Bucatini con polpo, capperi e olive taggiasche

bucatini con polpo
Commenti: 0 - Stampa

Bucatini con polpo, capperi e olive taggiasche. Appetitoso primo piatto tipico italiano a base di pasta e pesce. Se vi piace il pesce ed in particolare il polpo oggi siete fortunati perché ho da proporvi una deliziosa ricetta ricercata che davvero in pochi conoscono.

I bucatini con polpo, capperi e olive taggiasche non sono solo una delle tante varianti di primi piatti a base di pesce, ma un vero e proprio capolavoro culinario dagli accostamenti decisamente azzeccati.

La ricchezza del mare mediterraneo e dei frutti caratteristici del sud Italia come olive e capperi, uniti alla pasta più tradizionale e popolare come il bucatino romano creano un piatto straordinario, ricchissimo e corposo, dal sapore deciso e intenso, che rimanda a sapori di antichi borghi di pescatori.

I bucatini con polpo, capperi e olive taggiasche, sono certamente un piatto appetitoso ma al contempo molto digeribile grazie alle ottime proprietà digestive dei capperi e delle olive.

Dato l’alto valore calorico, questi bucatini sono l’ideale pranzo domenicale da condividere allegramente con amici e familiari, che di certo rimarranno piacevolmente sorpresi.

Dato che l’elemento caratteristico di questa piatto è sicuramente il polpo, vi raccomando di accertarvi di averne preso uno fresco e ben battuto così che una volta cotto rimanga morbido e tenero. Per questo occorrerà che vi rivolgiate al vostro pescivendolo di fiducia, o meglio ancora direttamente da un pescatore.

Forse non tutti sanno che i capperi sono un frutto dalle proprietà miracolose, il suo utilizzo risale sin dai tempi antichi e già da allora gli si riconoscevano particolari proprietà curative.

Oggi grazie a studi più scientifici sappiamo che in effetti i capperi sono ricchissimi di antiossidanti naturali, hanno funzioni anti infiammatorie e anche antitumorali, e inoltre danno grossi benefici migliorando l’appetito e più in generale il processo digestivo.

Ora non mi resta solo che fornirvi l’occorrente per permettervi di assaporare questa delizia del palato, ecco qui di seguito gli ingredienti e la ricetta per cucinare questo buonissimo primo piatto. Buona preparazione!

Ed ecco la ricetta dei bucatini con polpo, capperi e olive taggiasche

Ingredienti per 4 persone

  • 320 g di bucatini consentiti
  • 200 g di polpo
  • 80 g di olive nere denocciolate
  • 40 g di capperi
  • 1 bicchiere di sidro
  • q.b. olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio
  • q.b. sale

Preparazione

Pulite il polpo privandolo del becco centrale e delle interiora contenute nella sacca. Lavatelo molto bene e cuocetelo in abbondante acqua bollente per circa un’ora. Scolatelo, spellatelo, eliminate le ventose più grandi, asciugatelo con della carta assorbente e tagliatelo a dadini.

Sciacquate i capperi, tritateli insieme alle olive. In una padella scaldate in un po’ di sidro lo spicchio d’aglio tritato, aggiungete i pezzetti di polpo, le olive e i capperi e fate cuocere sfumando con il restante sidro; regolate di sale e lasciate insaporire per 10 minuti.

Fate bollire i bucatini e scolateli al dente. Versate la pasta nella padella del condimento, amalgamate e versate in un vassoio da portata, aggiungendo un filo di olio a crudo.

5/5 (358 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

cock a leekie

Cock a leekie, la zuppa di pollo della...

Cock a leekie, un pasto completo e squisito Il cock a leekie è un piatto tipico della cucina scozzese. Si tratta di una cucina che è capace di regalare degli spunti interessanti, diversi da quelli...

Vellutata di finocchi e gamberi

Vellutata di finocchi e gamberi, una crema insolita

Vellutata di finocchi e gamberi, un abbinamento davvero unico La vellutata di finocchi e gamberi è un primo piatto tra il raffinato e il rustico. Si caratterizza non solo per una texture...

fagottini ripieni con carne di gallina

Insoliti fagottini ripieni con carne di gallina e...

Fagottini ripieni, un primo antispreco. I fagottini ripieni con carne di gallina e Grana Padano sono un primo piatto molto particolare. A prima vista, e anche al primo assaggio, appaiono come una...

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

Gnocchetti tricolore con stracchino

Sfiziosi Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante

Gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante, una meravigliosa sinfonia di sapori Gli gnocchetti con stracchino e prosciutto croccante sono un primo piatto molto particolare. In primis perché...

Maccheroncini di Campofilone al ragu

Maccheroncini di Campofilone al ragù, un primo gustoso

Maccheroncini di Campofilone al ragù, quando la semplicità incontra il gusto I maccheroncini di Campofilone al ragù sono un classico della cucina marchigiana e, per la precisione, del comune di...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


09-05-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti