bg header
logo_print

Tartare di anguria con sashimi di tonno e cioccolato, un antipasto sfizioso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Tartare di anguria con sashimi di tonno
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (370 Recensioni)

Se fra i tuoi amici hai qualcuno celiaco non preoccuparti!!!

Tartare di anguria con sashimi di tonno e cioccolato.Può capitare a volte di avere un celiaco a tavola con noi e tanti non saprebbero da che parte cominciare. Ma non i miei lettori!

Solitamente il mio ospite mi chiede un piatto diverso da quello che solitamente mangia. Ma se leggi potrai farlo anche tu

E tu vuoi deluderlo? Non sia mai…e con pochi alimenti ho creato un piatto niente male: Tartare di anguria con sashimi di tonno rosso e scaglie di cioccolato

La prima cosa da sapere è che non  è sufficiente cucinare alimenti senza glutine, ma bisogna prestare molta attenzione  affinché non ci siano contaminazioni tra cibi con glutine e cibi che ne sono privi.

Ricetta sashimi di tonno e cioccolato

Preparazione sashimi di tonno e cioccolato

Tagliate a fettine l’anguria.  Tagliate  il tonno a dadini. Disponete alla base del piatto  le fettine di anguria e la tartare di tonno. Condite con una citronette alla senape

Decorate con le fettine di ravanello croccanti, i germogli e le scaglie di fondente.

Per preparare la Salsa Vinaigrette unite l’olio, il succo di un limone e la senape. Mescolate il tutto fino ad avere un composto fluido.

  • ½ anguria
  • 100 gr cioccolato fondente
  • 300 gr tonno fresco
  • qualche germoglio di crescione
  • 2 cucchiai olio extravergine di oliva
  • q.b. sale e pepe macinato al momento
  • qualche ravanello

Citronette alla senape

  • 30 gr di Senape di Dijon forte
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva

 

Tartare di anguria con sashimi di tonno e cioccolato

Basta seguire delle piccole regole  e dei piccoli accorgimenti per condividere la gioia di stare a tavola insieme e preparare una cena pressoché perfetta!!!

Si sa che è buona regola usare utensili da cucina dedicati esclusivamente alla preparazione dei cibi “gluten free”, ma in caso di un ospite occasionale l’alternativa è lavare accuratamente tutto ciò che è venuto a contatto con alimenti che contengono glutine.

In caso di utilizzo di piastre già contaminate da glutine è necessario rivestirle con la carta da forno o con  l’ alluminio. In caso di utilizzo di strumenti da cucina non bisogna mai utilizzare gli stessi preparare gli alimenti  con glutine e senza glutine.

Anche per quanto riguarda la cottura dei cibi, come ad esempio la bollitura e la frittura,  è necessario utilizzare liquidi dedicati alla cottura senza glutine.

Buona norma è tenere separati cibi del celiaco e dell’intollerante al glutine dagli altri, in modo da non rischiare la contaminazione.

Anche i piatti, le posate e le pentole devono essere lavati accuratamente, in lavastoviglie prema di essere messi in tavola perché potrebbero essere comunque contaminati.

Un piatto sicuro!

E’ importante ricordarsi che il glutine viene spesso utilizzato come addensante ed è presente anche in cibi “insospettabili” quindi è buona regola leggere accuratamente le etichette.

Gli alimenti che si possono utilizzare tranquillamente perché privi di glutine sono:

  •  Cereali: riso, mais, grano saraceno, miglio, amaranto, manioca, quinoa e sorgo
  • Secondi piatti : carne e pesce di tutti i tipi, uova.
  • Affettati: solo prosciutto crudo (gli altri devono riportare la dicitura “Non contiene Fonti di Glutine”
  • Latte, yogurt bianco e panna
  • Formaggi di tutti i tipi tranne quelli fusi.
  • Verdure e legumi: tutti i tipi di verdure fresche, essiccate, congelate, surgelate, ma non pre-lavorate.
  • Frutta: di tutti i tipi
  • Dolci: miele, radice di liquirizia, zucchero
  • Grassi da condimento: oli vegetali, burro, lardo, strutto, aceto di vino, aceto balsamico DOP,
  • spezie ed erbe aromatiche, zafferano, passata di pomodoro, pomodori pelati e concentrato di pomodoro
  • Bevande: vino, spumante, succhi di frutta (non addizionati di vitamine o altro), bevande gasate frizzanti, caffè, caffè decaffeinato, distillati non addizionati di altre sostanze o aromi.

Per facilitare il compito ti consiglio di fare una bella pulizia a fondo della cucina e preparare un menù uguale per tutti. Se sei brava nessuno si accorgerà che manca qualcosa ai loro piatti!

Ricette con anguria ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (370 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Brandade de Morue à la Nimoise

Brandade de Morue à la Nimoise: lo snack...

Tutto il sapore del baccalà Il protagonista di questa ricetta è il baccalà, che qui viene sottoposto a un trattamento particolare. Tanto per cominciare viene dissalato, ossia viene lasciato in...

Aperitivo con arancia

Aperitivo con arancia, un’idea creativa per i buffet...

Aperol, una bevanda leggendaria L’elemento più caratteristico della ricetta dell'aperitivo con arancia è l’Aperol. Siamo parlando di una bevanda molto conosciuta, che ha attraversato oltre un...

Gazpacho di pesche (

Gazpacho di pesche, una ricetta dolce e aromatica

Quale pesche utilizzare per questo gazpacho? Per questo particolare gazpacho di pesche vi consiglio di utilizzare le pesche gialle. Sono le pesche più dolci, e quindi in grado di spiccare in mezzo...