Vi spiego come si fa il Castagnaccio senza glutine ?

Che ne dite se vi spiego come si fa il Castagnaccio senza glutine ?  Le castagne sono dunque una fonte importante di sali minerali preziosi per la salute. 100 grammi forniscono 165 Kca, sono un alimento ad alto valore energetico, utile in autunno e in inverno per recuperare le forze. Contengono fibre utili per l’attività intestinale.
Le castagne sono molto digeribili se sono ben cotte.

Pur essendo simili a cereali come orzo o frumento a livello nutrizionale, le castagne non contengono glutine. Per questo ho deciso di proporla per il contest di Tiziana sulle intolleranze!
Mi piacciono moltissimo e rievocano in me dolcissimi ricordi, le gite fuori porta con i miei genitori per raccoglierle e la colazione della domenica mattina. Mia madre era solita farle lesse con l’alloro! Si sedeva accanto a me e me le sbucciava una ad una e con un po di zucchero le mangiavo con le mani.

Quando ho deciso di fare questo dolce e mi sono messa li ad intaccarle mi sono resa conto di quanto amore c’era dietro a quella preparazione.
Questo castagnaccio non è quello tipico della cucina toscana ma è quello napoletano fatto di castagne, cioccolato, granella di nocciole e piccoli pezzetti di canditi che fanno già tanto natale!

Contest – Le intolleranze? Le cuciniamo

Ed ecco la ricetta del Castagnaccio senza glutine

Ingredienti per 9 

  • 1 Kg Castagne
  • 300 gr cioccolato fondente
  • 220 gr zucchero semolato
  • 1 cucchiaio farina di mandorle senza glutine
  • 70 g nocciole granella (senza glutine)
  • 70 g frutta candita
  • 1 bicchiere latte

Procedimento

Sbucciate le castagne e fate bollire finchè sono cotte. Con l’aiuto di uno schiacciapatate ricavatene una purea.
Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria o come ho fatto io 1 min al microonde e una volta sciolto aggiungete il latte, lo zucchero, la vaniglia.

Unire il tutto alla purea di castagne. Amalgamare bene, aggiungere la granella di nocciole, i dadini di canditi e la farina di mandorle amalgamando ancora.
Mettere il composto nello stampo che preferito, io ho usato uno stampo in silicone monoporzione e fate riposare in frigo per almeno un giorno. Spolverizzate con del cacao amaro e servite.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *