bg header
logo_print

Dolcetti di pasta di mandorle, un’ottima versione marocchina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Dolcetti di pasta di mandorle
Ricette per intolleranti, Cucina Marocchina
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (1 Recensione)

Dolcetti di pasta di mandorle, dei deliziosi dolci che uniscono le due sponde del Mediterraneo

Oggi prepariamo i dolcetti di pasta di mandorle in versione marocchina. Sono dei dolcetti squisiti, che ricordano quelli che fanno bella mostra di sé nelle vetrine dei bar e delle pasticcerie siciliane. Sono una ricetta davvero deliziosa, che ricorda i punti in comune tra le due sponde del Mediterraneo, almeno dal punto di vista culinario.

Proprio come quelli siciliani, anche i dolcetti di pasta di mandorle sono modellati a forma di cerchio e ospitano al centro ciliegie candite, scaglie di mandorle etc. Non mancano però le differenze. In questo caso, infatti, non si utilizza la pasta reale, bensì un impasto simile. Esso vede come protagonisti non solo le mandorle (ridotte a farina) e lo zucchero, ma anche gli albumi e l’acqua di rose. Quest’ultimo ingrediente rappresenta il tratto distintivo della pasticceria marocchina.

L’albume dona maggiore consistenza ai pasticcini e smorza il sapore delle mandorle. L’acqua di rose, invece, dona loro un tocco floreale e conferisce una maggiore delicatezza. Potete utilizzare questi dolcetti di pasta di mandorle esattamente come i dolcetti siciliani, ossia a colazione, a merenda – magari con un buon caffè – o come idea regalo quando si va in visita a parenti e amici.

Ricetta dolcetti di pasta di mandorle

Preparazione dolcetti di pasta di mandorle

  • Per preparare i dolcetti di pasta di mandorle marocchini procedete in questo modo. In una grande ciotola versate gli albumi e sbatteteli brevemente con la forchetta. Devono diventare spumosi ma non devono montare.
  • Poi integrate l’acqua di rose, lo zucchero a velo e la farina di mandorle. Mescolate con cura e lasciate riposare l’impasto per 3-4 ore in frigo in modo che diventi lavorabile.
  • Trascorso questo lasso di tempo riprendete l’impasto dal frigo e iniziato a modellarlo.
  • Staccate un pezzo di impasto, arrotolatelo per un po’ tra i palmi delle mani in modo che assuma la forma di un cilindro tozzo, poi piegatelo per realizzare un cerchio e passatelo nello zucchero semolato.
  • Infine, aggiungete una ciliegia candita e mettetelo da parte.
  • Ripete l’operazione fino a terminare l’impasto, alternando le decorazioni.
  • Concludete cuocendo al forno ventilato per 15-20 minuti a 160 gradi, o a 170 gradi se avete un forno statico.

Ingredienti dolcetti di pasta di mandorle

  • 150 gr. di farina di mandorle
  • 2 albumi
  • 2 cucchiai di acqua di rose
  • scorza grattugiata di mezzo limone
  • 100 gr. di zucchero semolato
  • 100 gr. di zucchero a velo
  • q. b. di mandorle
  • q. b. di noci e ciliegie candite

Dei deliziosi dolcetti di pasta di mandorle senza glutine

Vale la pena parlare della vera protagonista della ricetta di questi deliziosi dolcetti: la farina di mandorle. Si tratta di una farina speciale molto apprezzata in cucina, e in particolar modo per la preparazione di dolci da forno. Il motivo risiede nella sua ottima resa e nel sapore, che è abbastanza dolce ma non troppo zuccherino, insomma è perfetto per fare degli ottimi dolcetti di pasta di mandorle.

La farina di mandorle presenta anche un peculiare profilo nutrizionale. E’ molto calorica, con le sue 600 kcal per 100 grammi, ma in compenso conserva tutti i macronutrienti del frutto originale. Inoltre, è ricca di vitamina E, che innalza le difese immunitaria ed esercita una funzione antiossidante e antitumorale.

La farina di mandorle è ricca anche di sali minerali come il magnesio (che mantiene alti i livelli di energia), il potassio (che regolarizza la pressione sanguigna) e il fosforo, che supporta le funzioni cognitive. Contiene persino il calcio, una sostanza fondamentale per rafforzare le ossa e prevenire le patologie dell’apparato scheletrico (in particolare l’osteoporosi).

Potete scegliere di preparare la farina di mandorle in casa o acquistarla al supermercato. Ad ogni modo per preparare la farina di mandorle dovrete conservare le mandorle stesse in congelatore per un paio d’ore. Questo accorgimento è essenziale per farle indurire senza procedere alla tostatura, che modifica il sapore delle mandorle. Una volta che le mandorle sono diventate dure si procede con la macinazione, per la quale è sufficiente un normale frullatore. Continuate a frullare fino a quando non avrete ottenuto una consistenza identica a quella delle farine tradizionali.

Dolcetti di pasta di mandorle

Tante decorazioni per i pasticcini di mandorle marocchini

Come già accennato, la guarnizione dei dolcetti di pasta di mandorle è affidata principalmente alla ciliegia candita, che è possibile acquistare al supermercato, ma vi consiglio di prepararla in casa. Il procedimento non è affatto complesso, ma solo un po’ lungo. Il primo passo consiste nel cuocere le ciliegie insieme all’acqua e allo zucchero. Dopo che si è formato uno sciroppo aromatizzato, prelevate lo sciroppo e versatelo sulle ciliegie.

Infine, lasciate riposare per 24 ore, aggiungete lo zucchero e cuocete ancora. Una volta formato un nuovo sciroppo versatelo ancora una volta sulle ciliegie e fatele riposare per un altro giorno. Lo scopo è quello di incorporare più zucchero possibile nella frutta e allo stesso tempo disidratarla, proprio per questo è bene ripetere l’operazione per un totale di cinque volte.

Per quanto concerne le dosi dovrete partire con una parte di ciliegie, una parte di acqua e due di zucchero. Le guarnizioni dei dolcetti di pasta di mandorle non si limitano alle ciliegie candite, infatti potete aggiungere scaglie di mandorle, un trito di noci, granella di nocciole etc. Vi consiglio comunque di abbondare, in modo da conferire una certa varietà ai pasticcini.

FAQ sui dolcetti di pasta di mandorle

Come si fa a fare la farina di mandorle?

Per preparare la farina di mandorle è sufficiente far riposare le mandorle in freezer per un paio d’ore, in modo che si induriscano. Poi frullatele per bene fino a quando non assumono la consistenza di una polverina. Potete preparare la farina di mandorle in casa, oppure acquistarla comodamente al supermercato (si trova con facilità).

Cosa si può usare al posto della farina di mandorle?

Al posto della farina di mandorle si può utilizzare la normale farina 00 (contenente glutine), anche se ciò stravolge il sapore della ricetta. Se volete utilizzare una farina più simile a quella di mandorle, potete optare per quella di castagne o di grano saraceno, che sono altrettanto dolci.

Quali sono le controindicazioni delle mandorle?

Le mandorle non presentano grandi controindicazioni, anzi possono essere consumate senza alcun timore di effetti collaterali. Fanno eccezione i casi in cui sussiste una specifica forma allergica.

Quante calorie ha un pasticcino alle mandorle?

In genere un dolcetto di pasta di mandorle viaggia sulle 70 kcal. Ovviamente l’apporto calorico dipende dalle dimensioni del dolcetto (o biscotto) e dalla guarnizione. Paradossalmente la frutta candita è più calorica delle mandorle sbucciate.

Ricette di dolci alle mandorle ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di fiori di banano con fagiolini

Insalata di fiori di banano con fagiolini, un...

Parliamo dei fiori di banano Vale la pena parlare dei fiori di banano, che sono i veri protagonisti di questa insalata con fagiolini. Il nome non è creativo, ma molto descrittivo. Stiamo parlando...

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...