutare nella prevenzione di diabete, artrite e arteriosclerosi; di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue e di offrire potenti effetti antinfiammatori e rigeneranti.

Abbiamo appena parlato di un ingrediente speciale, ovvero il mais viola, ma la verità è che in questa ricetta c’è un altro vegetale che fa la differenza: l’amaranto. Numerose ricerche affermano che possiamo usare questa pianta per sostituire i cereali, in quanto è priva di glutine ma ha lo stesso valore nutrizionale della quinoa.

È utile sapere anche che questa pianta protagonista della ricetta delle zucchine tonde ripiene con panzanella di pane al mais viola e amaranto, è ricca di oli, fibre e fitosteroli in grado di ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, alleviare le infiammazioni e regolare la pressione sanguigna.

È altamente proteica; contiene diversi aminoacidi essenziali; favorisce la salute dell’apparato gastrointestinale; rinforza il sistema immunitario e presenta valide proprietà antitumorali.

Questa pianta contiene minerali come calcio, magnesio, rame, zinco, potassio e fosforo, e vitamine tra cui la A, la C, la E, la K, la B5 e la B6.

Pertanto, rende questo piatto ancor più ricco di sostanze in grado di favorire la nostra salute. In poche parole, si tratta di un pasto veramente salutare ed energetico: non vi resta altro che preparare questa ricetta e lasciarvi conquistare dalla sua bontà!

Ingredienti per 4 persone

  • 4 zucchine tonde
  • gr 160 di amaranto
  • 2 fette di pane al mais viola (meglio se raffermo)
  • 4 pomodori cannone
  • 1 cipollotto
  • 4 filetti di sgombro sott’olio
  • 1 foglia di alloro
  • 1 rametto di basilico
  • 4 filetti di acciughe sott’olio
  • 12 capperi in fiore
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • sale q.b.
  • bacche di pepe rosa q.b.

Per il pane di mais viola

  • 25 g di miglio giallo
  • 100 g di farina di riso
  • 100 g di tapioca
  • 100 g di amido di riso
  • 7 g di sale
  • 10 g di farina di semi di guar
  • 15 g di levito di birra
  • 2 tuorli (30 g circa)
  • 35 ml di olio di vinacciolo
  • 10 g di miele di acacia tiepido
  • 350 ml di acqua tiepida
  • 1 uovo sbattuto per spennellare
  • semi di sesamo da cospargere in superficie q.b.

Preparazione del pane:

In una terrina unite i tuorli, l’olio, il miele e, utilizzando una frusta, lavorate il composto fino ad ottenere un’emulsione spumosa. In un contenitore capiente unite tutti gli altri ingredienti tranne l’acqua.

Mescolate gli ingredienti secchi, poi iniziate ad impastare aggiungendo, per prima, l’emulsione spumosa. Aggiungete a filo anche l’acqua tiepida e continuate a lavorare fino a quando si formerà un impasto compatto.

Trasferirete il composto in un sac à poche  con bocchetta larga e liscia, in modo da poterlo distribuire con semplicità sulla superficie di una placca antiaderente.

Formate dei mucchietti di impasto della grandezza di un’albicocca, lasciando dello spazio per non rischiare che si attacchino l’uno all’altro durante la cottura.

Lasciate lievitare il pane a temperatura ambiente, avendo cura di tenere umida la superficie dell’impasto. La lievitazione dovrebbe durare circa 90 minuti

La lievitazione a temperatura ambiente è di circa 90 minuti, ma l’importante è verificare che l’impasto raddoppi il proprio volume. Ottenuto questo risultato potrete considerare conclusa questa fase.

Preriscaldate il forno a 180° ventilato. Sbattete l’uovo e, con un pennello, colorate la superficie del pane. Cospargete con i semi di sesamo e infornate.

Con un nebulizzatore spruzzate sulle pareti del forno in modo da creare del vapore. Cuocete per circa 20 minuti.

 Preparazione delle zucchine:

Lavate le zucchine e tuffatele in una pentola con dell’acqua bollente. Aromatizzate l’acqua con l’alloro, il sale, le bacche di pepe e l’olio extravergine di oliva. Fate lessare le zucchine per circa 10/12 minuti tenendo presente che dovranno comunque rimanere sode. Scolatele e lasciatele raffreddare.

Fate bollire l’amaranto. Per ogni 100 g di amaranto aggiungete circa 250 ml di acqua. La cottura dell’amaranto è di circa  20 minuti. Trascorso questo tempo lasciatelo raffreddare.

Lavate i pomodori e tagliateli a spicchietti. Pulite e lavate il cipollotto e tagliatelo a rondelle sottili. Tritate grossolanamente i capperi lasciandone qualcuno intero per la decorazione del piatto. Tagliate i filetti di sgombro in pezzi non troppo grossi.

Prendete le fette di pane ed eliminate la crosta. Mettetelo in ammollo per circa 20 minuti in acqua e aceto fino a quando non si sarà semplicemente ammorbidito. Strizzatelo e spezzettatelo grossolanamente con le mani

Nel frattempo, in una terrina, versate i pomodori, il cipollotto, i capperi, le acciughe e lo sgombro. Per ultimo unite l’amaranto bollito, il pane e amalgamate il tutto possibilmente con le mani. Una volta terminata questa operazione, aggiungete qualche foglia di basilico.

Tagliate la parte superiore di ogni zucchina e conservatela. Svuotate gli ortaggi aiutandovi con uno scavino. Riempite con il composto preparato precedentemente.

Composizione:

Impiattate appoggiando come se fosse un cappello la parte superiore delle zucchine che avrete conservato. Guarnite a piacere con fiori freschi commestibili.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *