logo_print

Barrette di riso soffiato , uno snack gustoso

barrette di riso soffiato
Stampa

Barrette di riso soffiato – uno snack gustoso e naturale. Vita sedentaria, affanno, stress, rappresentano le minacce più temute per la nostra salute.In questo scenario condurre un’alimentazione sana, varia ed equilibrata rappresenta dunque oggi più che mai, un must.Tra gli alimenti che non possono mancare vi è, sicuramente, il riso.

Originario delle regioni asiatiche dell’estremo oriente, il riso viene oggi largamente coltivato in più di 100 paesi.Rappresenta il cereale più consumato al mondo, addirittura più delle patate: la ragione è celata nelle sue note proprietà benefiche, straordinarie ed universalmente riconosciute, nonché nella possibilità di essere consumato anche . dai soggetti intolleranti al glutine.

Re degli alimenti gluten free, il riso si rivela particolarmente indicato poi anche per i bambini, perché alimento facilmente digeribile ed in grado, per ciò stesso, di non affaticare lo stomaco, ancor più se ridotto in crema.

Come nasce il riso soffiato?

Il riso si fa conoscere anche sotto un altro aspetto: grazie ad una particolare lavorazione è possibile ottenere, infatti, il riso soffiato. Ma, in che cosa consiste questo trattamento? Cerchiamo di dare risposta a questo interessante interrogativo.

Il riso soffiato è il prodotto di una procedura particolarmente articolata: esso viene cotto a vapore, poi essiccato e soffiato con aria calda a 300 °C.

Durante la fase di cottura vengono aggiunti zucchero ed aromi: sono questi ingredienti a conferirne la sua caratteristica e singolare croccantezza.

barrette di riso soffiato

I vantaggi derivanti da questa procedura sono inequivocabili: il riso viene reso molto gradevole al gusto ed appare estremamente leggero, facile da masticare e da digerire, il tutto senza perdere le proprietà benefiche che, diversamente da quello che si crede, restano completamente inalterate.

Un consiglio: è bene prestare attenzione alla differenza tra riso soffiato e  fiocchi di riso.

Sembrerà banale, ma se sotto il punto di vista dei benefici e delle proprietà non esistono differenze, le divergenze si ravvisano piuttosto sotto il profilo culinario: non sempre gli ingredienti sono facilmente sostituibili per le preparazioni e questo è proprio uno di questi casi.

Non tutti sanno che …

Duttile, facile da ridurre in polpa, il riso ben si presta ad essere l’indiscusso protagonista di molti deliziosi piatti.

Tra i più noti, senza dubbio alcuno, risotti ed arancini di riso.Ma non a tutti è noto come esso possa assurgere altresì ad ingrediente perfetto per ricette dolci.

Non è caso che oggi venga messo in commercio -con risultati forse inaspettati-  il latte di riso, proprio a motivo della associazione perfetta tra riso e zucchero, una combinazione questa che sembra soddisfare i palati di molti, anche di adolescenti e bambini soggetti questi che, come noto, sono meno inclini ad assecondare una dieta sana ed equilibrata.

Rassegniamo di seguito, a tale proposito, una ricetta davvero deliziosa che, oltre a risultare gradita a tutti -anche a coloro che soffrono di intolleranza al glutine ed ai più attenti alla linea- richiede tempi di preparazione straordinariamente contenuti.

Ed ecco la ricetta delle Barrette di riso soffiato

Ingredienti per 10 barrette

  • 200 gr. riso soffiato,
  • 200 gr. cioccolato fondente

Preparazione

Rompete a piccoli pezzi il cioccolato e fatelo sciogliere a bagnomaria in un recipiente che possa contenere anche il riso.

Una volta che tutto il cioccolato si è fuso bene spegnete e aggiungete il riso soffiato. Ricoprite con della carta forno una teglia e spalmate uniformemente il composto.

Mettete in frigo a solidificare per circa 3 ore e lasciate a temperatura ambiente qualche minuto prima di tagliare le vostre barrette.

Gli snack sono buonissimi anche con la quinoa soffiata… esperimento da provare assolutamente!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


22-06-2015
Scritto da: Colombo Tiziana
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti