Biscottini alla quinoa con olio di riso per la colazione

Oggi ho deciso di fare colazione con questi biscottini alla quinoa e una spremuta d’arancia. La prima colazione è spesso un pasto inesistente in molte famiglie italiane. La mattina si va in fretta, il tempo è sempre troppo poco, non si pensa a sedersi a tavola e a considerare la necessità di consumare un pasto. E invece si tratta del pasto più importante della giornata, se si tiene conto del fatto che l’organismo è privo di alimenti da dieci-dodici ore.

Si prende un caffè, al massimo una spremuta di frutta, magari riservandosi a mezza mattina un’altro caffè. Invece il pasto della mattina deve essere una vera e propria colazione, a base di cibi facilmente digeribili ma nutrienti, magari riducendo il pasto serale che, se abbondante, può predisporre a malesseri notturni.

Ottimi questi Biscottini alla quinoa con olio di riso

Una prima colazione ben equilibrata dovrebbe comprendere: un quarto di litro di latte – o alimenti equivalenti per valore nutritivo – una o due fettine di pane, meglio se tostato (si può sostituire con altri cereali), con burro e marmellata o miele o succo di frutta. Secondo le combinazioni alimentari del resto della giornata si potrà o meno aggiungere un complemento a tenore proteico (uova, formaggio, prosciutto).

Biscottini alla quinoa 1 683x1024 Biscottini alla quinoa con olio di riso per la colazione

Ho provato a fare dei biscotti senza burro ma con olio di vinacciolo per accontentare Paola che proprio non lo sopporta. Sinceramente sono rimasta molto stupita per il loro sapore. Sono delicati e croccanti.

Provate anche voi a fare questi biscottini alla quinoa e ditemi cosa ne pensate! La cosa bella è che possono mangiarli sia gli intolleranti al glutine, che al lattosio e soprattutto anche le persone che come me non tollerano il nichel.

Ed ecco la ricetta dei Biscottini alla quinoa con olio di riso

Ingredienti per 30/40 biscottini

  • 200 gr farina di quinoa
  • 300 gr farina di riso
  • 100 gr zucchero di canna
  • 4 cucchiai miele di acacia
  • 150 gr uova
  • 50 gr tuorlo d’uovo
  • 160 gr olio di riso

Preparazione

Setacciate le farine e mescolatele con lo zucchero e il miele. Aggiungete le uova e una una volta che sono assorbite aggiungete l’olio e continuate ad impastare sino a quando l’impasto risulterà omogeneo.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente da cucina e riponetela in frigorifero per alcune ore per farla rassodare.

Stendere la frolla e con un coppapasta date la forma che volete ai biscottini e infornate a 180° per 15/20 minuti.

Potete sostituire l’olio di vinacciolo con dell’olio di riso.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio

Dalla nota ministeriale: E’ stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml

Nota per l’intolleranza al nichel

Nota per l’intolleranza al nichel

Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione a basso contenuto di Nichel e osservare tutte le regole relative a cosmetici, detersivi, pentole e stoviglie, abbigliamento idoneo etc.

printfriendly pdf button nobg md Biscottini alla quinoa con olio di riso per la colazione

Condividi!

Print Friendly, PDF & Email

4 commenti a “Biscottini alla quinoa con olio di riso per la colazione

  1. Mariaclara

    Senza uovo è fattibile,?? Il nichel sta anche nell’uovo posso gustarne 1 a settimana quindi di questa ricetta interessante non posso farne uso a meno che si riesce a trovare sostituto x l’uovo.
    Grazie Saluti da Clara

    1. Tiziana Autore articolo

      Mariaclara ci sono un po’ di soluzioni per sostituire l’uovo poi dipende dalla propria intolleranza. Comunque queste sono le alternative: 2 cucchiai di latte di soia in polvere mescolato con 2 cucchiai di acqua (1 cucchiaio da minestra corrisponde a circa 10 grammi) 2 cucchiai di fecola di patate 2 cucchiai di amido di mais (maizena) ½ banana matura (nei dolci) ¼ di tazza di yogurt di soia (circa 40 grammi) 2 cucchiai di tofu tritato (in questo caso il tofu, se in panetto, va frullato con il liquido della ricetta, se è vellutato aggiunto all’impasto) 2 cucchiai di farina di ceci ¼ di tazza di mela grattugiata (circa 40 grammi) 1 cucchiaio di aceto di mele (è indicato soprattutto nelle preparazioni dove è presente del cioccolato) Miscela di semi di lino polverizzati finemente con l’aiuto di un mixer insieme a 3 cucchiai di acqua. (Questa miscela ha un sapore non neutro ed influenza la ricetta: si adatta bene, però, alle farine integrali, e alle preparazioni con del cacao ma non agli impasti dall’aroma delicato) Prodotti sostitutivi come “No Egg”: una miscela che comprende amido e farina di tapioca e che si trova in vendita anche in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *