Biscottini alla quinoa con olio di riso per colazione

Biscottini alla quinoa

Oggi ho deciso di fare colazione con questi biscottini alla quinoa e una spremuta d’arancia. La prima colazione è spesso un pasto inesistente in molte famiglie italiane. La mattina si va in fretta, il tempo è sempre troppo poco, non si pensa a sedersi a tavola e a considerare la necessità di consumare un pasto. E invece si tratta del pasto più importante della giornata, se si tiene conto del fatto che l’organismo è privo di alimenti da dieci-dodici ore.

Si prende un caffè, al massimo una spremuta di frutta, magari riservandosi a mezza mattina un’altro caffè. Invece il pasto della mattina deve essere una vera e propria colazione, a base di cibi facilmente digeribili ma nutrienti, magari riducendo il pasto serale che, se abbondante, può predisporre a malesseri notturni.

Ottimi questi Biscottini alla quinoa con olio di riso

Una prima colazione ben equilibrata dovrebbe comprendere: un quarto di litro di latte – o alimenti equivalenti per valore nutritivo – una o due fettine di pane, meglio se tostato (si può sostituire con altri cereali), con burro e marmellata o miele o succo di frutta. Secondo le combinazioni alimentari del resto della giornata si potrà o meno aggiungere un complemento a tenore proteico (uova, formaggio, prosciutto).

Biscottini alla quinoa

Ho provato a fare dei biscotti senza burro ma con olio di vinacciolo per accontentare Paola che proprio non lo sopporta. Sinceramente sono rimasta molto stupita per il loro sapore. Sono delicati e croccanti.

Provate anche voi a fare questi biscottini alla quinoa e ditemi cosa ne pensate! La cosa bella è che possono mangiarli sia gli intolleranti al glutine, che al lattosio e soprattutto anche le persone che come me non tollerano il nichel.

Ed ecco la ricetta dei Biscottini alla quinoa con olio di riso

Ingredienti per 30/40 biscottini

  • 200 gr farina di quinoa
  • 300 gr farina di riso
  • 100 gr zucchero di canna
  • 4 cucchiai miele di acacia
  • 150 gr uova
  • 50 gr tuorlo d’uovo
  • 160 gr olio di riso

Preparazione

Setacciate le farine e mescolatele con lo zucchero e il miele. Aggiungete le uova e una una volta che sono assorbite aggiungete l’olio e continuate ad impastare sino a quando l’impasto risulterà omogeneo.

Formate una palla, avvolgetela nella pellicola trasparente da cucina e riponetela in frigorifero per alcune ore per farla rassodare.

Stendere la frolla e con un coppapasta date la forma che volete ai biscottini e infornate a 180° per 15/20 minuti.

Potete sostituire l’olio di vinacciolo con dell’olio di riso.


Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


11-09-2015
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti