bg header
logo_print

Bocconcini di pollo croccanti, un finger food delizioso

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

bocconcini di pollo croccanti
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 45 min
cottura
Cottura: 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
3.4/5 (40 Recensioni)

Bocconcini di pollo croccanti, dei pezzi di rosticceria gustosi e leggeri

I bocconcini di pollo croccanti piacciono a tutti, ma soprattutto ai più piccoli. Sono gustosi, leggeri, nutrienti e facilmente digeribili. Proprio per questi motivi si presentano spesso come un validi alleati delle mamme che non riescono a far mangiare la carne ai loro bambini. Tuttavia, è inutile dire che sono molto amati anche dagli adulti e il merito è sempre del suo sapore.

Perciò, vogliamo proporvi una ricetta facile e veloce, che vi eviterà di comprare il pollo fritto, precotto e congelato che propongono al supermercato. Anche quello è veramente molto buono, ma perché non approfittare dell’opportunità di divertirsi un po’ in cucina e di preparare questo piatto in maniera decisamente più sana?

Ricetta bocconcini di pollo croccanti

Preparazione bocconcini di pollo croccanti

  • Preriscaldate il forno a 180 gradi. In una ciotola sbattete le uova con il succo di limone, il coriandolo tritato e il sale.
  • Aggiungete nella ciotola il petto di pollo tagliato a pezzetti, mescolatelo e mettete il tutto nel in frigorifero a riposare per circa 30 minuti.
  • Scolate il pezzetti di pollo, infarinateli e metteteli sulla placca del forno ricoperta con l’apposta carta. Cuoceteli in forno già caldo finché sono ben dorati.
  • Una volta tolti dal forno disponeteli su di un piatto da portata, irrorateli con un filo d’olio e serviteli ben caldi.

Ingredienti bocconcini di pollo croccanti

  • 700 gr. di petto di pollo
  • 3 uova
  • 1 limone
  • 1 ciuffo di coriandolo
  • q. b. di farina di riso
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale.

Bocconcini di pollo croccanti, un finger food per grandi e piccini

Oggi cuciniamo i bocconcini di pollo croccanti, uno splendido esempio di rosticceria finger food. Sono facili da preparare, gustosi, leggeri e gradevoli alla vista. Inoltre, sono perfetti per i bambini, che in genere sono restii a consumare piatti complessi. Sono ottimi anche per i più grandi, in quanto propongono un sapore articolato, in cui panatura e carne si integrano alla perfezione.

I bocconcini di pollo croccanti vantano alcune peculiarità. La panatura, per esempio, viene realizzata con il contributo delle spezie ed è soggetta a un periodo di riposo in frigo. La cottura, invece, non avviene nell’olio caldo ma nel forno preriscaldato. Rispetto alla frittura è un metodo di cottura molto più leggero, che regala le sue soddisfazioni sia come impatto visivo che come texture.

Un focus sulla carne di pollo

Vale la pena parlare della carne di pollo, che è la vera protagonista di questi bocconcini croccanti. Vi consiglio di utilizzare il petto di pollo, che è il taglio più morbido e versatile, adatto alla riduzione in pezzettini e alla panatura.

Quella di pollo è la carne più consumata al mondo. Non è solo una questione di reperibilità, ma anche di proprietà oggettive. Come è noto, il pollo propone note delicate che non richiamano ad una carne grassa, come quella di maiale. E’ anche molto digeribile, e quindi può essere consumato anche dai più piccoli e dagli anziani.

Vanta, poi, un eccellente profilo nutrizionale. Come tutte le carni, apporta le vitamine del gruppo B e contiene molti sali minerali, tra cui alcuni riconducibili alle carni rosse. Il riferimento è al ferro, che ottimizza il grado di densità del sangue. Inoltre, l’apporto proteico è ottimo e non fa rimpiangere la carne di manzo o di suino. Infine, apporta – al netto della pelle – circa 100-150 kcal per 100 grammi.

Una panatura diversa dal solito

Tra i punti di forza di questi bocconcini di pollo croccanti spicca la panatura. Per certi versi non è diversa da quella degli altri pezzi di rosticceria, o delle fettine panate. Tuttavia, spicca per alcune particolarità. Tanto per cominciare vede il contributo delle spezie, e nello specifico del coriandolo. In secondo luogo è aromatizzata con il succo di limone, i cui sentori acri si addicono alle note delicate del pollo.

Il processo di panatura comprende anche un ampio periodo di riposo in frigo. Dopodiché i bocconcini di pollo vanno immersi in una soluzione di uova e lasciati in ammollo per una buona mezz’ora. Un accorgimento, questo, che renderà la fase successiva più efficace e favorirà una consistenza più croccante.

La fase finale consiste nel passare i bocconcini di pollo (ben scolati) nella farina. La farina usata è quella di riso in quanto è priva di glutine e propone un sentore delicato, che non interferisce con gli altri ingredienti.

Quali spezie usare per i bocconcini di pollo croccanti

Ho già accennato all’impiego del coriandolo per aromatizzare la soluzione a base di uova dei bocconcini di pollo croccanti. La presenza del coriandolo è giustificata dal suo sapore e dal suo aroma. Esso si avvicina ai semi di finocchio, dunque è in grado di impattare sul risultato finale. Molti lo accostano al prezzemolo, ma in realtà con quest’ultimo ha in comune solo l’aspetto.

Ovviamente il coriandolo è pur sempre una spezia, quindi va impiegato con prudenza. Ricordatevi che dosi elevate interferiscono con gli altri ingredienti, compromettendo l’equilibrio della ricetta.

Il coriandolo si fa apprezzare anche per le sue proprietà nutrizionali, infatti è ricco di antiossidanti, sostanze che agiscono in funzione anti-tumorale. E’ considerando anche un buon digestivo in caso di meteorismo, proprio per questo non è un caso che venga consumato sotto forma di infuso.

Come accompagnare i bocconcini di pollo?

Come tutti i pezzi di rosticceria, anche i bocconcini di pollo si prestano ad essere accompagnati con delle salse. Ma quali salse utilizzare? In questa ricetta potete andare sul sicuro, optando per il ketchup e la maionese. In questo caso, però, togliereste un po’ di creatività al piatto, quindi è meglio optare per salse più composte. La senape è a tal proposito una soluzione ideale, in quanto aromatica e non troppo coprente; un dettaglio non di poco conto se si considera la delicatezza di base della carne di pollo.

Come alternativa, perché non provare una buona salsa allo yogurt aromatizzata con i cetriolini? Il sapore acidulo di questo tipo di salsa si sposa alla perfezione con i sentori neutri del pollo. Stesso discorso per la salsa Worcester, che aggiunge un tocco acre grazie all’utilizzo dell’aceto. Infine, non vanno dimenticate le salse tex mex, che giocano un ruolo importante sulla commistione tra pomodori e peperoncino.

Ricette con pollo ne abbiamo? Certo che si!

3.4/5 (40 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Caprese in bicchiere

Caprese in bicchiere, un’idea simpatica per un primo...

Quali pomodori utilizzare nella caprese in bicchiere? La caprese in bicchiere è un’insalata semplice, che si basa quasi interamente sulla qualità degli ingredienti. In particolare bisogna...

Gamberi alla catalana

Gamberi alla catalana, un piatto di pesce ricco...

Catalana di gamberi: un’insalata più che un secondo Come ho già accennato, i gamberi alla catalana (o catalana di gamberi che dir si voglia) hanno tutto l’aspetto di un’insalata, infatti...

Pollo al lime e elicriso

Pollo al lime e elicriso, un secondo raffinato...

Come cuocere il petto di pollo in modo perfetto? Cuocere il petto di pollo al lime è semplice, ma se volete ottenere un risultato perfetto dovrete prendere alcuni accorgimenti. Il primo riguarda il...