bg header
logo_print

Crepes al grano saraceno, una ricetta sfiziosa senza glutine

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Crêpes al grano saraceno con pesche
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 5 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (365 Recensioni)

Crepes al grano saraceno, per chi ama il buon dolce

Queste fantastiche crepes di grano saraceno sono occasioni da preparare con cura, magari proprio concentrandosi sul dolce e cercando un’alternativa che sia in grado di coniugare gusto, leggerezza e attenzione alle esigenze di intolleranti e celiaci.

Di dolci di questo tipo ne esistono tanti e oggi vi parlo delle crêpes al grano saraceno con pesche e ricotta, una delizia che i vostri ospiti non dimenticheranno facilmente.

Ricetta crepes al grano saraceno

Preparazione crepes al grano saraceno

  • Per fare le crepes di grano saraceno iniziate aggiungendo in una ciotola la farina di grano saraceno setacciata. Poi aggiungete le uova, il sale e il latte.
  • Mescolate bene l’impasto che deve risultare liscio e senza formare grumi. Lasciate riposare l’impasto 10 minuti.
  • Per la cottura potete utilizzare sia una padella antiaderente del diametro di 16/18 cm circa che una crepiera.
  • Prima di versare l’impasto scaldate molto bene la pentola e ungetela leggermente.
  • Quando la pentola è ben calda versate un mestolino di pastella nel centro e stendetelo facendolo roteare. Se usate una pentola coprite con il coperchio e cuocete per qualche minuto.
  • Quando vedete che il bordo della crepe comincia a dorarsi e si stacca dalla padella potete terminare la cottura. Lasciate cuocere nello stesso modo su entrambe i lati.
  • Continuate così fino al termine di tutto l’impasto che avete preparato.
  • Per la farcitura zuccherate leggermente la ricotta e passatela al setaccio, schiacciandola con un cucchiaio. In questo modo otterrete una sorta di crema soffice.
  • Poi lavate le pesche nettarine e tagliatele a spicchi non più alti di mezzo cm.
  • Distribuite la ricotta setacciata nelle crepes, poi aggiungete gli spicchi di pesca.
  • Piegate le crepes a metà o in quattro, scaldate leggermente su una piastra calda (o in forno) e servite.

Per le crepes:

  • 200 gr. di farina di grano saraceno,
  • 2 uova,
  • 350 ml. di latte  intero consentito,
  • un pizzico di sale

Per farcire:

  • 200 gr. di pesche, nettarine
  • 160 gr. di ricotta consentita,
  • 40 gr. di zucchero di canna,
  • 1 limone bio

Tutti i benefici del grano saraceno, ottima fonte di proteine

La farina di grano saraceno è uno degli ingredienti base delle crepes al grano saraceno, nonché l’alimento più apprezzato da chi mette in primo piano l’alimentazione naturale.

Parlare dei suoi benefici significa prima di tutto ricordare l’apporto di sali minerali importanti come selenio, ferro e zinco, fondamentali per dare energia al corpo e per migliorare la circolazione ematica.

Il grano saraceno – non adatto a chi porta avanti una dieta anti colesterolo – è inoltre ricco di proteine e soprattutto privo di glutine, il che rende queste crêpes una soluzione perfetta non solo per chi soffre di intolleranza al lattosio, ma anche per chi ha problemi di celiachia e intolleranza al glutine.

I benefici del grano non finiscono certo qui! Come dimenticare che è anche portatore di amminoacidi essenziali e di sostanze antiossidanti come la rutina, vera amica della salute in quanto aiuta a mantenere forti e toniche le pareti dei vasi sanguigni.

Consigliato alle donne che allattano e per l’alimentazione dei bambini, il grano saraceno è un esempio di come un solo alimento possa portare tantissimi benefici alla salute! Non è fantastico? Certo che lo è!

crepes di grano saraceno

Viva le pesche, depurative e amiche del sistema immunitario

Ora è il momento delle pesche, un altro ingrediente importante nelle crepes al grano saraceno, oltre ad essere un meraviglioso alleato della salute per via del suo potere antiossidante. Questi frutti contengono infatti sostanze come il beta carotene, che intervengono contenendo l’azione dei radicali liberi e prevenendo tumori e malattie cardiovascolari.

Ricchissima di potassio, la pesca è un frutto depurativo e amico del sistema immunitario grazie alla presenza della vitamina C, che aiuta anche la fortificazione delle ossa.

Non dimentichiamo poi che grazie alla sua buccia la pesca è anche una validissima arma contro il colesterolo LDL, la cui insorgenza viene tenuta sotto controllo dai miracolosi composti fenolici. Queste crepes sono ideali per intolleranti al glutine e al lattosio!

Le uova fanno davvero male?

Le uova sono parte integrante dell’impasto delle crepes al grano saraceno. Conferiscono loro la classica tonalità dorata, un sapore morbido e una marcata elasticità. Alcuni temono di consumare le uova in quanto fanno male secondo l’immaginario collettivo. Ma è davvero così?

In realtà possono causare qualche problema solo a seguito di un consumo smodato, che supera le due-tre uova al giorno. La questione ruota attorno alla presenza del colesterolo, che in effetti danneggia il sistema cardiovascolare. Va detto, però, che le uova contengono anche la lecitina, una sostanza che in parte compensa i danni del colesterolo medesimo.

Per il resto le uova sono una buona fonte di nutrienti. Contengono molte proteine, che sono concentrate soprattutto nel tuorlo, e vitamine rare. Il riferimento è alla vitamina B12, fondamentale per lo sviluppo, ma anche alla vitamina D (presente in quantità moderate).

Per quanto concerne i sali minerali le uova contengono il calcio (utile alle ossa), il magnesio (utile al metabolismo energetico), il ferro e lo zinco, che esercita una buona funziona antiossidante.

Quale latte utilizzare nelle crepes al grano saraceno?

Un’altra presenza ricorrente delle crepes al grano saraceno, e nelle crepe in generale, è il latte. Questo ingrediente contribuisce alla morbidezza, all’elasticità delle crespelle e al sapore delicato. A tal proposito ci si potrebbe chiedere quale tipo di latte utilizzare, ebbene vi consiglio di utilizzare sempre il latte intero. Questo tipo di latte è più grasso, infatti apporta ben 65 kcal per 100 grammi, ma sono sono proprio i grassi a conferire ai preparati la giusta consistenza, consentendo al latte di emergere in termini di sapore.

Ovviamente, se soffrite di intolleranza al lattosio, utilizzate il latte intero delattosato. Il sapore è simile, forse un po’ più dolce, ma ciò non guasta nelle crepe salate o nelle crepe dolci. Il surplus di dolcezza è dovuto al processo stesso di delattosamento, che scinde il lattosio in due zuccheri semplici e più facili da avvertire.

La ricotta, il formaggio fresco per eccellenza

Le crepes di grano saraceno che vi presento qui vantano un ripieno fuori dal comune. Si tratta di un ripieno cremoso, che combina i sentori più dolci e più aciduli. Il merito di ciò va soprattutto alla ricotta, un eccellente formaggio cremoso nonché un vanto della nostra tradizione casearia italiana. Questo tipo di formaggio rende le crepe al grano saraceno una soluzione perfetta tanto per la colazione quanto per la merenda, aggiungendo cremosità e gusto.

La ricotta, a differenza di altri formaggi cremosi, non è molto calorica, infatti raramente va oltre le 200 kcal per 100 grammi. In compenso contiene i macronutrienti tipici dei formaggi più apprezzati. Il riferimento è alle proteine, che pesano per oltre il 13%, al calcio e alla vitamina D, che è capace di impattare positivamente sul sistema immunitario.

Per le crespelle di grano saraceno vi consiglio di utilizzare la ricotta artigianale, in quanto è più cremosa ed ha un sapore più spiccato, a metà strada tra il dolce e l’acidulo.

FAQ sulle crepes al grano saraceno

Che differenza c’è tra crepes e crespelle?

In realtà non c’è alcuna differenza tra crepes e crespelle, infatti il termine indica lo stesso piatto in lingua francese e in italiano. In alcune zone d’Italia, ad esempio in Calabria, con l’espressione “crespelle” si indicano anche altre preparazioni salate e fritte a base di pastella, note come zeppole.

A cosa fa bene la farina di grano saraceno?

La farina di grano saraceno è ricca di sali minerali, vitamine e fibre, più di molti altri cereali. Questo tipo di farina fa quindi bene alla salute in generale, oltre che alla digestione. Inoltre, è perfetta per i celiaci in quanto è una farina priva di glutine.

Come non far seccare le crepes?

Per non far seccare le crepes in fase di cottura è bene cuocerle poco, ossia il tempo necessario affinché acquisiscano una consistenza morbida. E’ fondamentale anche garantire all’impasto la giusta componente liquida (uova e latte). Inoltre, una volta cotte, per non farle seccare è bene riporle in frigo e coprirle con la pellicola trasparente.

Quanto può stare in frigo l’impasto delle crepes o crespelle?

L’impasto delle crepes può stare in frigo per 48 ore ben coperto con una pellicola trasparente. Se si va oltre l’impasto perde la sua elasticità e il suo sapore in fase di cottura.

Cosa serve per le crepes?

Per fare le crepes servono la farina, le uova, il latte e lo zucchero (se si tratta di crepes dolci). In quanto a strumenti l’ideale sarebbe utilizzare la crepiera, che è una piastra tonda piatta, tuttavia con un po’ di manualità potete utilizzare anche una padella antiaderente.

Ricette con pesche ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (365 Recensioni)
Riproduzione riservata
Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

crostata banane e cioccolato

Pasta frolla senza burro, un’ottima base senza lattosio

Come preparare la pasta frolla? La pasta frolla senza burro è davvero speciale e diversa dalle altre, allo stesso tempo è anche semplice da realizzare. E’ sufficiente creare un mix secco con...

Muffin alle mele e farina di patate

Muffin alle mele e farina di patate, dei...

I pregi della farina di patate La farina di patate incide parecchio sull’impasto dei muffin alle mele, anche perché se ne utilizza una quantità importante. E’ frutto del processo di...

Viennetta fatta in casa

Viennetta fatta in casa alla panna, una ricetta...

Quale cioccolato fondente utilizzare? Tra gli ingredienti più importanti della mia viennetta fatta in casa spicca il cioccolato fondente. Esso compare in due momenti distinti: durante la...