Milza in padella, una ghiottoneria da scoprire

Tempo di preparazione:

Milza in padella. Ecco una piccola rustica ghiottoneria, poco nota, che pure meriterebbe più considerazione…………

Nella cultura gastronomica palermitana, poi, la milza rappresenta un piatto tradizionale e rispettato con una quasi sacralità: il pani ca’ meusa deriva da un antico panino con il cacio, intriso di grasso, che, in seguito all’espulsione degli ebrei dalla città da parte del re Ferdinando II d’Aragona, venne arricchito di fettine di milza perché il trattamento delle frattaglie passò dalla gestione di gruppi ebraici a quella dei cacciuttari.

La milza di maiale ha pochissime calorie, una ragionevole quantità di grassi e tante tante proteine! Così come la milza di vitello, quella più usata in cucina per le varie ricette.

Ingredienti per 6 persone:

  • 900 g di milza di manzo
  • 2 spicchi d’aglio,
  • due acciughe salate,
  • salvia,
  • olio extravergine d’oliva,
  • aceto di riso,
  • sale

Preparazione

Pulite, spellate la milza, tagliatela a fettine sottili. Scaldate in padella sei cucchiai di olio, e gli spicchi d’aglio tritati.

Unite anche la polpa delle acciughe, ben lavate, diliscate, tagliate a pezzetti minuti, in modo che si disfino subito. In questo sughetto cuocete le fettine di milza, mettendo dentro anche qualche fogliolina di salvia.

Quando vedete che le fettine di milza hanno preso colore, è segno che sono quasi cotte: bagnatele con due o tre cucchiaiate di aceto e salata. Lasciate che questo si consumi, e servite subito.

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *