logo_print

La frittata di peperoni verdi e olive taggiasche al forno

frittata di peperoni verdi
Stampa

A tavola con la frittata di peperoni verdi e olive taggiasche al forno : perfetta per tutti!

Oggi portiamo in tavola un’altra golosa ricetta a basso contenuto di nichel, senza glutine e senza lattosio. Si tratta di una preparazione adatta ai vegetariani e agli intolleranti che, naturalmente, conquista anche coloro che amano la carne e il pesce, e chi non soffre di intolleranze. La frittata di peperoni verdi e olive taggiasche al forno si presenta come un pasto leggero e digeribile e, allo stesso tempo, goloso e nutriente.

Potrete prepararla in qualunque occasione: a pranzo o a cena, per un aperitivo o un picnic. Solitamente, in particolare grazie all’uovo, questa pietanza viene apprezzata molto anche dai bambini. Inoltre, prediligendo una cottura diversa dalla frittura, ovvero quella in forno, abbiamo a che fare con un pasto adatto persino a coloro che desiderano tenere sotto controllo la linea e che amano mangiare in modo sano. Pertanto, potrete portare in tavola la frittata di peperoni verdi e olive taggiasche con tranquillità e soddisfazione!

Proteine di qualità e non solo…

Come ben sapete, le uova sono alimenti molto proteici. Ovviamente, contengono anche una buona dose di grassi ma, nonostante questo, i nutrizionisti consigliano di non eliminarle dalla propria alimentazione, neanche quando si desidera perdere peso. Infatti, l’ingrediente protagonista della nostra frittata di peperoni verdi e olive taggiasche al forno si rivela un’ottima fonte di proteine ad alto valore biologico. A detta degli esperti, si tratta di una fonte proteica ancor più valida rispetto alla carne.

Le proteine servono al nostro organismo per portare a termine numerosi processi metabolici e, in particolare, per costruire e rinforzare i muscoli. Inoltre, dobbiamo considerare che quelle che porteremo in tavola con la frittata di peperoni verdi e olive taggiasche ci aiuteranno persino a sentirci più sazi. Perciò, abbiamo a che fare con una ricetta gustosa, ma anche sostanziosa e saziante, e poi dobbiamo considerare che le uova ci regalano persino molti altri nutrienti: tante vitamine e minerali importantissimi per il nostro organismo.frittata di peperoni verdi

Frittata di peperoni verdi e olive taggiasche al forno: non ci sono mica solo le uova!

Oltre alle caratteristiche delle uova, non possiamo dimenticarci la notevole quantità di antiossidanti offerta dalle olive e dai peperoni. Questi ultimi si presentano inoltre come alimenti remineralizzanti, diuretici, depurativi e in grado di rinforzare il nostro sistema immunitario. Infine, non dobbiamo sottovalutare l’unione di sapori: la frittata di peperoni verdi e olive taggiasche è a dir poco deliziosa!

Infatti, presenta un mix di gusto davvero soddisfacente e coinvolgente. Le uova addolciscono ancor più i peperoni. D’altra parte, le olive taggiasche, con le loro qualità organolettiche inconfondibili, si sposano perfettamente con gli altri ingredienti e donano un valore aggiunto al nostro pasto. A questo punto, direi che è arrivato il momento di preparare la frittata di peperoni verdi e olive taggiasche al forno! Siete pronti?

Ed ecco la ricetta della frittata di peperoni verdi e olive taggiasche

Ingredienti:

  • 6 uova
  • 2 peperoni verdi dolci
  • 20 olive taggiasche denocciolate
  • 1 cucchiaiata di capperi
  • 100 gr. di parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione:

Pulite i peperoni dai semini, lavateli e fateli sgocciolare bene. Tagliateli a pezzettini piccoli. In una padella antiaderente  con  un cucchiaio di olio fate stufare i peperoni,  le olive  tagliate a metà e i capperi ben lavati e sgocciolati: Fate saltare e quindi insaporire il tutto e togliete la padella dal fuoco per far raffreddare

In una ciotola sbattete le uova con il parmigiano e salate. Mescolate il tutto a quanto preparato con i peperoni. Foderate una teglia tonda di carta forno bagnata e strizzata. Mescolate e versate il composto nella una teglia e infornate a 200°C per 20 minuti.

Tagliate e servite decorando con qualche oliva intera


Nota per l’intolleranza al nichel

Basso contenuto di nichel. Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


27-09-2013
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti