Tartare con olive taggiasche, capperi di Pantelleria e acciughe del Cantabrico

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (Ancora nessun voto)
Loading...Loading...
  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo di Preparazione
    30 Minuti
  • Tempo Totale
    30 Minuti
tartare di olivecapperi e acciughe

La tartare, è un modo di preparare la carne indicato in tutti i periodi dell’anno.

La tartare è una preparazione di origine francese, a base di carne bovina che deve essere sminuzzata e poi battuta esclusivamente con la  lama di un coltello sul tagliere fino a raggiungere una consistenza morbida, che va consumata cruda.

Sembra che il suo nome derivi da una leggenda secondo la quale, i Tartari, popolo nomade originario dell’Asia centrale, non avendo tempo di cucinare, poneva la carne sotto le selle dei propri cavalli per trovarla macinata al momento del pasto.

Semplice da preparare è versatile con numerosissime  variazioni sul tema e ingredienti, è fresca, non  richiede cottura. Questa ricetta propone un condimento originale per la tartare di carne, gustoso ma delicato.

Nella preparazione ho utilizzato le olive taggiasche, e sono una varietà di olive tipiche della Liguria. Il nome “taggiasco” deriva da Taggia, ridente cittadina della Riviera di Ponente, in provincia di Imperia.

Ed è proprio qui ad Arma di Taggia che le olive taggiasche furono importate dai Cistercensi di Lerino. Successivamente gli innesti dell’olivo furono portati in un po’ tutte le regioni d’Italia, ma la coltivazione maggiore e originale è sempre rimasta nella provincia di Imperia.

Il frutto, di forma ovoidale, produce un olio di colore giallo-verde, dall’odore e dal sapore fruttato con una decisa sensazione dolce, ma è un frutto molto gustoso e apprezzato anche in tavola.

 

Ingredienti per 4 persone

  • 400 gr filetto di manzo
  • 3 cucchiai olive taggiasche snocciolate
  • 1 cucchiaio capperi dissalati di Pantelleria
  • 2 filetti acciughe sott'olio del Cantabrico
  • q.b. olio d'oliva extra vergine
  • q.b. sale fino

Procedimento

  1. Dissalate i capperi sciacquandoli piu volte sotto l'acqua. Nel mixer tritate finemente le olive, i capperi e le acciughe
  2. Battete a coltello il filetto di manzo, mettetelo in una ciotola, conditelo con olio, sale e aggiungete il battuto di olive, i capperi e acciuga.
  3. Con l’aiuto di un anello tagliapasta, formate con l’impasto di carne una polpetta rotonda e piatta al centro di un piatto. Completate con un filino d’olio d’oliva e completate il piatto con una foglia di insalata e del limone

La tartare può essere preparata leggermente in anticipo ma mai  più di un’ora prima di servirla, e va tenuta in frigo fino al momento di metterla in tavola.

Mio marito ha aggiunto anche della glassa di aceto balsamico IGP alla fine

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *