bg header
logo_print

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una ricetta deliziosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Zuppa di legumi con funghi e castagne
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Zuppa di legumi con funghi e castagne, un primo abbondante ma leggero

Oggi cuciniamo la zuppa di legumi con funghi e castagne, un primo piatto nutriente e gustoso ma tutt’altro che calorico. Tra le ricette di zuppa di legumi è la mia preferita in quanto abbina ingredienti di origine diversa, regalando un’esperienza organolettica importante per un piatto ufficialmente definito come “povero”.

Il procedimento rimane semplice, anche se un po’ dispendioso in termini di tempo. I legumi, infatti, devono essere ammollati e sottoposti a una cottura lunga a fiamma medio-bassa.

Personalmente amo preparare questa zuppa di legumi per i miei pranzi invernali, quando avverto il bisogno di un piatto caldo che mi conferisca la giusta energia per affrontare la giornata. Tuttavia, può anche essere servita quando si ospitano parenti e amici, magari in occasioni informali. La presenza di castagne e funghi garantisce al piatto un tocco vagamente gourmet.

Ricetta zuppa di legumi

Preparazione zuppa di legumi

  • Per preparare la zuppa di legumi con funghi e castagne seguite questi passaggi. Versate i legumi in una ciotola piena di acqua fresca e lasciateli riposare per una notte.
  • La mattina successiva sciacquate i legumi sotto l’acqua del rubinetto e metteteli da parte.
  • In una pentola versate 2-3 cucchiai di olio e soffriggeteci un trito di cipolla, carote e sedano.
  • Aggiungete i legumi (dopo averli scolati) e mescolate per bene.
  • Dopo qualche istante aggiungete i funghi tagliati a strisce sottili.
  • Versate il brodo vegetale, aggiungete il sale e cuocete a fiamma moderata per 60 minuti.
  • A cottura ultimata spegnete il fuoco e incorporate le castagne tagliate a pezzetti, un bel trito di rosmarino fresco, un po’ di pepe e un po’ di paprica.
  • Assaggiate ed eventualmente aggiungete altri aromi. Infine, condite con un filo di olio a crudo e servite.

Ingredienti zuppa di legumi

  • 500 gr. di legumi secchi misti
  • 100 gr. di funghi champignon
  • 250 gr. di castagne lessate
  • 1 cipolla
  • 2 carote
  • 2 coste di sedano
  • q. b. di rosmarino fresco
  • q. b. di paprika affumicata
  • 2 lt. di brodo vegetale
  • q. b. di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e pepe.

Come scegliere i legumi

La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che più vi aggradano, tuttavia vi consiglio di prestare attenzione nella scelta in modo da non creare abbinamenti troppo forzati. Una buona combinazione potrebbe essere quella tra fagioli e lenticchie. Entrambi spiccano per il sapore corposo e rustico, ma sono abbastanza forti da emergere singolarmente.

Un’altra idea è di utilizzare ceci e fagioli insieme, a patto che questi siano della varietà corona. In questo caso si creerebbe una sintonia tra la delicatezza dei ceci e quella dei corona, che sono più morbidi come sapore rispetto alle altre varietà.

Invece, per quanto concerne i funghi vi consiglio di limitarvi ai funghi champignon. Sono dei funghi perfetti per le zuppe, per le minestre e in genere per i primi piatti. Il loro sapore è aromatico e delicato allo stesso tempo, quindi interagiscono bene con una vasta gamma di ingredienti.

Come trasformare la zuppa di legumi in una minestra di legumi

La zuppa di legumi può trasformarsi facilmente in una minestra di legumi. A molti sfugge la differenza tra le due preparazioni. La zuppa è semplicemente un primo a base di verdure, legumi, aromi e ingredienti a base di carne, funghi etc. La minestra è invece una zuppa a cui è stato aggiunto un elemento cerealicolo.

Se desiderate una minestra tradizionale utilizzate un tipo di pasta piccola. Se invece gradite una texture più granulosa, optate per il riso. Infine, se desiderate un primo molto più rustico scegliete l’orzo o il farro.

Ovviamente, se soffrite di celiachia o sensibilità al glutine optate per cereali gluten-free. Il riso è in questo caso un’ottima scelta, benché un po’ ordinaria. Infine, potreste optare per un cereale o per uno pseudo-cereale più esotico, come la quinoa o l’amaranto.

In ogni caso è fondamentale calcolare bene i tempi di cottura. Questi ingredienti non vanno cotti in acqua ma in una zuppa e richiedono qualche minuto in più.

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Il ruolo delle castagne nella zuppa di legumi

Le castagne costituiscono un tocco di classe in questa zuppa di legumi. Vengono lessate e aggiunte a fine preparazione, quando tutti gli ingredienti sono ormai cotti a puntino. Vi consiglio di sbriciolare le castagne, in modo da garantire alla zuppa una texture più variegata e quindi gradevole al palato.

Le castagne conferiscono una nota delicata alla preparazione e un sapore un po’ più dolce, tale da smorzare la corposità dei legumi. Ne aumentano anche lo spessore organolettico, in quanto sono tra la frutta secca più salutare. Apportano carboidrati, vitamine del gruppo B e tanti sali minerali. Tra i più abbondanti troviamo il potassio (utile a regolare la pressione del sangue), il fosforo e il calcio, che rafforza le ossa. L’apporto calorico non è eccessivo, infatti una castagna apporta in media tra le 20 e le 30 kcal.

Quali aromi usare per questa zuppa di legumi?

Non esiste zuppa senza aromi e questa zuppa di legumi non fa eccezione. Quali aromi utilizzare nello specifico? Le alternative sono numerose ma vi consiglio un po’ di pepe, un po’ di rosmarino e un po’ di paprica.

Il pepe aggiunge un tocco di piccantezza, esaltando al meglio tutti i sapori. Il rosmarino aggiunge un tocco amarognolo, valorizzato da un sentore aromatico inconfondibile. La paprica, invece, aggiunge un tocco più dolce se non è affumicata o piccante.

Una volta aggiunte queste erbe aromatiche vi consiglio di assaggiare la zuppa. A seconda della corposità degli altri ingredienti, e dei legumi che avrete utilizzato, potrebbe rendersi necessaria qualche aggiunta ulteriore.

Ad ogni modo queste sono indicazioni di massima. Se non lo gradite, potete sostituire il rosmarino con l’origano o il timo, oppure la paprica con la curcuma (specie se avete optato per le lenticchie).

FAQ sulla zuppa di legumi

Quali sono i legumi che fanno più bene?

I legumi che fanno più bene sono quelli che oltre ad apportare i carboidrati, le vitamine e i sali minerali, apportano anche le proteine. Il riferimento è ai fagioli, ai ceci e alle lenticchie.

Quali verdure abbinare ai legumi?

Le verdure da abbinare ai legumi sono quelle che hanno una leggera nota amarognola, senza coprire i sapori della zuppa. Per esempio, potrebbero andare bene la verza e il radicchio. Per quanto riguarda gli ortaggi, invece, potrebbero andare bene quelli dal sapore più corposo, come la zucca e le patate.

A cosa fa bene la zuppa?

La zuppa fa bene all’organismo sotto tutti i punti di vista. E’ un piatto unico che nutre, è generalmente poco calorico e si digerisce con relativa facilità. Infine, apporta carboidrati e proteine, configurandosi come un pasto davvero completo.

Ricette di zuppe ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gnocchi con fave e prosciutto

Gnocchi con fave e prosciutto, un primo dal...

Le mille proprietà delle fave Le fave sono dunque tra i protagonisti di questa ricetta a base di gnocchi. Il loro impiego è creativo e va oltre quelli che sono i canoni tradizionali, infatti non...

Timballo di crespelle con ricotta

Timballo di crespelle con ricotta, un primo piatto...

Timballo di crespelle: una sfiziosa ricetta a base di crespelle classiche Tra le peculiarità di questo timballo di crespelle, o timballo di crepes che dir si voglia, spiccano proprio le crespelle....

Pasta al pesto di bruscandoli (

Pasta al pesto di bruscandoli, un primo dall’aroma...

Parliamo del pesto di bruscandoli Vale la pena parlare dei bruscandoli, che sono l’elemento principale di questa pasta al pesto. A differenza di tante tipologie di pesto, i bruscandoli...