bg header
logo_print

Insalata di riso con pesce spada, un primo per l’estate

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Insalata di riso con pesce spada
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 10 min
cottura
Cottura: 00 ore 25 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Insalata di riso con pesce spada e asparagi, una variante sfiziosa

L’insalata di riso con pesce spada e asparagi è un primo piatto fresco e molto suggestivo rispetto alla classica insalata di riso. E’ suggestivo in quanto prevede abbinamenti interessanti in grado di stuzzicare il palato.  Non ultimo, quello tra pesce spada e asparagi, d’altronde il pesce spada è uno dei protagonisti di questa ricetta.

Stiamo parlando di una delle specie ittiche più apprezzate in campo culinario, sia per il suo sapore corposo e lineare, sia per la sua versatilità. In questa ricetta il pesce spada va rosolato brevemente con gli asparagi.

Poi viene unito al riso e agli altri ingredienti, come da tradizione per le insalate di riso. Il pesce spada non è solo buono, ma è anche valido dal punto di vista nutrizionale. E’ in primo luogo una straordinaria fonte di proteine.

Ricetta insalata di riso con pesce spada

Preparazione insalata di riso con pesce spada

  • Per la preparazione dell’insalata di riso freddo con pesce spada e asparagi iniziate cuocendo il riso in abbondante acqua fredda leggermente salata.
  • Poi scolatelo al dente e trasferitelo in una ciotola. Infine, fatelo riposare fino a quando non si è completamente intiepidito.
  • Lavate e tagliate a tocchetti il peperone ed aggiungetelo al riso.
  • Ora fate la stessa cosa con il pesce spada e versate quest’ultimo e le punte di asparagi ( tagliate a metà o tagliate a rondelle ) in una pentola leggermente unta di olio.
  • Rosolate il tutto e, dopo cinque minuti, aggiungete il riso con i peperoni mescolando con cura. Regolate di sale e pepe.
  • Completate con le olive denocciolate, i capperi, un po’ di origano e un giro d’olio prima di servire. Mio figlio spruzza il piatto con del succo di limone.
  • Servite e buon appetito.

Ingredienti insalata di riso con pesce spada

  • 280 gr. di riso
  • 300 gr. di pesce spada a fette
  • 1 peperone giallo
  • 250 gr. di punte di asparagi
  • 2 cucchiai di capperi
  • 100 gr. di olive nere denocciolate
  • 2 rametti di origano fresco
  • q. b. di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Le proprietà del pesce spada

L’insalata di riso con pesce spada si avvale di un tipo di pesce davvero nutriente, basti pensare che 100 grammi di pesce spada apportano ben 23 grammi di proteine, una valore davvero notevole anche per la maggior parte delle carni rosse. E’ inoltre ricco di sali minerali e vitamine, come il fosforo e la vitamina D, che rafforza il sistema immunitario. Il pesce spada contiene, però, molti grassi, che rappresentano il 4% della sua struttura.

Tuttavia, si tratta di grassi buoni, come gli acidi grassi omega tre, che esercitano un buon impatto sull’apparato cardiovascolare, sulla funzione visiva e su quella cognitiva. L’apporto calorico del pesce spada è sostenuto, almeno in confronto alle altre specie ittiche, per la precisione è pari a 180 kcal per 100 grammi. Uno difetto più che accettabile, visti i suoi pregi dal punto di vista nutrizionale.

Il contributo organolettico del peperone

Tra gli ingredienti che meglio caratterizzano questa insalata di riso con pesce spada spicca il peperone. Nello specifico si tratta del peperone giallo. Molti di voi penseranno che dal punto di vista nutrizionale non vi sia alcuna differenza tra peperone giallo, rosso e verde.

E invece il colore è dettato dalla presenza di nutrienti specifici, che esercitano un’azione altrettanto specifica sull’organismo. Per esempio, il colore giallo è dovuto alla presenza del betacarotene, contenuto anche nella zucca e nelle carote. Il betacarotene è un precursore della vitamina A, un nutriente fondamentale per la salute degli occhi e non solo.

Insalata di riso con pesce spada

Per il resto il peperone giallo (come gli altri peperoni in realtà) è ricco di vitamina C e potassio. La prima sostiene il sistema immunitario, il secondo può essere considerato un energizzante, in grado di intervenire su molti processi metabolici. Il peperone è attualmente oggetto di alcuni pregiudizi, come quello secondo cui sarebbe pesante e difficile da digerire.

In realtà ciò è vero solo quando si conserva la buccia, dunque il consiglio è di toglierla. In tal modo è possibile consumarlo persino crudo. Per il resto, il peperone è poco calorico, infatti un etto di prodotto apporta solo 30 kcal.

Un carico di vitamina c con gli asparagi

Anche gli asparagi giocano un ruolo importante nell’insalata di riso con pesce spada. Con il loro sapore deciso conferiscono corpo a questa ricetta, contrastando la dolcezza dei peperoni e valorizzando il sapore altrettanto forte del pesce spada. In particolare vanno utilizzate solo le punte degli asparagi, che devono essere cotte insieme al pesce in modo da risultare morbide e commestibili. Tra l’alto, le punte degli asparagi creano un bel contrasto cromatico, migliorando l’impatto visivo di questa ricetta.

Inoltre, gli asparagi si distinguono per le ottime proprietà nutrizionali. Il riferimento è alla straordinaria presenza della vitamina C, che non ha nulla da invidiare a quella delle arance. L’asparago contiene anche molti folati, sostanze che favoriscono la sintesi dell’emoglobina e svolgono una funzione antiossidante.

Un’altra sostanza utile all’organismo, che si trova in abbondanza negli asparagi, è la rutina. Nello specifico protegge i capillari, riducendo il rischio di sclerosi. Gli asparagi, in virtù dell’abbondante presenza di acqua e di fibre, sono diuretici e moderatamente lassativi. Infine si caratterizzano per un apporto calorico davvero basso, pari a 20 kcal per 100 grammi.

Quando arriva l’estate è il momento di portare in tavola fresche insalate! Le combinazioni sono infinite. Si possono fare di pasta o di riso, con la carne o con il pesce.

Basta un pizzico di fantasia per portare in tavola un piatto gustoso, colorato e sano. Cerco sempre di trovare nuove ricette per stimolare il mio e il vostro appetito. Che ne pensate?

Il sapido tocco dei capperi nell’insalata di riso con pesce spada

La ricetta dell’insalata di riso con pesce spada conta anche sul contributo dei capperi. I capperi aggiungono gusto, consistenza e colore, creando un bel contrasto con il bianco del riso e con le tonalità chiare del pesce. A modo loro aumentano anche lo spessore nutrizionale di questo primo piatto, infatti contengono alcune sostanze che possono tornare utili all’organismo, come gli antiossidanti, che agiscono in funzione antitumorale e rallentano l’invecchiamento.

Poi troviamo la quercetina – presente anche nelle mele – che esercita un’azione antivirale. Infine, apportano anche la rutina, che rafforza i capillari e fa bene al sistema vascolare. Per il resto i capperi abbondano di vitamina C e potassio.

L’unico vero difetto dei capperi risiede nella presenza di sodio, che è superiore alla norma visto che sono conservati sotto sale. Per questo vanno sciacquati con cura e consumati con prudenza da chi soffre di pressione alta.

Le proprietà nutrizionali delle olive

La lista degli ingredienti dell’insalata di riso con pesce spada comprende anche le olive nere. La loro presenza non stupisce, anche perché si trova spesso in abbinamento ai capperi e nelle ricette a base di pesce spada (come nel spada alla ghiotta della cucina calabrese e siciliana). Perché le olive nere e non piuttosto quelle verdi? Il motivo risiede nel loro sapore più aromatico e meno acidulo.

Per il resto vantano un ottimo profilo nutrizionale. Sono ricche di acido oleico (un grasso insaturo che giova al cuore), di antiossidanti, di vitamina E e di sali minerali. L’apporto calorico, a dispetto di quanto suggerisce l’immaginario collettivo, non desta grandi preoccupazioni in quanto non va oltre le 115 kcal per 100 grammi. A essere calorico è piuttosto l’olio. Come gli altri ingredienti a supporto, le olive vanno aggiunte a fine preparazione poco prima di condire.

A proposito del condimento, è formato nello specifico da olio extravergine di oliva, un po’ di succo di limone e un po’ di origano. L’origano è perfetto per questo genere di preparazioni in quanto fornisce un tocco amarognolo tale da valorizzare la sapidità dei capperi e delle olive, come anche la corposità del pesce.

Il riso migliore per l’insalata di pesce spada

Fate attenzione a quale riso utilizzate per l’insalata di pesce spada, d’altronde in commercio vi sono tante varietà che si differenziano per la consistenza, il sapore e la resa. Insomma, alcune sono adatte a questo genere di preparazione, altre no. Le varietà di riso più adatte sono il riso Parboiled, il Jasmine, il Venere e il Basmati.

Il Parboiled si caratterizza per un sapore abbastanza neutro, che lascia molto spazio agli altri ingredienti. Il riso Jamine propone invece sentori più forti, che possono ricordare il mais. Il Venere,  invece, spicca per il sapore nocciolato e terroso, nonché per un colorito molto scuro. Il riso Basmati, infine, ha un sapore di amido ma comunque delicato.

Potete utilizzare la varietà di riso che preferite tra quelle che ho elencato, tuttavia scegliete con cognizione di causa, tenendo ben presente gli effetti sulla ricetta.

FAQ sull’insalata di riso con pesce spada

Cosa si può mangiare con l’insalata di riso?

L’insalata di riso in genere viene intesa come piatto unico, anche perché è ricca di ingredienti diversi. Ad ogni modo viene condita con ingredienti a base di carne o di pesce (in questo caso il pesce spada), verdure, ortaggi e molto altro ancora.

Quanti grammi di riso a persona per l’insalata di riso?

L’insalata di riso in genere abbonda di condimenti, sicché la quota riservata al riso in sé è inferiore rispetto a quella del risotto. In teoria vanno bene 60-70 grammi a persona.

Come raffreddare il riso per fare l’insalata di riso?

E’ importante interrompere subito la cottura del riso in modo che non stracuocia. Un’idea è sottoporlo a bagnomaria a freddo. Il metodo è lo stesso del bagnomaria a caldo, con l’unica differenza che l’acqua è fredda e il fuoco è spento.

Ricette pesce spada ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

2 commenti su “Insalata di riso con pesce spada, un primo per l’estate

  • Sab 17 Lug 2021 | Bruna ha detto:

    Ciao, l’idea del pescespada in un’insalata mi attira molto. Devo provare. Grazie

    • Sab 17 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Bruna il pesce spada è un pesce molto versatile e si presta a tantissimi ricette.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di ceci ed elicriso

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato...

I ceci, dei legumi perfetti Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti...

Insalata con arrosto di alce

Insalata con arrosto di alce, un secondo intenso...

Cosa sapere sulla carne di alce La ricetta dell'insalata con arrosto di alce ci permette di spendere qualche parola sulla carne di alce, così poco diffusa dalle nostre parti eppure così buona. Il...

Bowl con capesante

Bowl con capesante, come valorizzare il celebre mollusco

Le proprietà del riso venere Il riso gioca un ruolo di fondamentale importanza per la bowl con capesante, infatti funge da base e allo stesso tempo da fonte di carboidrati. Il consiglio è di...