Una sana e buona colazione porta molti benefici a tutti!

sana e buona colazione
Commenti: 0 - Stampa

Una colazione sana ogni giorno è indispensabile!

Lo sappiamo tutti che si tratta del pasto più importante della giornata. Tuttavia, spesso ignoriamo che non basta mangiare qualcosa: una colazione sana è ben altro! Moltissime ricerche confermano addirittura questo: coloro che fanno una regolare colazione ogni mattina, hanno meno problemi a restare in forma. D’altra parte, chi fa il contrario tende a mangiare troppo sia a pranzo che a cena. Oltre a questo, è utile considerare che gli alimenti giusti fanno sempre la differenza!

In pratica, non tutte le colazioni sono uguali e, soprattutto, non ognuna di esse può essere definita una colazione sana. Proprio per questo, oggi ho deciso di parlare degli errori più comuni e quindi di tutto quello che dobbiamo evitare se desideriamo avvalerci di un pasto che possa nutrire il nostro corpo come si deve. Pronti per migliorare la qualità delle vostre colazioni?

Mangiare poco e/o di corsa è uno sbaglio da non commettere!

Mangiate poco? Mangiare poco è uno degli errori più comuni e, sicuramente, non ha niente a che fare con una colazione sana: pochi nutrienti non aiutano a iniziare la giornata nel modo giusto e non rinforzano correttamente il nostro corpo. Al contrario, mangiare una corretta quantità di cibo ci aiuta ad aumentare il senso di sazietà, a stimolare il metabolismo e a nutrire l’organismo.

Mangiate di corsa? Fare un pasto al volo significa spesso mangiare poco e male: dovremo alzarci con calma, sederci e nutrirci correttamente ogni mattina. (Quando non abbiamo tempo, possiamo sempre prepararci una colazione sana la sera prima.) Inoltre, è opportuno considerare che neanche mangiare “strada facendo” è un’ottima idea: le ricerche affermano che, quando siamo in movimento, il cervello non si concentra su ciò che mangiamo. Questo ci porta a mangiare di più e si potrebbero persino riscontrare dei problemi digestivi.

Altri 2 errori che non ci permettono di fare una colazione sana

Niente grassi? Inutile ripeterlo: anche i grassi sono utili per il nostro organismo. Non dobbiamo aver paura di ingrassare ma, al contrario, dobbiamo puntare sui “grassi buoni”, ovvero quelli che fanno bene al cuore e ci danno il giusto nutrimento. Per portare in tavola una colazione sana, potete optare per la frutta secca e i semi, per l’avocado o per lo yogurt naturale. In questo modo, i grassi (e non solo) ci saranno, ma non saranno “pericolosi” per la linea, anche se ovviamente non dovremo mai esagerare.

E il resto dei nutrienti? Una colazione sana è composta da tante sostanze nutritive: ci servono le vitamine e i minerali, i grassi e le proteine, le fibre e i carboidrati. Puntare solamente sugli zuccheri, vuol dire mangiare in modo scorretto e ritrovarsi ad avere di nuovo fame poche ore dopo. Quindi ci servono proprio tutti i nutrienti… che possiamo trovare in alimenti genuini.

ricette per la colazione

Una sana e buona colazione porta molti benefici a tutti!

Una sana e buona colazione dovrebbe contenere una varietà di alimenti, tra cui frutta, verdura, cereali integrali, latticini a basso contenuto o senza grassi e proteine magre. Alcune scelte sane che non richiedono tempo e che quindi potete fare immediatamente (anche a partire da domani mattina, perché no) includono:

  • pane tostato integrale o cereali
  • formaggio magro, un uovo sodo o strapazzato, affettato magro
  • frullati di frutta e yogurt magro
  • salmone su mezzo panino integrale con crema di formaggio
  • cereali integrali con frutta fresca e latte magro
  • avena con latte scremato, uvetta e noci,
  • spremute (arancia, pompelmo, pomodoro, ecc.), the e caffè
  • yogurt magro con pezzi di frutta fresca
  • una banana
  • latte di mandorla,  di riso,  di soia, di cocco e riso etc etc

La scelta è ampia. Pertanto, non commettete errori: prestando attenzione, potrete portare in tavola ogni giorno una colazione sana, variare sempre e garantirci tutti i nutrienti di cui abbiamo bisogno… senza dimenticare il gusto!

Una sana e buona colazione porta molti benefici a tutti!.

Ormai è risaputo, numerose ricerche lo confermano e nessun medico vi dirà il contrario: la colazione è il pasto più importante della giornata. Quindi vietato saltarla. Ma se già state esultando pensando al vostro amato cappuccino con brioche che ogni mattina vi mangiate al bar, beh freno subito gli entusiasmi, fare colazione porta numerosi benefici per la salute ma solo se varia ed equilibrata.

Perciò, impegnarsi a fare una sana e buona colazione contribuisce alla nostra salute, in particolare:

  • fornisce all’organismo un maggiore apporto di nutrimenti. Le persone che saltano la prima colazione o che la fanno male difficilmente riusciranno a compensare il loro fabbisogno di alcune vitamine e minerali durante la giornata.
  • Fare una sana colazione migliora la concentrazione e le prestazioni a scuola e al lavoro, nonché la resistenza fisica perché fornisce l’energia necessaria per affrontare le attività durante la mattinata scongiurando un inevitabile calo di energia.
  • Gli studi dimostrano che la colazione può essere importante per mantenere il corretto peso corporeo.  Molte persone che non mangiano a colazione finiscono per fare spuntini con cibi ad alto contenuto di grassi e zuccheri per placare la fame e ritrovare l’energia.  Anche se può sembrare che saltare la colazione ci fa risparmiare calorie, in realtà non fa altro che peggiorare la situazione. Evitare la colazione è una strategia sbagliata perché in genere, la fame dopo un po’ prende il sopravento con il risultato che mangiamo di più a pranzo e durante tutta la giornata.

La maggior parte degli studi, voglio sottolineare nuovamente, che confermano il collegamento tra perdita di peso e prima colazione si riferiscono a una colazione sana contenente proteine ​​e/o cereali integrali – non pasti carichi di grassi e calorie.

Anche un intollerante puo’ fare una buona e sana colazione.

Ormai si sa, le intolleranze alimentari sono all’ordine del giorno nel mondo moderno e una sicuramente delle più diffuse è quella al lattosio. E anche la colazione del mattino è cambiata!

Chi da piccolo non ha amato una bella tazza di latte stracolma di biscotti inzuppati? O uno yogurt con tanti pezzetti di frutta? Beh, adesso anche gli intolleranti al latte e al lattosio non sono più costretti ad abbandonare questi piaceri.

Sul mercato esistono infatti una moltitudine di alternative al tradizionale latte. Troviamo quello di soia, di cocco, di mandorle, di riso, di nocciole, di farro, di kamut e d’avena, e al seguito anche yogurt e budini realizzati con le medesime tipologie di latte.

Sarebbe più corretto definire bevande queste alternative al latte vaccino in quanto ottenute miscelando acqua agli oli di cereali (avena, riso, farro, kamut, miglio, quinoa, grano saraceno), oleaginose (mandorle, nocciole, noci, cocco) o leguminose (soia, arachidi).

Tutte queste tipologie sono prive di colesterolo, lattosio e caseina, ricchi di vitamine (A, B, C, E), sali minerali (calcio, potassio, magnesio, fosforo) e di acidi grassi buoni.

Una buona e sana colazione per iniziare la giornata

Ogni latte vegetale ha caratteristiche diverse dall’altro e qui di seguito troviamo quelli più diffusi.

  • Latte di soia: decisamente il più noto, è ricco di calcio, potassio e magnesio. Ideale per i soggetti diabetici in quanto libera gli zuccheri nel sangue a poco a poco. Abbassa il colesterolo ed è consigliato alle donne perché, ricco di isoflavoni, riduce i sintomi della sindrome premestruale.
  • Latte di mandorla: nutritivo e antisettico per l’intestino, ricco di vitamine A, B ed E, calcio, magnesio, ferro e fibre. Consigliato ai soggetti anemici, deboli  o con problemi epatici. Ideale per la stitichezza e favorisce l’abbassamento del rischio di tumore al colon.
  • Latte d’avena: ideale per coloro che vogliono dimagrire e tenere il peso sotto controllo. L’elevato contenuto di fibre aumenta il senso di sazietà e rafforza l’apparato digerente.
  • Latte di nocciole e di noci: ricco di ferro, calcio, magnesio e acidi grassi mono-insaturi (importati in quanto svolgono una sorta di protezione verso le malattie cardiovascolari). Ricco di antiossidanti possiede anche un elevato contenuto di omega 3 e 6 rispetto agli altri.
  • Latte di riso: è il più digeribile, ricco di silicio, essenziale per ossa e cartilagini, che favorisce la fissazione di calcio e magnesio. Contiene sostante molto adatte ad ottenere energia e ad equilibrare il sistema nervoso. Ha meno calorie del latte di soia e di quello di mandorla.
  • Latte di cocco: Tra le alternative vegetali al latte vaccino, il latte di cocco è forse la migliore per il palato, sfortunatamente, però, come spesso accade ai cibi più gustosi, è anche la più calorica. Ma non fatevi spaventare dalle sue 445 calorie a tazza, perché, il latte di cocco, se non avete problemi di linea, fa molto bene alla salute.

Sul mercato oramai ci sono bevande vegetali di ogni sorta e qui ne abbiamo messo solo qualche esempio

In generale tutte le tipologie di latte vegetale si possono definire adatte a coloro che devono tenere sotto controllo il colesterolo ed agli intolleranti al latte e al lattosio.

Oltre alle bevande che accompagnano la nostra colazione è bene però fare attenzione che altri alimenti sono a rischio lattosio: biscotti, torte e prodotti da forno in generale potrebbero contenerlo pertanto fare sempre attenzione all’etichetta è necessario.

Una colazione sana: le fette biscottate con golden milk.

Colazione sana è senz’altro sinonimo di giusta carica con cui iniziare la giornata. Sbaglia chi crede che essa possa essere saltata, in quanto è il vero must have che ci fornisce la giusta dose di energia e di nutrienti essenziali per carburare ed affrontare al meglio la giornata. Certo, tutto dipende dal tipo di colazione che scegliamo di portare a tavola. A tale proposito, ecco un nostro utile suggerimento: una carica mattutina che metta in moto la nostra creatività, puntando su una selezione di ingredienti genuini e decisamente poco comuni.

Una colazione che metta insieme, dunque, originalità, genuinità e bontà: si tratta delle fette biscottate con golden milk e frollini con fonio, l’alternativa tutta naturale a cui abbiamo pensato per mettere k.o. i soliti frollini inzuppati nel latte che, per quanto certamente golosi, non vanno incontro alle esigenze di tutti. Pensiamo a chi soffre di intolleranze alimentari e a chi ha qualche problema con le calorie di troppo! Le parole d’ordine di questa nostra ricetta sono invece: gluten free e tutela del nostro benessere.

Fonio: il super-cereale dalla grandi virtù

Uno degli ingredienti senz’altro più insoliti che vogliamo impiegare per la preparazione dei nostri gustosi frollini è il fonio. Trattasi di un super-cereale gluten free coltivato in particolare in Africa al quale sono attribuite vere e proprie virtù terapeutiche, ma non solo. Questo cereale si abbina bene a qualsiasi condimento e si adatta alle perfezione anche alla preparazione di una colazione mattutina dall’alto tenore di fibre a fronte di pochissime calorie. Un’alternativa alla farina classica, per altro, dal grande gusto.

Le fette biscottate con golden milk e frollini con fonio ci offrono una riserva di nutrienti che favorisce un apporto equilibrato ed ordinato dal punto di vista alimentare per tutto il resto della giornata. Perché mangiare bene e meglio al mattino ci impedisce di assumere troppe calorie nei momenti più sbagliati. No dunque alla classica colazione completamente sbilanciata a favore degli zuccheri e ricca di grassi. Preferiamo piuttosto queste fette biscottate arricchite da questa marmellata sana e ipocalorica!

golden milk

Golden Milk: una potente medicina naturale

Probabilmente, almeno negli ultimi tempi, avrete sentito parlare almeno una volta del Golden Milk, detto anche Latte d’Oro, proprio come vuole la traduzione. È “d’oro” per il suo colore ma anche per le sue proprietà, che lo rendono un alleato estremamente prezioso per la salute del nostro organismo. Infatti, l’ingrediente principale di questa particolare bevanda è la curcuma, una spezia dal tipico colore giallo, che contiene una sostanza chiamata curcumina.

Quest’ultima, oltre a dare la naturale colorazione alla spezia e a colorare gli alimenti con il quale viene abbinata, è un potente polifenolo: un antiossidante che, secondo le ricerche, può donare al nostro corpo ben 600 benefici! Insomma, la curcuma è l’ingrediente principale del Golden Milk, ma anche una spezia da non sottovalutare. Per tutti questi motivi, ho deciso di proporvi questa bevanda per le vostre colazioni. Ma prima di assaporarla, andiamo a scoprirne qualcosa in più!

Curcuma dal potere antiossidante

Come abbiamo appena detto, la curcuma è molto potente e, grazie ad essa, il Golden Milk diventa un superbo mix di antiossidanti, utile per mantenerci giovani, sani e per contrastare i danni dei radicali liberi. Oltre a questo, è opportuno sapere che abbiamo a che fare con un fantastico antinfiammatorio, con un antisettico e un analgesico. Ha la capacità di mantenere sotto controllo i livelli di colesterolo e di promuovere la salute dell’apparato gastrointestinale.

È stato dimostrato che la curcuma può aiutare a

  • disintossicare il fegato;
  • diminuire la pressione sanguigna;
  • alleviare molte patologie che colpiscono l’epidermide;
  • migliorare la memoria e le funzioni celebrali;
  • promuovere l’elasticità delle articolazioni;
  • lenire dolori mestruali, ma anche muscolari e articolari;
  • ridurre le infiammazioni;
  • contrastare l’ulcera gastrica e l’artrite;
  • stimolare le difese immunitarie;
  • regolarizzare il metabolismo
  • mantenere il peso sotto controllo

Insomma, tanti buoni motivi per portare in tavola una tazza di Golden Milk, non credete?

sana e buona colazione

La salute è in ogni sorso di Golden Milk!

Insomma, come potete vedere, la curcuma è una spezia che può fare la differenza nella nostra quotidianità. Se poi viene accompagnata da altri ingredienti salutari, come nel caso del Golden Milk, potete immaginare quanto può essere benefica per il nostro organismo! Generalmente, per questa preparazione, insieme alla curcuma si usano la cannella, il latte (anche vegetale), il miele e l’olio di mandorle.

La ricetta è stata però rivisitata più volte ed esistono versioni ancora più semplici, ma che ci permettono comunque di portare in tavola un Golden Milk gustoso e di qualità. Spesso viene aggiunto persino un po’ di pepe nero macinato, che incrementa la biodisponibilità della curcumina di ben 1.000 volte, migliorandone l’assorbimento e aumentandone le potenzialità. Pertanto, per ognuno di noi esiste una versione di questo delizioso Latte d’Oro… e sono tutte estremamente benefiche!

Ed ecco la ricetta del golden milk

per la pasta di curcuma

  • 200 ml acqua
  • 100 gr. di curcuma in polvere
  • q.b. pepe macinato al momento

per il golden milk

  • 1 cucchiaino pasta di curcuma
  • q.b. dolcificante naturale
  • 300 ml latte vegetale
  • 1/2 cucchiaino olio di semi di canapa

Preparazione della pasta di curcuma

In un pentolino mescolate la curcuma e il pepe, aggiungete dell’acqua fredda e mescolate facendo attenzione a non far formare dei grumi.  Scaldate il tutto fino ad ottenere una pasta densa e omogenea

Preparazione del golden milk

Bollite del latte e quando è caldissimo fate sciogliere un cucchiaino di pasta di curcuma. Aggiungete l’olio di canapa, dolcificate a piacere e mescolate fino a che sia tutto ben amalgamato.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Brandani Gift Group

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

27-04-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

frigorifero

Il frigorifero, come conservare bene i cibi e...

Come conservare gli alimenti freschi in frigorifero. Per ottenere una buona conservazione degli alimenti freschi in frigorifero, occorre riporli negli scomparti o ripiani più adatti, tenendo...

pancakes di avocado

Tutto sul pancake, curiosità storiche e varianti

Il pancake, un dolce americano dalle origini greche I pancake sono un po’ il simbolo della cucina americana. D’altronde affollano da sempre film e serie TV, e sono entrati anche...

Colazione iperproteica

Colazione iperproteica, una alternativa al cappuccino

Cosa si intende per colazione iperproteica? Avete mai sentito parlare di colazione iperproteica? Se non conoscete il significato, sappiate che è esattamente ciò che suggerisce il nome, ossia una...

Cucina cilena

Cucina cilena, ricette e curiosità di una tradizione...

Un approfondimento sulla cucina cilena Oggi vorrei introdurvi alla cucina cilena, una cucina che spesso non riceve gli onori che merita in quanto è offuscata da altre tradizioni gastronomiche,...

festa del papa

Festa del papà con un menu perfetto

Una ricorrenza da celebrare in allegria La Festa del Papà è una ricorrenza carica di significati, è l’occasione per dichiarare l’affetto che si prova per il proprio padre, ma anche per...

Festa di San Patrizio

Idee per la Festa di San Patrizio o...

Festa di San Patrizio o Saint Patrick’s Day, non solo una festa irlandese Quale migliore occasione dalla festa di San Patrizio, Saint Patrick’s Day, per fare la conoscenza della cucina...

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti