Conchiglioni con radicchio e formaggio

Conchiglioni con radicchio e formaggio
Commenti: 0 - Stampa

Conchiglioni con radicchio e formaggio: bontà

Siete alla ricerca di un primo diverso dal solito? Scegliete i conchiglioni ripieni di radicchio e formaggio cremoso ed avrete fatto centro! I sapori di scamorza, radicchio, cipollotto, formaggio fresco e besciamella, compongono un piatto avvolgente e sfizioso. Con relativa facilità e, volendo, anche in anticipo rispetto all’ora di pranzo, potrete preparare un primo davvero interessante. Avete problemi d’intolleranza al lattosio? Scegliere gli ingredienti adatti e non avrete alcun problema di digestione.

Per quanto riguarda la scelta del formaggio cremoso adatto, la soluzione è semplice. Per noi il formaggio fresco cremoso Senza Lattosio Exquisa è insostituibile. Pratico, leggero, senza conservanti, senza coloranti e senza glutine. Ciò che ha questo formaggio è una certezza, ossia un gusto straordinario. Questo formaggio nel nostro frigo non può davvero mancare, proprio per la sua versatilità. Non a caso, possiamo utilizzarlo per preparazioni sia dolci che salate ed in ogni caso è un tocco vincente per i nostri piatti.

Che dire del Radicchio?

Il radicchio è una verdura dotata di un sapore particolarmente amarognolo. Questa sua caratteristica lo rende un ortaggio amato da alcuni ed odiato da altri. Voi, come noi, ne siete fan? Questi conchiglioni ripieni di radicchio e formaggio cremoso non vi deluderanno. Il sapore peculiare non deve distrarre dalle importanti proprietà nutrizionali del radicchio, di cui ricordiamo soprattutto l’abbondanza di vitamina C e provitamina A.

Conchiglioni con radicchio e formaggio

Il consumo di radicchio assicura al nostro organismo fibre, sali minerali ed acqua. In particolare, proprio il potassio sembrerebbe essere particolarmente presente. Non male per un’insalata, no? Ovviamente, come è facile immaginare, il radicchio può essere consumato in vari modi, cotto o crudo. Spesso lo abbiamo utilizzato nei risotti, come contorno o ingrediente base per farciture varie. Approfittiamo ogni volta che è possibile di questo concentrato di benessere!

Il primo del giorno

Un piatto sfizioso ed adatto a tutte le occasioni. Con i conchiglioni ripieni di radicchio e formaggio cremoso, prepariamo in pochi minuti ed in modo relativamente facile, un primo davvero d’effetto. La pasta ripiena, gratinata al forno, ha sempre un sapore in più e – dobbiamo dirlo – quando avanza e la riscaldiamo il giorno dopo, a volte, ci sembra perfino più buona del giorno precedente!

La scamorza affumicata, anche se solo mezza, dona la sua impronta decisa al sapore complessivo di questa pietanza. Affumicato della scamorza ed amarognolo del radicchio sono sapori mitigati da panna e formaggio in un perfetto equilibrio. 

Ed ecco la ricetta dei conchiglioni ripieni di radicchio:

Ingredienti per 4 persone:

  • 250 di conchiglioni di formato grande
  • 2 cespi di radicchio rosso
  • 1 cipollotto
  • ½ scamorza stagionata e affumicata
  • 1 confezione di formaggio fresco cremoso Senza Lattosio Exquisa
  • 40 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi grattugiato
  • 100 ml di besciamella
  • 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale

Preparazione:

Lavate e tagliate a striscioline il radicchio.  Mondate e affettate finemente il cipollotto.  Rosolate il cipollotto in un tegame con un filo d’olio e aggiungete il radicchio. Fate cuocere qualche minuto poichè deve rimanere croccante.

Tagliate la scamorza a dadini. Preparate la besciamella. Lessate al dente in abbondante acqua salata i conchiglioni, scolateli e fateli raffreddare. .  In una terrina mescolate il radicchio, la scamorza, il parmigiano e il formaggio cremoso. Aggiustate di sale e mescolate bene.

A questo punto, riempite i conchiglioni con il composto, e disponeteli in una pirofila da forno nella quale avrete messo uno strato di besciamella. Inserite molto delicatamente la pasta, e aggiungetevi dell’altra besciamella, quindi date una bella spolverata di parmigiano.

Infornate a 200 gradi per almeno 15 minuti, o fino a quando i conchiglioni non saranno belli dorati.

5/5 (1 Recensione)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Gnocchetti tricolore con stracchino

Sfiziosi Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante

Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante, una meravigliosa sinfonia di sapori Gli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante sono un primo piatto molto particolare. In primis perché...

Maccheroncini di Campofilone al ragu

Maccheroncini di Campofilone al ragù, un primo gustoso

Maccheroncini di Campofilone al ragù, quando la semplicità incontra il gusto I maccheroncini di Campofilone al ragù sono un classico della cucina marchigiana e, per la precisione, del comune di...

Lasagne vegetariane con pomodori

Lasagne vegetariane con pomodori, davvero squisite

Lasagne vegetariane con pomodori e bietoline, un ottimo piatto vegetariano Le lasagne vegetariane con pomodori e bietoline sono una gradevole alternativa alle classiche lasagne alla bolognese. E’...

Malfatti con broccoli e salsiccia

Malfatti con broccoli e salsiccia, un primo sostanzioso

Malfatti con broccoli e salsiccia, un piatto semplice I malfatti con broccoli e salsiccia sono un primo gustoso, che gioca la sua partita su una manciata di ingredienti. Anche per questo motivo può...

Spaghetti al ragu di fagiano e porcini

Spaghetti al ragù di fagiano e porcini, un...

Spaghetti al ragù di fagiano e porcini, un primo rustico e insolito Gli spaghetti al ragù di fagiano e porcini sono un primo piatto tra i più “rustici” che possiate mai assaggiare. La lista...


Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


03-09-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti