Scopette della befana per una colazione gluten free

scopette della Befana
Commenti: 0 - Stampa

Una colazione abbondante e golosa con le scopette della befana

Le scopette della befana son un dolce “su misura” per un’abbondante colazione dell’Epifania e, considerando che questa festa segna la fine delle vacanze, abbiamo bisogno di un po’ di coccole e dolcezze per distrarci e consolarci un po’. Ebbene sì, un po’ di magia possiamo portarla anche a tavola, preparando con la pasta frolla e stick di mais fondente senza glutine Zulù, oppure (per chi puo’) i Mikado, delle deliziose scopettine da sgranocchiare.

Per far felici i bambini di casa, queste scopette saranno anche migliori delle tradizionali caramelle confezionate. Questi piccoli dolcetti di pasta frolla sono un’eccellente alternativa senza glutine, genuina e sicura, per cedere alla gola senza appesantirci eccessivamente. Una portata che, nel corso di questa colazione dell’Epifania, sarà davvero gradita da grandi e piccini!

Da un’indagine risulta che oltre il 16% dei bambini non fanno colazione appena alzati. Questo dato è sconcertante se sommato alla percentuale di adulti che la saltano. Inoltre se si pensa che crescendo molti adulti rinunciano alla colazione o trascurano questo pasto per impegni legati alla vita frenetica che conducono, sempre di corsa e abituati a dedicare poco tempo alle cose importanti per la nostra salute, anche se poi trovano il tempo per consultare social e leggere pagine e pagine di news dai cellulari super tecnologici che si portiamo appresso, è veramente un dato sconcertante.

Scopette della befana

Dall’Epifania non ci facciamo mancare nulla!

Spazziamo via le festività con le scopette della befana! I piccoli di casa sono sempre un po’ malinconici quando finiscono le vacanze natalizie ed è già ora di tornare a scuola. A dirla tutta, anche i più grandi non sono immuni da questa malinconia post-natalizia e la mattina dell’Epifania ha un po’ l’amaro in bocca, come se fosse l’ultimo giorno di libertà. Ecco perché, proprio in occasione di questo giorno speciale, abbiamo deciso di contrastare la tristezza con il cibo e l’abbondanza.

Per l’occasione prepareremo le nostre adorabili scopettine della befana ma anche degli sfiziosi pancakes farciti con i fiocchi Fitline Exquisa. Una buona colazione non può essere priva della sua dose di vitamine ed ecco che clementine e succo di pompelmo potranno essere l’ideale per ricaricarci a dovere. I nostri programmi sono completi! Volete accompagnarci in questa colazione speciale? Prendete appunti e cominciamo a raccogliere tutto il necessario.

Proposte senza glutine e senza lattosio

Come per gli adulti anche per i più piccoli saltare la prima colazione comporta un rendimento inferiore durante l’arco della giornata, maggiori difficoltà di concentrazione ed una maggior predisposizione allo stress. Per quanto riguarda invece l’aspetto puramente fisico, coloro che saltano questo pasto sono più propensi al consumo di snack industriali durante la giornata per far fronte ai cali di zuccheri, portando così il fisico ad abituarsi ad un’alimentazione sregolata e ad una conseguente predisposizione a disturbi alimentari quali sovrappeso ed obesità.

La colazione dovrebbe coprire circa il 20% del fabbisogno alimentare giornaliero, garantendo un apporto di carboidrati complessi, proteine e fibre. Inoltre deve garantire, in quantità inferiore, un buon apporto di zuccheri e grassi perché il nostro corpo dopo il sonno notturno ha la necessità di rigenerarsi. Infine la colazione ci permette di affrontare, con le energie necessarie, tutto il resto della giornata. Tuttavia, a volte, per pigrizia, oltre che per mancanza di tempo, a questo pasto non viene dedicata abbastanza attenzione.

Le scopette della befana sono una delizia biscottata al cioccolato che non possono davvero non piacere. Alla base di tutto, gli stick di mais Zulù sono arricchiti da cioccolato fondente all’85%. Un sapore così cioccolatoso che più che fondente potremmo definire extra fondente. Una chicca che già di per sé è ottima come spuntino per grandi e piccini ma che nella sua veste dell’Epifania è davvero irresistibile!

Se soffrite d’intolleranza al glutine o celiachia, non temete, tutti questi suggerimenti sono ottimizzati per le vostre esigenze ed anche senza lattosio! Liberate la mente da ogni possibile preoccupazione e godetevi un buon giorno in grande stile. Quest’oggi serviamo bontà fresche e genuine, appena sfornate!

Il Formaggio Fresco Cremoso Exquisa è differente

Parlo di sapori e di consistenza, per l’esperienza e per l’uso che ne ho fatto, sia nelle ricette che scelgo ogni giorno, che per gli spuntini che preparo per me e per i miei familiari. Il formaggio cremoso Exquisa senza lattosio (<0,01g/100g) è digeribile, ma anche molto più cremoso rispetto a molti altri prodotti similari (in fondo, questo dovrebbe essere uno dei principali punti di forza da non sottovalutare!). In più, è versatile: è l’ideale per la preparazione di pietanze dolci e salate, snack e aperitivi, per le feste e le cene in famiglia.

In ogni caso, ho la certezza di portare in tavola un formaggio spalmabile adatto a tutti e perfetto per dare il via libera alla mia creatività in cucina. Inoltre, non dobbiamo dimenticare che si presenta come un’ottima fonte di proteine idonee per favorire lo sviluppo di muscoli, la crescita dei bambini e la nostra salute a livello generale… e che si tratta di un prodotto senza conservanti e senza glutine. In pratica, se cercate un latticino fresco e genuino, il formaggio cremoso Exquisa merita al più presto un assaggio!

In questa colazione potete aggiungerlo spalmato sui pancakes o su crackers croccanti. E se vi par poco completate con due fettine di salmone. E’ davvero delizioso! Ci sono vari tipi di formaggio cremoso per accontentare tutti i gusti. Alle erbe, di capra, senza lattosio, il classico etc. Sono tutti buonissimi e renderanno la colazione speciale.

Ed ecco la ricetta delle scopette della Befana:

Ingredienti per 2 persone:

Per la pasta frolla :

  • 150 gr. di farina di riso
  • 75 gr. di farina di mais
  • 1 uova
  • 80 gr. di zucchero di canna finissimo
  • 75 gr. di burro chiarificato
  • 1 cucchiaio di latte consentito
  • un pizzico di sale
  • 120 gr. di Zulù Mais Fondente senza glutine (1 confezione) oppure i Mikado oppure

Preparazione:

Setacciate le farine e disponetele a fontana sulla spianatoia. Lavorate con le mani sabbiando il burro con le farine, il latte e il sale. Dopodiché, unite le uova a filo e lo zucchero. Impastate piuttosto rapidamente, quanto basta per amalgamare gli ingredienti.

Formate una palla, avvolgetela in un canovaccio e lasciatela riposare nella parte più bassa del frigorifero, per almeno un paio d’ore.

Preriscaldate il forno a 180°.Stendetela la frolla non troppo sottile.

Usate un taglia-biscotti o un coltellino per ricavare delle U dall’impasto, aventi le punte inferiori leggermente allargate. Usate i rebbi di una forchetta per incidere la parte inferiore più larga, fino a simulare le fasce di paglia di una vera scopa.

Prendete degli stecchini di legno ed infilateli in ogni formina per fare in modo che resti il buchino dove poi infilerete i bastoncini.

Ricoprite una teglia con della carta da forno e mettete il tutto in cottura per 10-15 minuti.

Appena dorati e cotti, estraete le scopettine di frolla.

Sfilate gli stecchini e inserite i bastoncini scelti

Nei fori, inserite gli stick scelti. Servite non appena i dolcetti saranno freddi e buon appetito!

5/5 (48 Recensioni)
CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Torta a strati della Befana

Torta a strati della Befana con caramelle

Auguriamoci buone feste con la torta a strati della befana! Questa torta a strati della befana è una meravigliosa ondata di zuccheri ed allegria. Già a vederla si scatena l’acquolina in bocca,...

Strudel della befana

Strudel della befana, quando la calza si fa...

Strudel della befana, un’idea simpatica per grandi e piccini Lo strudel della befana è un’idea creativa per festeggiare l’Epifania. E’ una pietanza riservata ai piccini, ovviamente, ma può...

Panna cotta con cardamomo e pere

Panna cotta con cardamomo e pere, un dolce...

Panna cotta con cardamomo, pere e cannella, un ottimo dessert La panna cotta con cardamomo, pere e cannella non è una panna cotta come le altre. Lo potete notare dalla foto, che rivela un impatto...

Casetta di pan di zenzero

Casetta di pan di zenzero, un dolcetto quasi...

Casetta di pan di zenzero, un dolce per la Befana La casetta di pan di zenzero è un dolce davvero particolare. Per capirlo è sufficiente dare un’occhiata alla foto: si tratta, infatti, di una...

Cheesecake alla melagrana

Cheesecake alla melagrana, gusto e colore a tavola

Cheesecake alla melagrana, una rivisitazione del classico dolce anglosassone La cheesecake alla melagrana è una variante leggermente diversa della classica cheesecake, dolce di origine anglosassone...

Hamburger di zampone

Hamburger di zampone, Capodanno in stile street food

Hamburger di zampone, un’idea simpatica L'hamburger di zampone è un idea sfiziosa per un capodanno diverso dal solito. Potrebbe essere considerato come un piatto capace di coniugare la tradizione...


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


03-01-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti