bg header
logo_print

Calzone con peperoni e ricotta, la rosticceria al suo meglio

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Calzone con peperoni e ricotta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Calzone con peperoni e ricotta, morbido fuori e gustoso dentro

Il calzone con peperoni e ricotta è un pezzo di rosticceria molto saporito che si basa su una gradevole combinazione di ingredienti. Propone infatti un ripieno diverso dal solito, al posto dei classici prosciutto e salsa al pomodoro questo calzone opta per un delicato mix di peperoni, ricotta, mozzarella e olive. Stiamo parlando di un calzone vegetariano (ma non vegano), capace in ogni caso di esprimere un sapore complesso, composito e piuttosto equilibrato.

La ricetta è molto semplice, soprattutto se avete già a disposizione l’impasto del pane o quello della pizza. Il risultato sarà comunque eccezionale, benché tendente all’ordinario nel primo caso e al farinoso nel secondo. Per quanto concerne la cottura, la ricetta si inserisce nel solco dei calzoni classici, proponendo un passaggio al forno. Questo deve essere lungo (almeno mezz’ora) e intenso (a 250 gradi).

Ricetta calzone con peperoni

Preparazione calzone con peperoni

Per preparare il calzone con peperoni e ricotta procedete in questo modo.

  • Riducete a cubetti i peperoni e rosolateli in padella con due cucchiai di olio e uno spicchio di aglio spellato e schiacciato. Non appena i peperoni saranno ben cotti prelevate l’aglio.
  • In una grande ciotola versate i pomodori, la ricotta e le olive denocciolate tagliate in due o in quattro. Poi aggiungete i pinoli tostati e tritati, la mozzarella tagliata a listarelle, il Parmigiano grattugiato, il sale e il pepe. Infine, mescolate il tutto con cura.
  • Ora stendete la pasta in modo che risulti sottile, poi tagliatela in quattro quadrati e distribuite al centro il ripieno appena realizzato. Chiudete e sigillate i bordi premendo con le dita.
  • Infine, date una pennellata con dell’olio e applicate un po’ di farina in polvere.
  • Adagiate i calzoni su una teglia unta di olio e cuocete al forno preriscaldato a 250 gradi per 30 minuti.
  • Terminata la cottura sfornate e servite immediatamente.

Ingredienti calzone con peperoni

  • 500 gr. di pasta per pane o impasto per pizza consentito
  • 1 spicchio di aglio
  • 150 gr. di mozzarella consentita
  • 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • 4 cucchiai di Parmigiano Raggiano
  • 1 peperone giallo
  • 1 peperone rosso
  • 30 gr. di pinoli
  • 250 gr. di ricotta
  • un pizzico di sale e di pepe
  • 40 gr. di olive taggiasche.

Quali peperoni utilizzare?

Il ripieno di questi calzoni vede come protagonisti i peperoni, ma quali utilizzare? Vi consiglio di optare per un bel peperone rosso e un peperone giallo. In tal modo la farcitura esprime sentori più vari e allieta con colori vivaci. La differenza tra questi due tipi di peperoni va oltre il colore, infatti coinvolge il sapore e le proprietà nutrizionali. Il peperone rosso è più dolce, mentre il peperone giallo è più acidulo. Inoltre, il peperone rosso è ricco di luteine e licopene, sostanze antiossidanti che determinano le sfumature rossastre. Il peperone giallo, di contro, contiene il betacarotene, un altro antiossidante che facilita l’assorbimento della vitamina A.

Per il resto i due peperoni sono abbastanza simili. Sono poco calorici, in quanto apportano solo 20 kcal per 100 grammi. Inoltre, sono ricchi di vitamina C che fa bene al sistema immunitario e agevola l’assorbimento del ferro. Infine, contengono molto potassio che regola la pressione del sangue.

Cosa sapere sulla mozzarella

Nonostante le tante novità apportate, il calzone con peperoni e ricotta rispetta abbastanza fedelmente la tradizione. Per esempio contiene la mozzarella, che va sfilacciata e mescolata agli altri ingredienti. Sarà poi il passaggio in cottura a causarne lo scioglimento e quindi a determinare la cremosità della farcitura.

La mozzarella, con la sua dolcezza e la sua punta di acidità, interagisce al meglio con la ricotta, i peperoni privati dei semi e le olive. In un certo senso funge da legante, ossia da tres d’union per alimenti di origine diversa. È anche meno calorica di quanto si possa immaginare, con le sue 300 kcal per 100 grammi. In ogni caso contiene i medesimi principi nutrizionali del latte e dei suoi derivati: proteine, calcio (utile alle ossa) e vitamina D (essenziale per il sistema immunitario).

Lo stesso vale per un altro formaggio fresco di questa ricetta, ovvero per la ricotta. In questo caso, però, l’apporto calorico è addirittura più basso, pari a 170 kcal per 100 grammi. Il ruolo della ricotta, tuttavia, non è solo organolettico. Con la sua grana cremosa e granulosa si rivela un ottimo agente stabilizzante.

Ovviamente, se soffrite di intolleranza al lattosio non fatevi scrupoli ad acquistare delle versioni delattosate. In genere i prodotti delattosati sono buoni come quelli originali, risultano solo un po’ più dolci. Il motivo di ciò risiede nel processo di rimozione del lattosio, che scompone quest’ultimo in due zuccheri più semplici (glucosio e galattosio) facilmente avvertibili al palato.

L’aromatico tocco delle olive taggiasche nel calzone con peperoni e ricotta

Il ripieno del calzone con peperoni e ricotta vanta anche il contributo delle olive taggiasche. Sono olive particolari, tipiche di una regione biologicamente ricca come la Liguria. Spiccano innanzitutto per il colore tendente ora al violaceo, al verde scuro e al nero. Anche il sapore è particolare, in quanto è dolce con un lieve sentore amarognolo. Le olive taggiasche spiccano anche per le proprietà nutrizionali, infatti racchiudono il meglio delle olive verdi e delle olive nere.

Tanto per cominciare sono meno caloriche di quanto si possa pensare, infatti apportano solo 115 kcal per 100 grammi. Sono poi ricche di grassi insaturi, che fanno bene al cuore e aiutano a ridurre il colesterolo cattivo. Infine, contengono la vitamina E, che fa bene al sistema immunitario ed esercita una formidabile funzione antiossidante. In virtù di ciò aiuta a prevenire il cancro e a rallentare l’invecchiamento cellulare. Ottimo è anche l’apporto di sali  minerali poiché contengono potassio, magnesio, fosforo e iodio (che fa bene alla tiroide).

Quale impasto utilizzare per il calzone con peperoni e ricotta?

La ricetta del calzone con peperoni e ricotta suggerisce due tipologie di impasto: l’impasto del pane o l’impasto della pizza. Quest’ultimo è un po’ più leggero del primo, ma tende a una lievitazione meno accentuata. Di conseguenza l’impasto della pizza sembrerà più “farinoso” al palato. Alla luce di queste differenze, potete scegliere liberamente in base ai vostri gusti.

Se soffrite di celiachia e intolleranza al glutine, potete utilizzare impasti realizzati con farine alternative. A tal proposito avete ampie possibilità di scelta. Potreste optare per una soluzione ordinaria, come quella a base di farina di riso e farina di mais, che replicano abbastanza bene le note del frumento. Potete optare anche per soluzioni più rustiche, come la farina di grano saraceno (che è ricca di sali minerali e fibre). Infine, potete scegliere alternative esotiche come la farina di teff, che sa un po’ di nocciola.

FAQ sul calzone con peperoni e ricotta

Che differenza c’è tra panzerotti e calzoni?

Di base il panzerotto è sempre fritto, mentre il calzone è cotto al forno. Tuttavia può capitare che i calzoni vengano fritti e vengano chiamati con lo stesso nome.

Perché il calzone si chiama così?

Secondo alcune leggende i calzoni vengono chiamati così per l’abitudine di portarli con sé nelle tasche dei calzoni, quasi come pranzo al sacco.

In che regione è nato il calzone?

Le forme moderne di calzone sono nate secondo gli storici in Puglia e in Campania nell’Ottocento. Tuttavia, versioni arcaiche di pasta farcita e chiusa si consumavano fin dall’antichità.

Cosa contiene un calzone?

I ripieni possono essere molto vari, tuttavia non dovrebbe mai mancare un formaggio scioglievole, a cui si aggiungono elementi di carne, pomodori, verdure saltate e funghi.

Ricette di calzoni ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Jalapenos Ripieni

Jalapenos ripieni, un delizioso piatto messicano

Il jalapeno, un peperoncino da scoprire La ricetta dei jalapeno ripieni ci danno modo di parlare di questo tipo di peperoncini di media grandezza e di colore rosso o verde, inoltre sono abbastanza...

Hamburger di quinoa con broccoli e zucchine

Hamburger di quinoa con broccoli e zucchine, una...

Gli altri ingredienti di questo alternativo hamburger di quinoa L’impasto di questi hamburger di quinoa è arricchito da altri ingredienti che da un lato agiscono sul sapore e dall’altro...

Kofte

Kofte, dalla Turchia polpette di carne speziate e...

Cosa sapere sulla carne di agnello La vera peculiarità delle kofte, almeno rispetto alle nostre polpette, consiste nel tipo di carne macinata utilizzata. In questo caso non si usa il suino, che è...