bg header
logo_print

Alette di pollo fritte, una ricetta sfiziosa da finger food

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Ali di pollo fritto
Ricette per intolleranti, Cucina italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Alette di pollo fritte, una ricetta da street food ricca di gusto

Quando si organizza una cena con tante persone spesso si hanno poche idee per l’antipasto o per lo stuzzichino da abbinare al drink durante l’aperitivo di benvenuto. A tal proposito posso dire che lo street food rappresenta una soluzione fantastica.

Rapidità e creatività sono alla base di quella che non è più una semplice tendenza, ma è diventata un’abitudine consolidata, dalla quale è possibile prendere ispirazione anche per portare una ricetta sfiziosa in tavola durante una cena. Ecco perché oggi vi parlo delle alette di pollo fritte, un finger food fritto all’americana.

Ricetta alette di pollo fritte

Preparazione alette di pollo fritte

  • Pulite le ali di pollo fiammeggiandole per eliminare le penne e l’eventuale peluria residua.
  • Trasferite in ciotole diverse la farina, le uova e nuovamente altra farina che potrete aromatizzare con della paprika. Infarinate le alette di pollo nella prima ciotola.
  • Passate le alette nella seconda ciotola, con l’uovo. Ripassate, infine, nella terza ciotola con la farina o farina con paprica a vostro gusto.
  • Scaldate un dito abbondante di olio di semi in una padella e iniziate a friggere.
  • Quando le alette di pollo saranno tutte fritte e ben dorate, salatele e servitele ben calde su un letto di insalata o in un cartoccio di carta alimentare con ketchup e maionese.

Ingredienti alette di pollo fritte

  • 12 ali di pollo
  • 4 uova
  • q. b. di farina di riso
  • olio di semi per friggere
  • q. b. di sale
  • paprika a piacere

I benefici della carne di pollo

La carne di pollo è la scelta ideale per chi vuole sostituire le carni rosse con alternative più sane e meno caloriche. Caratterizzata da un basso contenuto di grassi, la carne di pollo è perfetta al proposito e rappresenta anche una validissima fonte di proteine. Proprio per queste sue proprietà ho pensato ad una ricetta che sia allo stesso tempo gustosa e salutare: le alette di pollo fritte.

Infine, sapevate poi che il pollo, grazie alla presenza di un amminoacido come il triptofano, costituisce un’alternativa molto valida per aumentare i livelli di serotonina e combattere gli effetti negativi dei cali di umore? La carne di pollo fa quindi bene sia al corpo che allo spirito, inoltre è anche adatta a chi soffre di intolleranza al lattosio.

Parliamo  un po’ della paprika

Per insaporire queste deliziose alette di pollo fritte è possibile utilizzare la paprika. Vi siete mai soffermati ad analizzare le sue proprietà benefiche? Nessun problema, possiamo fare un veloce ripasso cominciando a ricordare che nella paprika è contenuta la capsaicina, una sostanza in grado di ottimizzare il livello di afflusso del sangue.

La presenza della capsaicina rende la paprika una soluzione ottima quando si tratta di combattere dolori reumatici e di natura muscolare (non a caso si tratta di un principio attivo utilizzato in tantissime pomate aventi questo scopo).

Ma i benefici della paprika non finiscono qui! Sapevate che la capsaicina ha anche delle ottime proprietà antiossidanti e che è perfetta per combattere il processo d’invecchiamento dei tessuti.

La paprika non è solo un’alternativa eccellente per insaporire i piatti e per dare corpo a sapori delicati come quello della carne di pollo, ma anche un vero e proprio regalo per la salute, una spezia in grado d’influire sull’efficienza dei processi digestivi, sulla bellezza della pelle, sulla risoluzione di diverse tipologie di dolore articolare e muscolare.

Perché abbiamo impanato le alette di pollo fritte con la farina di riso?

La lista degli ingredienti delle alette di pollo fritte comprende anche la farina di riso. La farina è chiaramente un protagonista della rosticceria, in quanto garantisce una buona panatura. Ma perché proprio quella di riso? I motivi sono due. In primis per consentire anche ai celiaci di gustare il piatto, infatti la farina di riso, a differenza della farina 00, è una farina priva di glutine.

Il secondo motivo riguarda le caratteristiche intrinseche della farina di riso, che è molto leggera e vanta una buona resa. Per queste proprietà ha un ruolo importante nelle panature, agendo da ottimo legante senza coprire gli altri ingredienti.

La farina di riso è anche valida dal punto di vista nutrizionale, infatti contiene vitamine e sali minerali in quantità maggiore rispetto alle farine classiche, inoltre è anche meno grassa e meno proteica, un difetto trascurabile alla luce delle qualità di questo alimento.

Delle sfiziose alette di pollo fritte ma leggere

Molti storcono il naso quando si parla di frittura, in quanto è considerata come il metodo di cottura più pesante e meno salutare. Tuttavia, con qualche accorgimento può essere resa alquanto sostenibile. Proprio per questo vi do alcuni utili consigli per preparare delle alette di pollo leggere e ricche di gusto.

Partiamo dall’olio che deve essere abbondante, in modo da determinare una vera frittura ad immersione. La frittura con poco olio, per quanto possa sembrare paradossale, impregna gli alimenti e li rende più grassi. Inoltre, l’olio deve essere a temperatura, per capirlo basta immergete la punta di uno stecchino: se tutto intorno compaiono bollicine, allora la temperatura è al punto giusto e potete iniziare ad immergere gli alimenti.

Infine fate attenzione alla fase di riposo. Essa deve avvenire su un foglio di carta assorbente, che priva il fritto dell’olio in eccesso. Al limite potete procedere anche con la friggitrice ad aria. Si tratta di uno elettrodomestico interessante in quanto utilizza i principi del forno ventilato per simulare la frittura. Grazie ad esso si ottengono dei “falsi fritti” croccanti fuori e morbidi dentro. Inoltre, impone un uso molto limitato dei grassi, ovvero la quantità necessaria ad irrorare il cestello.

Utilizzare la friggitrice ad aria è semplice. Si spruzza un po’ di olio nel cestello e si posizionano al suo interno i cibi, poi si chiude e si aziona il programma desiderato. Il tempo di cottura è simile a quello del forno, quindi supera spesso i dieci minuti. Tuttavia, potete spegnere la macchina una volta che le alette impanate hanno acquisito una tonalità dorata.

Come accompagnare le alette fritte?

Le alette di pollo fritte meritano di essere accompagnate con una salsa o con un intingolo, d’altronde è una caratteristica tipica della rosticceria “impanata e fritta”. Ma quali salse utilizzare? I classici ketchup, maionese e senape sono soluzioni sempre percorribili, ma potete fare di meglio.

Per esempio potete optare per la salsa yogurt, che è acidula e morbida allo stesso tempo. Oppure potete usare la salsa tzatziki, che è una versione ancora più gustosa, realizzata con cetriolini e cipolla. Inoltre, potete puntare ad una rosticceria orientale scegliendo la salsa teriyaki, una salsa giapponese realizzata con zucchero, sakè e salsa di soia.

Se volete rimanere in ambito mediterraneo potete preparare la salsa all’aglio, che vede come protagonista la maionese, il succo di limone e ovviamente l’aglio fresco. A mio parere ci sta bene anche la salsa verde, un intingolo al prezzemolo molto denso che viene utilizzato soprattutto per le carni arrosto e per i bolliti.

FAQ sulle alette di pollo fritte

Come si cucinano le alette di pollo?

Le alette di pollo sono perfette per la frittura. In questo caso, dopo essere state pulite, si passano nella farina, poi nell’uovo sbattuto e di nuovo nella farina. Infine, si procede con la frittura in abbondante olio vegetale alla giusta temperatura. Le ali di pollo possono essere anche cotte al forno, brasate e grigliate.

Come accompagnare le alette di pollo fritte?

Le alette di pollo possono essere accompagnate con una insalatina per ottenere un secondo piatto leggero. In alternativa, possono essere associate a una buona salsa. La salsa barbecue è perfetta, ma vi consiglio di provare anche la salsa allo yogurt, la salsa tonnata e la salsa tzatziki.

Quante calorie hanno le alette di pollo fritte?

Le alette di pollo fritte vantano un apporto calorico variabile, che dipende dalla qualità della frittura oltre che dalle dimensioni delle alette. Immaginando dimensioni medie e una frittura di qualità, ciascun pezzo potrebbe apportare 150 kcal.

Come cucinare le ali di pollo nella friggitrice ad aria?

Per fare le ali di pollo fritte nella friggitrice ad aria è sufficiente spruzzare un po’ di olio nel cestello e inserire le alette di pollo. In questo caso la cottura dura un po’ di più della normale frittura e può superare i 15 minuti.

Ricette di pollo fritto ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pollo al lime e elicriso

Pollo al lime e elicriso, un secondo raffinato...

Come cuocere il petto di pollo in modo perfetto? Cuocere il petto di pollo al lime è semplice, ma se volete ottenere un risultato perfetto dovrete prendere alcuni accorgimenti. Il primo riguarda il...

Brandade de Morue à la Nimoise

Brandade de Morue à la Nimoise: lo snack...

Tutto il sapore del baccalà Il protagonista di questa ricetta è il baccalà, che qui viene sottoposto a un trattamento particolare. Tanto per cominciare viene dissalato, ossia viene lasciato in...

Insalata con arrosto di alce

Insalata con arrosto di alce, un secondo intenso...

Cosa sapere sulla carne di alce La ricetta dell'insalata con arrosto di alce ci permette di spendere qualche parola sulla carne di alce, così poco diffusa dalle nostre parti eppure così buona. Il...