Risotto giallo con lonza e piselli e tante lacrime

Tempo di preparazione:

Ecco un corposo primo piatto: il risotto giallo con lonza e piselli

Non vi dico molto del risotto giallo con lonza e piselli perché le parole rimangono in tastiera e le grida anche…. Non riesco nemmeno a scrivere quello che provo quando inizio a cucinare questo risotto!!! Persino ora, mentre scrivo la ricetta, mi rigano le guance di lacrime…. la mente torna alla mia adolescenza, a quando al tavolo la domenica eravamo quattro: mamma Enrica, papà Augusto, io e mia sorella Maria Grazie. …E ora non c’è più nessuno di loro… Dove siete???? Perché????? Non è giusto…

Ad ogni modo, tornando a noi, se avete una forte passione per i risotti, vi consiglio vivamente di provare anche questo. Un classico della cucina milanese unito ad ingredienti molto differenti tra loro e in un tutt’uno che si preannuncia sorprendentemente gustoso… Questa pietanza è una vera e propria coccola per il palato e per tutti i sensi stimolati. Dall’olfatto, con l’avvolgente aroma che solo lo zafferano è in grado di sprigionare, al gusto e alla consistenza cremosa del risotto appena mantecato.

Gusto e salute in quantità!

Tra le molteplici proprietà degli ingredienti, spiccano in primis quelle del riso. Potassio, innanzitutto, essenziale al buon funzionamento dei reni. Sono molte le altre potenzialità di questo alimento riconosciute attraverso i numerosi studi. Ad esempio, è stato riscontrato che vanta proprietà regolatrici, rivelandosi efficacissimo nel ripristinare la flora intestinale.

Ulteriore predominante ingrediente del risotto giallo con lonza e piselli è naturalmente lo zafferano, appartenente alla famiglia delle Iridacee. Innumerevoli ricerche affermano che le sostanze contenute al suo interno svolgano attività benefiche nei confronti del sistema nervoso, in particolare migliorando l’umore. D’altra parte, la presenza della vitamina A costituisce un vero e proprio toccasana per la vista, prevenendo il processo degenerativo della parte centrale della retina, denominata macula.

Poi troviamo i piselli, consigliatissimi nelle diete ipocaloriche e ricchi di fosforo, un minerale in grado di combattere lo stress. E la lonza? Nonostante ciò che si pensa, questa parte del maiale è molto proteica e nutriente, sia da un punto di vista vitaminico che per quanto riguarda l’apporto di minerali. Rispetto a qualche tempo fa, non è più così grassa: l’alimentazione all’interno degli allevamenti è cambiata in meglio, probabilmente per far fronte al calo del consumo dovuto appunto alla voglia di mangiare carni più magre.

Risotto giallo con lonza e piselli: un piatto unico

Oltre al riso, allo zafferano, alla lonza e ai piselli, in questa ricetta troviamo anche il brodo vegetale, l’olio extravergine d’oliva e il Parmigiano Reggiano, ingredienti genuini e dall’importante valore nutritivo.

Vista la ricchezza di ingredienti e nutrienti apportati all’interno del pasto, è ovvio che il risotto giallo con lonza e piselli costituisce inoltre un buon piatto unico, composto da materie prime semplici e deliziose. Pertanto, aumentando un po’ la porzione (senza esagerare), potrete tranquillamente “saltare” il consueto secondo.

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr di riso carnaroli Riserva San Massimo
  • 250 gr di lonza di maiale
  • 1 scalogno
  • 200 gr di pisellini finissimi cotti al vapore
  • 1 lt e 1/2 di brodo vegetale
  • ½ bicchiere di vino bianco secco
  • 50 gr. di parmigiano reggiano 36 mesi
  • 1 bustina di zafferano
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale

Preparazione

Fate tostare lo scalogno, poi aggiungete la lonza a dadini. Lasciatela rosolare, sfumata poi con il vino bianco e aggiungi i pisellini e dopo poco anche il riso. Scaldate il brodo e cuocete il riso aggiungendolo poco alla volta. Sciolto in poco brodo aggiungete anche la bustina di zafferano. Una volta pronto, spegnete il fuoco e mantecate con il parmigiano e una noce di burro. Lasciate riposare qualche istante e poi servite!

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *