bg header
logo_print

Torta di mandorle e banane, un dolce unico che stupisce!

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Torta di mandorle e banane
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (2 Recensioni)

Torta di mandorle e banane, un delizioso mix di frutta fresca e secca

La torta di mandorle e banane è un dolce fuori dal comune per la varietà degli ingredienti e per gli abbinamenti propone. La ricetta è alquanto innovativa e piace a tutti, d’altronde si caratterizza per un perfetto equilibrio tra i sapori. L’impasto è realizzato con la farina di mandorle e con le banane. Le guarnizione, invece, è a base di gelatina e arance. A completare il tutto vi sono le scaglie di cioccolato, che aggiungono colore e sapore a una torta di per sé squisita.

Vi consiglio di preparare questa torta alle mandorle per le occasioni speciali, come feste e ricevimenti. Garantirete agli invitati un’esperienza gastronomica di rilievo, che coinvolge il palato e la vista. La torta, infatti, vanta un notevole impatto scenografico ed è semplicemente deliziosa.

Ricetta torta di mandorle

Preparazione torta di mandorle

  • Per preparare la torta di mandorle e banane iniziate preriscaldando il forno a 180 gradi, poi foderate una teglia con carta da forno.
  • Ora prendete una ciotola e versate la farina di mandorle e il cacao, setacciandoli per bene e mescolando con cura.
  • In un’altra ciotola versate le banane e schiacciatele con una forchetta in modo da ottenere una purea. Poi incorporate le uova, lo sciroppo e l’olio, infine mescolate fino ad ottenere un composto omogeneo. Ora aggiungete il mix di farina e cacao, mescolando fino ad ottenere un impasto uniforme.
  • Versate l’impasto nella teglia e livellatelo, poi cuocetelo nel forno preriscaldato per 30-35 minuti, fino a quando la torta non risulta soda.
  • Ora passate alla guarnizione. Ammollate la colla di pesce in acqua fredda. Intanto fate bollire in un pentolino il succo di arancia, l’acqua e lo zucchero. Cuocete il tutto per 5 minuti, o fino al completo scioglimento dello zucchero. Versate in questa soluzione la colla di pesce ben scolata e strizzata, mescolando fino al suo completo scioglimento. Poi aggiungete il colorante alimentare e lasciate raffreddare.
  • Ora passate all’assemblaggio. Una volta che la torta si è raffreddata versate sulla sua superficie la gelatina appena preparata, in modo da coprirla in maniera omogenea.
  • Poi lasciate raffreddare la torta in frigo per un’ora o più, fino a quando la gelatina non si sarà solidificata.
  • Al momento del servizio decorate con scaglie di cioccolato.

Per la torta:

  • 200 gr. di farina di mandorle,
  • 25 gr. di cacao in polvere,
  • 2 uova,
  • 2 banane mature,
  • 60 ml. di olio di semi di girasole,
  • 120 ml. di sciroppo di topinambur (o sciroppo d’acero)

Per la gelatina alle arance:

  • 100 gr. di succo d’arancia spremuto e filtrato,
  • 60 gr. di acqua,
  • 100 gr. di zucchero semolato,
  • 5 gr. di colla di pesce,
  • 1 goccia di colorante in gel arancione (opzionale)

Per la copertura:

  • q. b. di scorza di arancia grattugiata,
  • q. b. di scaglie di cioccolato

Un impasto fuori dal comune

Vale la pena entrare nel dettaglio dell’impasto, che rappresenta il vero punto di forza di questa torta di mandorle e banane. L’impasto è frutto dell’unione tra ingredienti secchi e liquidi, secondo il canovaccio tipico degli impasti più morbidi. La parte secca è data dalla farina di mandorle e dal cacao, mentre le altre componenti sono le banane schiacciate, l’olio di semi di girasole e lo sciroppo di topinambur.

La presenza della farina di mandorle, al posto della classica farina 00, strizza l’occhio ai celiaci. La farina di mandorle è infatti del tutto priva di glutine, inoltre è buona, aromatica e leggermente dolce. La farina di mandorle interagisce al meglio con gli altri ingredienti e viene valorizzata dalla dolcezza della banana e dello sciroppo, creando un bel contrasto con l’intensità del cacao.

Una guarnizione delicata per la torta di mandorle e banane

L’altro punto di forza di questa torta di mandorle è la guarnizione, che consiste in un’elegante gelatina alle arance. La resa estetica potrebbe suggerire una certa complessità, in realtà il procedimento è semplicissimo.

Basta ammollare la gelatina in acqua fredda, scolarla, strizzarla per bene e scioglierla in una soluzione di succo di arancia, acqua e zucchero. Una volta che la gelatina si è sciolta del tutto si aggiunge un goccio di colorante alimentare, in modo da garantire alla guarnizione una tonalità più vivace.

Per quanto concerne le scaglie di cioccolato vi consiglio di utilizzare il cioccolato fondente al 70%, un ottimo compromesso tra dolcezza e aroma.

Torta di mandorle e banane

Come preparare lo sciroppo di topinambur

Tra gli ingredienti più peculiari di questa torta di mandorle e banane spicca lo sciroppo di topinambur. Lo sciroppo viene inserito direttamente nell’impasto quando si riunisce in un unico composto le uova e le banane schiacciate. Il ruolo dello sciroppo è duplice: da un lato dolcifica e insaporisce, dall’altro favorisce la piena amalgama tra gli ingredienti e permette di ottenere un impasto morbidissimo.

Potete acquistare lo sciroppo di topinambur al supermercato, ma vi consiglio di armarvi di pazienza e provarlo a fare in casa. Il procedimento è semplice, anche se è alquanto lungo.

La preparazione di questo sciroppo non prevede l’integrazione di acqua e zucchero, ma si utilizzano solo gli zuccheri già presenti nel topinambur. Qui trovate la ricetta dello sciroppo di topinambur, ma vi anticipo alcuni passaggi. Iniziate sobollendo il topinambur frullato più volte, alternando alla sobollitura una lunga fase di raffreddamento. Se il processo vi ricorda quello della frutta candita ci avete visto giusto, la preparazione è davvero simile! Al termine della preparazione otterrete un liquido denso, molto dolce, brillante e dal colore ambrato.

FAQ sulla torta di mandorle e banane

Quante calorie ha una fetta di torta di mandorle?

Una fetta di torta di mandorle apporta in genere 200 kcal. Ovviamente la stima si riferisce alla torta con mandorle (e banane) che vi ho presentato qui. In tutti gli altri casi è necessario guardare agli ingredienti e alla grandezza delle porzioni.

Cosa ci sta bene con la mandorla?

Con la mandorla ci sta bene un po’ di tutto, d’altronde è uno dei frutti a guscio più versatili. Le mandorle sono dolci e non troppo aromatiche, delle proprietà che danno vita ad eleganti e gustose combinazioni, come dimostra l’abbinamento con le banane e le arance di questa ricetta.

Ricette di torte di mandorle ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (2 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Barfi di anacardi

Barfi di anacardi, una variante del celebre dolce...

Barfi di anacardi, una delizia da gustare I barfi di anacardi sono più buoni dei barfi classici, in quanto sono più ricchi di sapore. Gli anacardi sono infatti tra la frutta a guscio più...

Rose Soan Papdi

Ricetta Rose Soan Papdi: un dolce indiano colorato...

Rose Soan Papdi: una ricetta per chi soffre di intolleranze alimentari Tra i tanti pregi della ricetta del Rose Soan Papdi spicca la piena compatibilità con chi soffre di celiachia e con gli...

Chebakia

Chebakia, dal Marocco un delizioso dolce alle mandorle

Quale miele utilizzare? Una volta modellati, i chebakia vanno fritti in olio di semi, ma la ricetta non si conclude con la cottura. Arrivati a questo punto, infatti, si prepara un composto di miele...