Vol au vent ai funghi champignons come antipasto

vol au vent ai funghi
Stampa

Vol au vent ai funghi champignons come antipasto. È un rapporto speciale quello che lega una madre e una figlia, fatto di confidenze, d’intese al primo sguardo, ma anche di scontri e riconciliazioni. Quale genitore non vorrebbe che il proprio figlio apprezzasse i tanti sapori della natura, mangiasse in modo sano e si sedesse a tavola con gioia?

Ebbene, molto dipende da come i genitori educano al gusto i figli, fin dalla nascita. Ho provato in mille occasioni e insegnare a Roberta a cucinare, a farle prendere la mia passione, ma non aveva tempo………….

Ora che sta per diventare mamma, comincia ad apprezzare gli insegnamenti fatti negli anni e devo dire che fra una suocera che ha un ristorante nelle Langhe e una mamma appassionata di cucina………….. l’allievo supera il maestro………..

Lo dimostra giornalmente con i vari esperimenti e questi vol au vent ai funghi ne sono una prova……… Buon Appetito

Pronti in un attimo

voul ai vent ai funghi

Il vol au vent è una sorta di «scatola» di pasta sfoglia, di forma cilindrica, da servire sia calda che fredda, riempita di vari tipi di farcie, asciutti e legati da salsa bianca o panna.

Nella cucina classica, il vol au vent è di formato tale da poter essere sufficiente almeno per tre o quattro porzioni questo contrasta col linguaggio corrente italiano, che definisce con questo nome anche le bouchées, e cioè le tartellette analoghe ma individuali, da servirsi una per commensale.

I vol au vent si possono comperare già pronti: si riscaldano leggermente in forno. facendo attenzione che non emettano grasso, perché diventerebbero unti e pesanti, quindi si farciscono e si servono subito

Una volta farciti i vol au vent non possono essere messi in forno una seconda volta; in famiglia gli avanzi si possono riscaldare a bagnomaria.

Oppure come in questa ricetta, prima li farcite e poi gli date una passatina veloce in forno.Ha dato le dosi cosi a spanne e per essere fra i primi esperimenti accontentiamoci. Il risultato era buono

Ed ecco la ricetta dei Vol au vent ai funghi champignons

Ingredienti:

  • 20 vol au vent
  • 500 gr.di funghi champignons
  • 1 scalogno
  • 200 gr. di besciamella
  • 80 gr. di parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • 1 cucchiaio di timo tritato
  • 1 bicchiere di brodo vegetale
  • uno spicchio d’aglio (facoltativo)
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • q.b. sale e pepe

Preparazione

Per prima cosa pulite con cura i funghi quindi affettateli sottili. Pelate lo scalogno e affettatelo finemente.  Pelate e tritate l’aglio

Rosolate in una casseruola con 2 cucchiai di olio  lo scalogno. l’aglio e i funghi. Aggiustate di sale e pepe. Aggiungete un bicchiere di brodo vegetale  e fate cuocere a fuoco medio per circa 15 minuti.

Preparate la besciamella e aggiungete il timo e il parmigiano grattugiato e mescolate con cura il composto.

Riempite i vol-au-vent con un cucchiaio di salsa sul fondo e una manciata di funghi in superficie. Infornate il tutto per 20 min a 180 ° e serviteli caldi.

CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


19-03-2011
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti