Vol au vent ai funghi

Tempo di preparazione:

È un rapporto speciale quello che lega una madre e una figlia, fatto di confidenze, d’intese al primo sguardo, ma anche di scontri e riconciliazioni.Quale genitore non vorrebbe che il proprio figlio apprezzasse i tanti sapori della natura, mangiasse in modo sano e si sedesse a tavola con gioia?

Ebbene, molto dipende da come i genitori educano al gusto i figli, fin dalla nascita. Ho provato in mille occasioni e insegnare a Roberta a cucinare, a farle prendere la mia passione, ma non aveva tempo………….

Ora che sta per diventare mamma, comincia ad apprezzare gli insegnamenti fatti negli anni e devo dire che fra una suocera che ha un ristorante nelle Langhe e una mamma appassionata di cucina………….. l’allievo supera il maestro………..

Lo dimostra giornalmente con i vari esperimenti e questi vol au vent ne sono una prova……… Buon Appetito

Il vol au vent è una sorta di «scatola» di pasta sfoglia, di forma cilindrica, da servire sia calda che fredda, riempita di vari tipi di farcie, asciutti e legati da salsa bianca o panna.

Nella cucina classica, il vol au vent è di formato tale da poter essere sufficiente almeno per tre o quattro porzioni questo contrasta col linguaggio corrente italiano, che definisce con questo nome anche le bouchées, e cioè le tartellette analoghe ma individuali, da servirsi una per commensale.

I vol au vent si possono comperare già pronti: si riscaldano leggermente in forno. facendo attenzione che non emettano grasso, perché diventerebbero unti e pesanti, quindi si farciscono e si servono subito

Una volta farciti i vol au vent non possono essere messi in forno una seconda volta; in famiglia gli avanzi si possono riscaldare a bagnomaria.

Oppure come in questa ricetta, prima li farcite e poi gli date una passatina veloce in forno.Ha dato le dosi cosi a spanne e per essere fra i primi esperimenti accontentiamoci. Il risultato era buono

Ingredienti:

  • 20 vol au vent
  • funghi secchi e funghi porcini freschi
  • scalogno
  • besciamella
  • parmigiano reggiano 48 mesi grattugiato
  • prezzemolo tritato
  • sale
  • pepe

Preparazione

Per prima cosa pulite i funghi: lavate quelli secchi che possono contenere polveri anche se sono molto belli, poi lasciateli rinvenire in acqua tiepida. I porcini freschi puliteli con un coltellino dalla terra, poi passateli con uno straccio umido, per evitare che perdano il profumo, quindi affettateli sottili.

Preparate la besciamella con burro, latte e farina. Strizzate i funghi secchi e sminuzzateli grossolanamente. Tritate l’aglio e abbondante prezzemolo. Aggiungete il tutto nella besciamella, regolando di sale. Aggiungete anche qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato e mescolate bene il composto.(se volete frullate il tutto per sentire meno grumi)

Rosolate i funghi freschi con aglio e prezzemolo a fiamma viva e poco olio per evitare che diventino troppo molli.
Riempite i voul-au-vent con un cucchiaio di salsa sul fondo e una manciata di funghi in superficie.
Infornate il tutto per 20 min a 180 ° e serviteli caldi.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *