Pancakes di avocado per una colazione fusion

pancakes di avocado

Perché i pancakes di avocado sono così speciali?

I pancakes di avocado sono una variante molto particolare dei classici pancakes americani, le “frittelle” che si vedono spesso nei film e nei cartoni americani a stelle e strisce, consumate principalmente a colazione. La differenza principale sta nella presenza dell’avocado, che stravolge un po’ il sapore dei pancakes, rendendolo decisamente esotico. Per quanto la ricetta possa sembrare originale (e in effetti lo è) o addirittura bizzarra, è in realtà abbastanza semplice da realizzare. Ovviamente, vi consiglio di seguire fedelmente le indicazioni che vi darò tra poco, soprattutto per quanto concerne la proporzione degli ingredienti. Anche il più piccolo cambiamento in questo senso, infatti, rischia di stravolgere il risultato finale (e non sempre in meglio).

Ad ogni modo, si tratta semplicemente di frullare gli ingredienti, tra cui figurano ovviamente la polpa di avocado ma anche la farina e l’uovo, e procedere con la cottura in padella, quasi come se doveste cuocere una frittata. I valori nutrizionali dei pancakes sono ottimi, migliori di quelli dei classici pancake. Ai carboidrati della farina e alle proteine dell’uovo, infatti, si aggiungono le vitamine e i sali minerali dell’avocado. In quanto ad apporto energetico, sono leggermente più calorici in quanto è presente un ingrediente in più, l’avocado appunto.

Perché abbiamo usato la farina di cocco?

Tra gli ingredienti di questo pancakes di avocado spicca la farina di cocco, una farina che certo non si usa tutti i giorni. Ovviamente, sostituisce la consueta farina di grano. Il motivo di questa sostituzione è duplice. Da un lato, è frutto della volontà di rendere questi pancakes accessibili anche a chi soffre di celiachia e di intolleranza al glutine, dal momento che la farina di cocco non contiene questa sostanza. Dall’altro, è frutto della volontà di conferire alla ricetta un sapore marcatamente esotico, che vada di pari passo con quello dell’avocado.

pancakes di avocado

La farina di cocco è preziosa anche perché ricca di principi nutritivi. Inoltre combina alla perfezione anche i nutrienti della polpa di cocco. Dunque non si limita alle elevate concentrazioni di carboidrati, ma apporta una quantità eccezionale di sali minerali, in particolare di potassio (che raggiunge livelli considerevoli). Apporta anche tante vitamine, soprattutto la C. Anzi, le concentrazioni di vitamina C superano quelle degli agrumi.

Avocado, un frutto prezioso e ricco di vitamine

Ovviamente, il protagonista di questo pancakes è l’avocado. Si tratta di un frutto esotico diffuso in Italia ormai da qualche decennio, spicca innanzitutto per la versatilità. Si può consumare in solitaria, magari al cucchiaio, se è debitamente maturo. Tuttavia, si può utilizzare per le preparazioni salate (alcuni lo mettono addirittura sulla pasta) come per quelle dolci. In questo caso, consiglio di utilizzare solo avocadi molto maturi, dal momento che la polpa va frullata. Se l’avocado è poco maturo, dunque ancora compatto, il composto rischia di risultare poco omogeneo.

Ad ogni modo, vale la pena sottolineare i tanti pregi dell’avocado. E’ infatti ricco di vitamine, e in particolare della K, della E, della C e delle vitamine del gruppo B. Stesso discorso per i sali minerali, eccelle infatti per il contenuto di potassio e di zinco. L’avocado è un frutto grasso, apporta ben 160 kcal per 100 grammi (quasi un record per un frutto). Tuttavia, apporta grassi “buoni”, in grado di giovare all’apparato cardiocircolatorio.

Ecco la ricetta dei pancakes di avocado:

Ingredienti per 3/4 persone:

  • 100 gr. di polpa di avocado maturo;
  • 2 uova;
  • 25 gr. di farina di cocco;
  • 1 cucchiaio di succo di limone;
  • 3 cucchiai di latte di cocco;
  • punta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio;
  • q. b. di sale;
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva.

Come accompagnamento:

  • qualche fetta di salmone affumicato;
  • q. b. di origano o aneto;
  • q. b. di polpa di avocado fresca.

Preparazione:

Per la preparazione dei pancakes di avocado iniziate versando nel bicchiere del mixer la polpa di avocado (mi raccomando deve essere maturo), il latte di cocco, le uova, la farina di cocco, un po’ di sale, il succo di limone e il bicarbonato di sodio. Azionate e frullate fino ad avere un composto omogeneo e senza grumi. Mettete un po’ di olio extravergine d’oliva in una padella antiaderente, scaldatelo e mettete un po’ del frullato con un cucchiaio. Poi fatelo cuocere per circa un minuto, o almeno fino a quando sulla superficie non saranno apparse delle bollicine. La parte inferiore, invece, deve essere leggermente dorata.

A questo punto, come se fosse una frittatina, girate il pancake e continuate a cuocere per mezzo minuto, o fino a quando anche la superficie non apparirà dorata. A differenza delle normali frittate, il nucleo del pancake di avocado deve essere cremoso, è un effetto voluto e anche inevitabile vista la struttura del frutto. Ripetete il procedimento fino a quando non avrete esaurito il composto frullato. Se la padella si sta asciugando, aggiungete un altro po’ di olio. Servite i pancake di avocado accompagnandoli con polpa di avocado fresca (ridotta in poltiglia con una forchetta), un po’ di origano (o aneto) e qualche fetta di salmone affumicato. Buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


31-07-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti