bg header
logo_print

Scamone di bisonte con cavolo rapa, un piatto gourmet

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Scamone di bisonte con cavolo rapa
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Scamone di bisonte con millefoglie di cavolo rapa, un secondo con contorni squisiti

Lo scamone di bisonte con millefoglie di cavolo rapa e patate all’alloro è una pietanza che riunisce un secondo piatto di qualità con un contorno squisito. E’ una ricetta semplice da realizzare, che basa le sue qualità su ingredienti genuini. Il protagonista è ovviamente lo scamone di bisonte. Con il termine scamone si intende un taglio di carne molto particolare, a metà strada tra un taglio di prima qualità pregiato e il conveniente. Per la precisione, si trova nella parte inferiore della sezione lombare, vicino alla coscia. E’ un taglio particolarmente tenero ed è ottimo anche per preparare brasati, stracotti, stufati e roast beef.

Ricetta scamone di bisonte

Preparazione scamone di bisonte

Per la preparazione dello scamone di bisonte con millefoglie di cavolo rapa iniziate versando nel mixer gli spinaci, il burro chiarificato e il pepe verde; poi frullate per bene il tutto. Ora rosolate la carne in una padella contenete un po’ di olio extravergine di oliva. Aggiungete un po’ di sale, un po’ di pepe, il rosmarino e versate il vino bianco per sfumare.

Aspettate che il liquido evapori, poi unite la panna e versate il frullato agli spinaci. Portate il tutto a cottura e spegnete la fiamma. Infine impiattate la carne adagiandola sulla salsa agli spinaci che avete preparato. Accompagnate il tutto con la millefoglie di cavolo rapa e con le patate all’alloro. Servite e buon appetito.

Ingredienti scamone di bisonte

  • 600 gr. di scamone di bisonte
  • 100 gr. di spinaci
  • 3 gr. di pepe verde
  • 1 dl. di vino bianco
  • 60 gr. di burro chiarificato
  • 1 dl. di panna fresca consentita
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e di pepe verde
  • una millefoglie di cavolo rapa
  • q. b. di patate all’alloro.

Come cucinare lo scamone di bisonte? E’ molto simile alla costata, ma meno succulente e, per questo motivo, meno costosa; tuttavia è in genere più tenera del filetto. In occasione di questa ricetta lo scamone va prima rosolato, poi sfumato con il vino e arricchito con la panna e un delizioso frullato agli spinaci e burro.

La carne di bisonte non è molto consumata per una ragione di praticità, infatti il vitello è più facilmente allevabile. Tuttavia, spicca per le proprietà nutrizionali. In primis la carne bufalina è povera di grassi in quanto contiene solo 130 kcal. Allo stesso tempo è ricca di vitamine e sali minerali. A tal proposito si segnalano la vitamina B6 e la B12, che fanno bene alla circolazione, come anche il potassio, lo zinco, il magnesio e il cromo. Per quanto concerne il sapore è molto simile alla carne di bovino, tuttavia appare leggermente più delicata e dolciastra. In virtù di una spiccata morbidezza e di un’ottima digeribilità, è una carne adatta a tutti.

Ottimo anche il controfiletto di bisonte con verdure, purea di zucca e salsa ai broccoli. Un secondo dal sapore rustico, tutto sommato classico ma in grado di offrire molto in termini organolettici, nutrizionali e persino visivi. Certo, non è tra le più carni più consumate, e reperirla potrebbe essere un po’ più difficoltoso del normale, ma credetemi ne vale proprio la pena!

Come preparare la millefoglie?

La ricetta dello scamone di bisonte prevede addirittura due contorni. Questi sono abbastanza semplici da realizzare e si abbinano alla perfezione con il sapore delicato della carne di bisonte. Il primo contorno è la millefoglie di cavolo rapa. E’ un contorno che assomiglia, nell’aspetto e nel procedimento, alla lasagna. In questo caso la pasta è sostituita da fette molto sottili di cavolo rapa, che spicca per la sua leggerezza, per il sapore molto spiccato e per una certa abbondanza di sali minerali e vitamine.

Scamone di bisonte con cavolo rapa

La millefoglie di cavolo rapa non è pesante, ma nemmeno dietetica. Infatti, tra uno strato e l’altro vanno inseriti il Grana grattugiato, la panna e il latte. Il tutto va poi cotto al forno per ben 40 minuti a 160 gradi, infatti il cavolo rapa è più coriaceo rispetto alle altre varietà di cavolo, dunque necessita di una cottura più prolungata. L’abbinamento comunque è molto particolare, saporito e capace di spezzare la linearità della carne.

Patate all’alloro, un contorno semplicemente perfetto

Un altro contorno dello scamone di bisonte è costituito dalle patate all’alloro. Questo contorno, a differenza della millefoglie, è davvero semplice. Si tratta, infatti, di incidere le patate con tagli profondi (senza arrivare alla fine) e infilarci dentro delle foglie di alloro. Dopodiché, le patate così condite vanno poste in una teglia ben unta con il burro e cotte al forno, sempre a 160 gradi per 40 minuti. E’ un contorno semplice e molto saporito. L’alloro, infatti, valorizza le patate, conferendo loro un aroma molto suggestivo, che altre spezie non sarebbero in grado di fornire.

Per quanto concerne la tipologia di patate, vi consiglio di andare sul sicuro e di utilizzare quelle a pasta gialla. Esse, infatti, si caratterizzano per una consistenza molto solida, dunque sono in grado di resistere alle elevate temperature per lunghi periodi di tempo. Le patate bianche, in quanto a sapore, non sarebbero una scelta sbagliata, ma si sfalderebbero, rovinando di fatto questo bel contorno. Per quanto riguarda le proprietà nutrizionali c’è poca differenza tra le patate a pasta gialla e le patate a pasta bianca. Tutte le patate si assomigliano, infatti sono ricche di carboidrati e sali minerali, inoltre non difettano in vitamine e sono povere di grassi. L’indice glicemico, poi, è piuttosto contenuto, a tal punto che anche i diabetici possono consumarle senza alcun timore.

Ricette carni particolari ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...

Hamburger di quinoa e melanzane

Hamburger di quinoa e melanzane, una delizia 100%...

Uno sguardo alla quinoa La quinoa è la vera protagonista di questa sfiziosa ricetta. Occupa un posto d’onore negli hamburger di melanzane, adatti anche ai celiaci o a chi manifesta una marcata...

Hamburger di manzo con friggitelli

Hamburger di manzo con friggitelli, un secondo delizioso

Cosa sono i friggitelli? Gli hamburger di manzo e friggitelli sono di norma una ricetta semplice, in quanto a variare non è il procedimento bensì gli ingredienti. Per l’occasione ho deciso di...