bg header
logo_print

Crema di cannellini con gamberi, un primo vellutato

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Crema di cannellini con gamberi
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Crema di cannellini con gamberi, una vellutata tra terra e mare

La crema di cannellini con gamberi si inserisce nella tradizione italiana delle vellutate. E’ un primo piatto semplice e nutriente, che regala soddisfazioni sotto molti punti di vista: gusto, proprietà e impiattamento. E’ molto semplice da realizzare, basta cuocere i cannellini su un soffritto classico e in abbondante brodo vegetale. Poi si frulla il tutto per ottenere una vellutata omogenea, infine si aggiungono i gamberetti passati in padella.

La crema di cannellini e gamberi può essere preparata come pasto di tutti i giorni, in quanto assume le sembianze di un primo leggero e nutriente. Tuttavia, fa bella mostra di sé anche nelle occasioni speciali, in quanto si presenta con un bel caleidoscopio di colori: al beige dei cannelli si accompagna il rosa-bianco dei gamberi e i colori delle verdure utilizzate per la guarnizione.

Ricetta crema di cannellini con gamberi

Preparazione crema di cannellini con gamberi

Per preparare la crema di cannellini con gamberi seguite questi passaggi.

  • Lavate le verdure per il soffritto, tritatele e soffriggetele in una pentola con dell’olio extravergine di oliva.
  • Aggiungete i cannellini già ammollati. Poi versate abbondante brodo vegetale e cuocete per 90 minuti.
  • Quando i cannellini sono giunti a cottura, versate il contenuto della pentola nel mixer e frullate.
  • Intanto lavate i gamberetti, sgusciateli e saltateli in una padella antiaderente con un po’ di olio, timo, pepe e un pizzico di sale. Per la cottura dovrebbero bastare 2 minuti a fiamma vivace.
  • Poi versate la crema di cannellini nei piatti di portata e unite i gamberetti. Se volete decorate con carote e piselli prima di servire.

Ingredienti crema di cannellini con gamberi

  • 200 gr. di cannellini secchi ammollati
  • 200 gr. di mix di verdure per soffritto (sedano; carote e cipolle)
  • q. b. di brodo vegetale
  • 300 gr. di code di gamberetti
  • 1 mazzetto di timo
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale e di pepe.

Le proprietà dei cannellini

I protagonisti di questa crema di cannellini con gamberi sono ovviamente i cannellini. Stiamo parlando di una delle varietà di fagioli apprezzata da tutti in virtù del sapore delicato e quasi dolce, che si abbina ad una vasta gamma di ricette. I fagioli cannellini sono perfetti per le vellutate in quanto si cuociono in fretta e producono una texture molto morbida, adatta al passaggio nel frullatore.

I cannellini sono anche molto nutrienti, come dimostrano le dosi abbondanti di carboidrati e proteine. Inoltre, abbondano anche di vitamine del gruppo B, che mantengono elevati i livelli di energia dell’organismo e favoriscono la crescita. Stesso discorso per il calcio, il fosforo, lo zinco e il potassio, sali minerali che giovano alle ossa, al cervello, al sistema immunitario e alla circolazione.

Il ruolo dei gamberetti nella crema di cannellini

I gamberetti fungono da esaltatore di sapidità in questa crema di cannellini, d’altronde esprimono appieno il sapore “marino”. Preparare i gamberetti è facile, basta sgusciarli e passarli in padella antiaderente con un po’ di olio extravergine e qualche spezia. Dopo la cottura vengono aggiunti alla crema di fagioli cannellini già pronta.

I gamberetti eccellono anche dal punto di vista nutrizionale, infatti, nonostante un apporto calorico molto basso, offrono un’ottima quantità di acidi grassi omega tre, benefici per il cuore e per la circolazione. Inoltre, apportano anche la vitamina D, utile per il sistema immunitario.

Per quanto riguarda i sali minerali, invece, troviamo il fosforo, una sostanza che potenzia e sostiene le attività cognitive. I gamberetti se la cavano molto bene anche per quanto concerne le proteine, infatti un etto di prodotto apporta ben 20 grammi di proteine.

Crema di cannellini con gamberi

L’importanza del brodo vegetale nella crema di cannellini con gamberi

Il brodo vegetale è fondamentale nella crema di cannellini con gamberi, in quanto consente una cottura equilibrata e trasmette un gradevole sapore. A tal proposito, potreste essere tentati dall’utilizzare il classico dado, molto più pratico e veloce da utilizzare. Il risultato, tuttavia, è a malapena sufficiente. Vi consiglio quindi di preparare il brodo vegetale in casa, in questo modo avrete il pieno controllo sul sapore e sulla qualità.

Qui ho pubblicato la ricetta per un brodo vegetale leggero e saporito. Vi anticipo comunque che il segreto sta nella scelta degli ingredienti e nella gestione delle quantità, soprattutto per quanto concerne l’acqua. Ovviamente, se soffrite di allergia al nichel mettete maggior impegno nella selezione degli ingredienti, infatti quelli utilizzati per il brodo sono in genere ricchi di nichel.

Come aromatizzare il piatto

La crema di cannellini con gamberi è un piatto semplice. Tale semplicità risulta evidente anche nella scelta degli aromi. Di base, si utilizza solo il timo per cuocere i gamberetti. Il timo aggiunge un sentore agrumato, proponendo note che ricordano il limone. E’ una spezia forte ma in grado di valorizzare sia la carne che il pesce. Va comunque utilizzata con prudenza, in quanto rischia di coprire gli altri ingredienti.

La crema di cannellini con gamberi si presta anche a una fase di guarnizione un attimino più complessa. Di base la ricetta “termina” con l’aggiunta dei gamberi, ma può essere arricchita con carote e piselli. Questi ultimi aggiungono un sentore più dolce e rendono più vivace il piatto dal punto di vista estetico. Sono sconsigliate, invece, altre erbe aromatiche, in quanto altererebbero il complesso equilibrio della ricetta.

Le domande più comuni

Che differenza c’è tra borlotti e cannellini?

I borlotti sono più grandi, più scuri e presentano un sapore più corposo. Assorbono bene i liquidi quindi sono perfetti per le zuppe. I cannellini, invece, sono più delicati, piccoli e farinosi. Sono perfetti per le vellutate e in generale per le ricette dove possono fungere da protagonisti.

A cosa fanno bene i cannellini?

I cannellini sono alimenti completi, che giovano all’organismo a 360 gradi. Contengono carboidrati, proteine, vitamine e sali minerali in abbondanza.

Che differenza c’è tra gamberi e gamberetti?

Di base l’unica differenza risiede nelle dimensioni, benché di tanto in tanto i gamberetti siano più saporiti dei gamberi.

Ricette di vellutate ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una...

Come scegliere i legumi La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che...

Ravioli con sugo di pesce

Ravioli con sugo di pesce, un primo piatto...

Come preparare il sugo di pesce Il pezzo forte di questo primo piatto di pasta a base di ravioli è il sugo di pesce. Potremmo considerarlo come una sorta di ragù “ittico”, specie se si guarda...

Riso Jasmine con tofu

Riso Jasmine con tofu, un bel primo orientale...

Cosa sapere sui germogli di fagioli mungo Prima di parlare della ricetta del riso Jasmine facciamo un bella panoramica degli ingredienti in gioco, o almeno di quelli che meritano una menzione...