Bocconcini di polenta con gorgonzola, mascarpone e noci

Tempo di preparazione:

La polenta è un piatto molto antico ma nonostante questo può essere utilizzato oggi in molti piatti per coloro che vogliono mantenersi in forma o soffrono di intolleranze alimentari. Nella ricetta di oggi ne scopriremo una riadattazione moderna: polenta con gorgonzola, mascarpone e noci. Ma prima ecco alcune informazioni importanti che non potete perdervi!

Qualsiasi farina si usi per fare la polenta bisogna partire dal presupposto che per  le quantità, è difficile stabilire una proporzione esatta tra acqua e farina, perché varia secondo le caratteristiche dello sfarinato e la consistenza che si vuole ottenere.  E’ proprio il rapporto tra la quantità d’acqua e la quantità di farina che determina il risultato finale.

  • Polenta asciutta e soda: 300 g di farina di mais, sale.
  • Polenta di media consistenza: 250 g di farina di mais, sale.
  • Polenta morbida: 200 g di farina di mais, sale.

Tradizionalmente viene cotta sul fuoco a legna, nell’apposito paiolo di rame – cosa che ai giorni nostri non è, per ovvie ragioni, sempre possibile.

Polenta: antichi sapori

Il classico paiolo di rame non stagnato rimane il migliore, data l’elevata conducibilità termica del rame; oggi, comunque, esistono paioli rivestiti con doppio fondo in rame che danno eccellenti risultati e sono molto pratici nell’uso.

La farina va versata a pioggia nell’acqua salata, quando questa sta per bollire.
Mentre si versa, bisogna rimestare velocemente con un mestolo di legno, in modo che non si formino fastidiosi grumi e un trucco sperimentato più volte per evitare che i grumi si formino consiste nell’aggiungere all’acqua un pochino d’olio d’oliva.

Nel Veneto la polenta per esempio è piuttosto morbida, mentre nelle valli del Trentino viene preferita più soda. Si tratta davvero di un piatto straordinario, che rappresenta in pieno la tradizione culinaria italiana.

Quando si parla di polenta la nostra mente sembra compiere un passo indietro nel passato. In realtà si tratta di un alimento attuale, visto che la farina, di mais, con la quale è fatta è gluten free.

La presenza del mais in luogo del grano rende la polenta non solo assolutamente adatta a chi soffre di celiachia ma anche alimento povero di carboidrati e con un vantaggio di non poco conto: quello di essere facilmente digeribile e di garantire al nostro corpo un totale senso di sazietà.

Un alimento prezioso dunque per tutti coloro che hanno necessità di perdere peso e che non vogliono però alzarsi da tavola affamati.

Esistono formaggi nella nostra alimentazione in grado di garantire un prezioso apporto proteico. Uno di essi è il gorgonzola ricco di sali minerali, calcio, ferro e fosforo. La presenza di queste proprietà lo rende un prodotto completo ed equilibrato, in grado di garantire benessere del nostro organismo.

Il gorgonzola, sembrerà forse strano, è inoltre relativamente povero di colesterolo, basti pensare che 100 grammi di prodotto ne apportano solamente 70 milligrammi, la stessa quantità che è presente nella carne di vitello.
Il gorgonzola è in grado di garantire un valido apporto di vitamine, specie quelle dei gruppi A, B e P.

Abbinamento perfetto: gorgonzola e noci

I Bocconcini di polenta con gorgonzola sono davvero un trionfo di gusto tutto italiano. A ricordarcelo ci pensa anche il gorgonzola! Conoscete la sua storia? Le sue origini si perdono nei secoli e arrivano ai tempi di Carlo Magno che, secondo la tradizione, amava un formaggio dal gusto particolarmente intenso e dalle nervature verde scuro.

Una unione molto ricorrente in cucina è quella del gorgonzola con le noci: l’abbinamento risulta molto gustoso e proprio per questo viene adottato in cucina ormai da secoli.  Le noci sono inoltre ricche di acidi grassi della famiglia degli Omega 3 ed degli Omega 6: è la loro presenza a giustificare l’elevato valore calorico che caratterizza il frutto.

La polenta è spesso considerata un piatto pesante e calorico mentre in realtà è decisamente il contrario. Proprio per questo l’ideale è accompagnarla con dei formaggi in modo da arricchirne il gusto e conferirle le proprietà nutritive che essi possiedono.

Ci sono anche versioni più romantiche, per esempio quella che vuole che le origini del gorgonzola siano legate all’errore di un giovane casaro che lasciava il suo posto di lavoro per andare a trovare la sua innamorata. Di certo c’è che si tratta di formaggio delizioso, un vero orgoglio per la nostra storia culinaria.

Proprietà delle noci: antiossidanti e alleate del cuore

Per avere un quadro completo dei benefici dei Bocconcini di polenta con gorgonzola è il caso di fare il punto sulle proprietà di un altro ingrediente, ossia le noci. Antiossidanti e alleate del cuore grazie alla presenza degli acidi grassi omega 3, sono ricche di sali minerali e aiutano a regolarizzare il ritmo sonno-veglia.

Adesso non resta che mettersi alla prova con questa ricetta perfetta per gli intolleranti al lattosio e per i celiaci! Ovviamente è anche molto buona! Provare per credere.

Ed ecco la ricetta dei Bocconcini di polenta con gorgonzola

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr di farina di mais
  • 120 gr di gorgonzola Igor
  • 130 g di mascarpone Accadi
  • 1/2 bicchiere di panna o latte Accadi
  • una noce di burro chiarificato
  • 40 gr.  di noci tritate

Preparazione

Preparate la polenta come di consueto. Versatela in una pirofila preferibilmente rettangolare che avrete cura prima di imburrare. Lasciatela raffreddare.

Tagliate la polenta a fette o a rondelle che sistemerete, poi, leggermente sovrapposte anche nella medesima pirofila imburrata in precedenza.

Coprite, quindi, con il gorgonzola e il mascarpone fatti sciogliere a bagnomaria con del latte o della panna.

Ponete la pirofila in forno preriscaldato a 2000 e cuocete per circa 25-30 minuti.

Servite in tavola ben calda con una spolverata di noci

 

Condividi!

Un commento a “Bocconcini di polenta con gorgonzola, mascarpone e noci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *