Insalata di riso con pesce spada, un primo per l’estate

Insalata di riso con pesce spada
Stampa

Insalata di riso con pesce spada e asparagi, una variante sfiziosa

L’insalata di riso con pesce spada e asparagi è una variante molto suggestiva rispetto alla classica insalata di riso. E’ suggestiva in quanto prevede abbinamenti interessanti in grado di stuzzicare il palato. Non ultimo, quello tra pesce spada e asparagi; d’altronde il pesce spada è uno dei protagonisti di questa ricetta. Stiamo parlando di una delle specie ittiche più apprezzate in campo culinario, sia per il suo sapore corposo e lineare, sia per la sua versatilità. In questa ricetta il pesce spada va rosolato brevemente con gli asparagi. Successivamente, viene unito al riso e agli altri ingredienti, come da tradizione per le insalate di riso. Il pesce spada non è solo buono, ma è anche valido dal punto di vista nutrizionale. E’ in primo luogo una straordinaria fonte di proteine.

Basti pensare che 100 grammi di pesce spada apportano ben 23 grammi di proteine, una valore davvero notevole anche per la maggior parte delle carni rosse. E’ inoltre ricco di sali minerali e vitamine, come il fosforo e la vitamina D, che rafforza il sistema immunitario. Il pesce spada contiene, però, molti grassi, che rappresentano il 4% della sua struttura. Tuttavia, si tratta di grassi buoni, come gli acidi grassi omega tre, che esercitano un buon impatto sull’apparato cardiovascolare, sulla funzione visiva e su quella cognitiva. L’apporto calorico del pesce spada è sostenuto, almeno in confronto alle altre specie ittiche, per la precisione è pari a 180 kcal per 100 grammi. Uno difetto più che accettabile, visti i suoi pregi dal punto di vista nutrizionale.

Il contributo organolettico del peperone

Tra gli ingredienti che meglio caratterizzano questa insalata di riso con pesce spada spicca il peperone. Nello specifico si tratta del peperone giallo. Molti di voi penseranno che dal punto di vista nutrizionale non vi sia alcuna differenza tra peperone giallo, rosso e verde. E invece il colore è dettato dalla presenza di nutrienti specifici, che esercitano un’azione altrettanto specifica sull’organismo. Per esempio, il colore giallo è dovuto alla presenza del betacarotene, contenuto anche nella zucca e nelle carote. Il betacarotene è un precursore della vitamina A, un nutriente fondamentale per la salute degli occhi e non solo.

Insalata di riso con pesce spada

Per il resto il peperone giallo (come gli altri peperoni in realtà) è ricco di vitamina C e potassio. La prima sostiene il sistema immunitario, il secondo può essere considerato un energizzante, in grado di intervenire su molti processi metabolici. Il peperone è attualmente oggetto di alcuni pregiudizi, come quello secondo cui sarebbe pesante e difficile da digerire. In realtà ciò è vero solo quando si conserva la buccia, dunque il consiglio è di toglierla. In tal modo è possibile consumarlo persino crudo. Per il resto, il peperone è poco calorico, infatti un etto di prodotto apporta solo 30 kcal.

Un carico di vitamina c con gli asparagi

Anche gli asparagi giocano un ruolo importante nell’insalata di riso con pesce spada. Con il loro sapore deciso conferiscono corpo a questa ricetta, contrastando la dolcezza dei peperoni e valorizzando il sapore altrettanto forte del pesce spada. In particolare vanno utilizzate solo le punte degli asparagi, che devono essere cotte insieme al pesce in modo da risultare morbide e commestibili. Tra l’alto, le punte degli asparagi creano un bel contrasto cromatico, migliorando l’impatto visivo di questa ricetta.

Inoltre, gli asparagi si distinguono per le ottime proprietà nutrizionali. Il riferimento è alla straordinaria presenza della vitamina C, che non ha nulla da invidiare a quella delle arance. L’asparago contiene anche molti folati, sostanze che favoriscono la sintesi dell’emoglobina e svolgono una funzione antiossidante. Un’altra sostanza utile all’organismo, che si trova in abbondanza negli asparagi, è la rutina. Nello specifico protegge i capillari, riducendo il rischio di sclerosi. Gli asparagi, in virtù dell’abbondante presenza di acqua e di fibre, sono diuretici e moderatamente lassativi. Infine si caratterizzano per un apporto calorico davvero basso, pari a 20 kcal per 100 grammi.

Quando arriva l’estate è il momento di portare in tavola fresche insalate! Le combinazioni sono infinite. Si possono fare di pasta o di riso, con la carne o con il pescce. Basta un pizzico di fantasia per portare in tavola un piatto gustoso, colorato e sano. Che ne pensate?

Ecco la ricetta dell’insalata di riso con pesce spada e asparagi:

Ingredienti per 4 persone:

  • 280 gr. di riso,
  • 300 gr. di pesce spada e fette,
  • 1 peperone giallo,
  • 250 gr. di punte di asparagi,
  • 2 cucchiai di capperi,
  • 100 gr. di olive nere denocciolate,
  • 2 rametti di origano fresco,
  • q. b. di olio extravergine di oliva,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione dell’insalata di riso con pesce spada e asparagi iniziate cuocendo il riso in abbondante acqua leggermente salata. Poi scolatelo al dente e trasferitelo in una ciotola. Infine, fatelo riposare fino a quando non si è completamente intiepidito.

Fate a tocchetti il peperone ed aggiungetelo al riso. Ora fate la stessa cosa con il pesce spada e versate quest’ultimo e le punte di asparagi (tagliate a metà) in una pentola leggermente unta di olio. Rosolate il tutto e, dopo cinque minuti, aggiungete il riso con i peperoni mescolando con cura. Completate con le olive denocciolate, i capperi, un po’ di origano e un giro d’olio. Servite e buon appetito.

5/5 (1 Recensione)
CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


13-06-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di ananas e gamberi

Insalata di ananas e gamberi, un pasto completo

Insalata di ananas e gamberi, un piatto dagli ottimi ingredienti L’insalata di ananas e gamberi è un piatto squisito, leggero e completo. Lo considero un po’ la mia salvezza, in quanto fa parte...

Insalata di riso con verdure e menta

Insalata di riso con verdure e menta, un...

Insalata di riso con verdure, un’alternativa alla classica insalata di riso L’insalata di riso con verdure, più che una pietanza, è un invito alla creatività. Proprio per questo, vi propongo...

Insalata di pasta con melanzane grigliate

Insalata di pasta con melanzane grigliate, un piatto...

Una lista di ingredienti ben ponderata L’insalata di pasta con melanzane grigliate e hummus di ceci è un piatto tipicamente estivo, per quanto apprezzabile anche in altri periodi dell’anno....

Insalata di zucchine crude

Insalata di zucchine crude, un’idea singolare e squisita

Insalata di zucchine crude, un contorno sfizioso La ricetta dell’insalata di zucchine crude è una ricetta sui generis, anche perché è realizzata con le zucchine “al naturale”, non...

Caprese con melone

Caprese con melone, l’insalata che non ti aspetti

Caprese con melone, un classico italiano rivisitato in prospettiva agrodolce La caprese con melone è molto più sfiziosa della classica caprese, l'insalata di origine napoletana realizzata con...

Insalata di fusilli con peperoni

Insalata di fusilli con peperoni, un primo freddo

Insalata di fusilli con peperoni e olive, un primo davvero salutare L’insalata di fusilli con peperoni e olive si inserisce nel solco della tradizione delle paste fredde, un tipo di pietanza...

0 commenti su “Insalata di riso con pesce spada, un primo per l’estate

  • Sab 17 Lug 2021 | Bruna ha detto:

    Ciao, l’idea del pescespada in un’insalata mi attira molto. Devo provare. Grazie

    • Sab 17 Lug 2021 | Tiziana Colombo ha detto:

      Bruna il pesce spada è un pesce molto versatile e si presta a tantissimi ricette.

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti