bg header
logo_print

Welsh rarebit, la bruschetta alla gallese

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Welsh rarebit (
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana, Ricette dal mondo
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Welsh rarebit, una versione “formaggiosa” della bruschetta

Oggi vi presento il welsh rarebit, un piatto della cucina gallese che viene consumato anche in Inghilterra e in alcune zone della Francia settentrionale. Può essere considerato come un composto a base di formaggio e birra, che viene spalmato sulle fette di pane. Il tutto viene poi grigliato, in modo da dare vita a una sorta di bruschetta dal sapore di latte e con note tra l’aromatico e l’amaro.

Le peculiarità del welsh rarebit sono due. In primo luogo è realizzato con un formaggio a noi quasi del tutto estraneo, se non fosse per i fast food a trazione anglosassone: il cheddar. In secondo luogo il composto vede come protagonista proprio la birra, d’altronde la cucina gallese e irlandese utilizza questa bevanda anche come ingrediente gastronomico.

Un altro elemento di diversità, almeno parziale, è dato dal passaggio in forno. Anche alcune bruschette all’italiana sono sottoposte alla cottura, ma in questo caso si opta per il grill che viene impiegato per parecchi minuti (dai cinque ai dieci).

Ricetta welsh rarebit

Preparazione welsh rarebit

Per preparare il welsh rarebit procedete in questo modo.

  • Coprite una teglia con della carta oleata. Intanto, riscaldate il forno e impostatelo in modalità grill.
  • Ricavate un trito dal cheddar.
  • Unite il cheddar, la birra, la senape in polvere, la salsa Worcester e il burro. Infine, mescolate per ottenere un composto denso.
  • Tostate il pane e distribuiteci sopra il composto al formaggio.
  • Cuocetelo al forno (mi modalità grill) per 5-10 minuti e servite.

Ingredienti welsh rarebit

  • 400 gr. di Bayernland cheddar formaggio a fette senza lattosio
  • 1 dl. di birra consentita
  • 1 cucchiaio da tavola di senape in polvere
  • 2 cucchiai da tavola di salsa Worcester
  • 150 gr. di burro chiarificato fuso
  • un pizzico di sale e di pepe
  • 500 gr. di pane a cassetta consentito.

Le proprietà del cheddar nel welsh rarebit

Il composto che dà vita al welsh rarebit è realizzato soprattutto con il cheddar. E’ il suo sapore ad emergere su tutti gli altri ingredienti. Si tratta di un formaggio originario del Regno Unito, che viene molto consumato negli Stati Uniti e nel resto del mondo anglosassone. Dalle nostre parti fa fatica a diffondersi in quanto soffre la concorrenza dei nostri formaggi, che si caratterizzano per l’elevata qualità. Il cheddar, tuttavia, non va sottovalutato. E’ un formaggio più che dignitoso con una lunga storia alle spalle. Inoltre, presenta un sapore particolare che potrebbe ricordare l’emmenthal, o una versione più sapida dello stesso.

I cheddar di qualità, e in particolare quelli più stagionati, trasmettono anche un gradevole sentore di nocciola. Gli aromi del cheddar sono molto intensi, dunque non è considerato un formaggio da tavola. Il cheddar viene considerato piuttosto un ingrediente, un eccellente companatico e un ottimo ingrediente da accompagnamento.

In occasione di questa ricetta viene tagliato finemente, in modo da amalgamarsi agli altri ingredienti fino ad ottenere un composto omogeneo.

Cos’è la salsa worcester?

Il composto del welsh rarebit (o welsh rabbit) vede anche il contributo della salsa worcester. In realtà la sua presenza è una prerogativa delle varianti di welsh rarebit dal sapore più intenso, dunque in giro per il Galles potreste assaggiare dei “rarebit” privi di questa salsa.

La salsa worcester spicca per la quantità di sapori che riesce ad esprimere, che danno vita ad un intingolo unico, molto sapido e aromatico. Molti associano la worcester alle classiche salse americane ricche di grassi e zuccheri, tuttavia questa salsa ha una sua dignità e una sua storia. Inoltre è anche raffinata, in quanto viene fatta invecchiare per molti anni nelle botti di legno.

E’ preparata a partire da un composto di cipolle, aglio, acciughe salate, scalogno ed erbe aromatiche. Dopo che questi ingredienti hanno riposato a lungo e fermentato per bene, si integrano l’aceto di malto e alcune spezie, come il peperoncino, la melassa di zucchero e i chiodi di garofano.

Welsh rarebit (

Il ruolo del burro nel welsh rarebit

Il burro gioca un ruolo fondamentale nella ricetta del welsh rarebit, infatti contribuisce a dare corpo al composto, amalgamandolo al meglio e aggiungendo sapore. Fate comunque attenzione a quale tipo di burro utilizzate, infatti dovreste optare solo per il burro chiarificato in quanto è privo di caseine. Proprio per le sue proprietà, il burro chiarificato resiste bene alle alte temperature, a tal punto da essere considerato un buon grasso da cottura. Chi utilizza il burro standard, invece, sperimenta sentori amari durante la cottura, che sanno di bruciato.

Il burro chiarificato, inoltre, vanta un sapore più delicato che interagisce molto bene con gli altri ingredienti non coprendoli. Infine, è quasi del tutto privo di lattosio, una differenza importante per chi soffre di intolleranza a questa sostanza.

Le insospettabili proprietà della senape

Il welsh rarebit è un piatto saporito come testimonia la varietà degli ingredienti in esso contenuti. Tra questi figura anche la senape, che va utilizzata in polvere e non in forma di salsa, quindi agisce come una spezia in senso stretto. La senape aggiunge il suo classico aroma, che si sposa bene con la sapidità del cheddar, la delicatezza del burro chiarificato, l’intensità della salsa worcester e con il retrogusto amarognolo della birra.

La senape si fa apprezzare anche per le proprietà nutrizionali. Certo è abbastanza calorica, ma solo se si considerano i cento grammi come unità di misura. In realtà si utilizzano spesso dosi minime sufficienti ad insaporire. La senape contiene anche gli acidi grassi omega tre, dei grassi benefici per il cuore e la circolazione. E’ anche ricca di antiossidanti, sostanze che rallentano l’invecchiamento e contrastano i radicali liberi. Infine, non mancano importanti sali minerali e vitamine.

FAQ sul welsh rarebit

Che gusto ha il formaggio cheddar?

Il cheddar ha un gusto molto specifico e diverso dagli altri formaggi. Tuttavia, ad alcuni potrebbe ricordare l’emmenthal, rispetto al quale è comunque più salato. Inoltre, i cheddar di qualità trasmettono un sentore di nocciola.

Perché il formaggio cheddar è arancione?

In realtà tale colore non è il risultato di chissà quale processo di produzione, ma è ottenuto artificialmente mediante l’applicazione dell’annatto, una sostanza naturale che si ricava da una pianta amazzonica. Tingere di arancione il cheddar è una tradizione che si è consolidata a partire dall’Ottocento, quando l’annatto veniva utilizzato come conservante.

Perché si chiama cheddar?

Semplice, cheddar è il nome del villaggio del Somerset di cui il formaggio è originario. Per inciso il Somerset è una regione del sudovest dell’Inghilterra.

Ricette di bruschette ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Gulab jamun

Gulab jamun, i dolcetti al latte della tradizione...

Un impasto fuori dal comune L’impasto dei gulab jamun è fuori dal comune per almeno due motivi. In primo luogo perché viene valorizzato dal cardamomo, una spezia che raramente compare negli...

Curry di makhane

Curry di makhane, dall’India un piatto speziato e...

Cosa sono i makhane? Giunti a questo vale la pena svelare cosa siano i makhane, i protagonisti di questo suggestivo curry. I makhane non sono altro che le noci del loto, che si caratterizzano per il...

ghriba bahla

I ghriba bahla, deliziosi biscotti alle mandorle marocchini

Il modo migliore per gustare i ghriba bahla I ghriba bahla sono biscotti alle mandorle tendenzialmente morbidi e versatili. Sono ottimi da soli, ma anche in accompagnamento al caffè, cioccolata...