Festa della Mamma senza glutine, idee e consigli pratici

festa della mamma
Commenti: 0 - Stampa

Il giusto approccio per una Festa della Mamma davvero unica

Per la Festa della Mamma abbiamo pensato ad un menù senza glutine per festeggiare al meglio una delle ricorrenze a cui gli italiani sono più affezionati. E’ noto, infatti, che l’attaccamento per la propria madre è più forte in Italia che negli altri paesi, a tal punto che è divenuto oggetto di pregiudizi e sfottò (“mammoni”). Ovviamente la festa ricorre in tutto il mondo occidentale, anche se con alcune differenze. In Italia cade la seconda domenica di maggio, mentre in Francia l’ultima. In alcuni paesi del sud America cade addirittura a ottobre. Ad ogni modo, visto che la sua data cambia di anno in anno, è ufficialmente classificata come “festa mobile”. La ricorrenza getta le sue radici nel 1908 negli Stati Uniti, in Italia invece è stata ufficializzata solo nel 1956.

La Festa della Mamma è un’occasione per dimostrare, ancora di più che negli altri giorni, l’affetto per la propria mamma e circondarla di attenzioni.Molto spesso è interpretata anche come un’occasione per celebrare la famiglia. In genere viene festeggiata in casa, magari cucinando qualcosa di buono. Cosa preparare dunque le Festa della Mamma? Soprattutto, cosa preparare se uno o più membri della famiglia soffrono di celiachia o intolleranza al glutine? Nei prossimi paragrafi vi offrirò qualche consiglio per rispondere a queste domande e vi proporrò il mio menù.

Qualche consiglio pratico per la preparazione del menù

Scegliere cosa preparare per la Festa della Mamma, in una prospettiva senza glutine e senza lattosio non è semplice come sembra. Se per i pasti “ordinari” ogni famiglia ha maturato delle abitudini più o meno consolidate, per le ricorrenze è diverso. Dunque, ecco qualche consiglio che vale la pena seguire se state pensando a un pranzo per la Festa della Mamma senza glutine. Per quanto riguarda le preparazioni senza glutine, optate per gli ingredienti che naturalmente non contengono glutine, piuttosto che per i surrogati. Non c’è alcun bisogno di cercare tra gli alimenti che un po’ artificiosamente sostituiscono la pasta, il pane e la pizza. A disposizione di tutti ci sono un sacco di alimenti che naturalmente non contengono glutine. Pensate alle varie farine di riso, lenticchie, quinoa e amaranto… insomma, c’è solo l’imbarazzo della scelta.

Ciambella profumata alle fragole

Anche se in famiglia ci sono intolleranze al lattosio non rinunciate ai latticini. Se in famiglia qualcuno è intollerante al lattosio, non c’è alcun motivo per privarsi dei latticini e dei derivati del latte. Probabilmente già ne siete a conoscenza, ma esistono varianti di latte, formaggi, burro e panna senza lattosio. In questo caso c’è da fidarsi, infatti il lattosio viene rimosso (anzi scisso) sempre per mezzo di metodiche naturali non alterando in alcun modo il gusto. Questi consigli vanno bene per qualsiasi tipo di menù, indipendentemente se si sta festeggiando o meno una ricorrenza.

La Festa della Mamma è pur sempre una festa, dunque date libero sfogo alla vostra creatività, oppure optate per ricette particolari, che oltre ad essere buone siano anche “belle da vedere”. Se possibile, optate per alimenti, basi e preparazioni fatti in case. Industriale e commerciale non sono sinonimi di scarsa qualità, sia chiaro, ma è altrettanto evidente che tutto quello che viene fatto a mano ha un sapore “speciale”.

Le nostre proposte per una Festa della Mamma con i fiocchi!

Fiorellini di polenta con salmonePotete seguire questi consigli e agire in autonomia, o potete anche prendere in considerazione la mia proposta, ovvero i piatti pensati Risotto alle rose e proseccoper la Festa della Mamma senza glutine. C’è tutto: antipasti, primo, secondo, dolce ecc… Come primo antipasto propongo dei deliziosi fiorellini di polenta con rose di salmone.

E’ una preparazione “bella e buona”, bella perché si presenta esattamente come una distesa di piccoli fiori realizzati con la polenta bianca. In questa ricetta il salmone forma delle roselline, valorizzate da una deliziosa crema al formaggio.

Il secondo antipasto, invece, è rappresentato dalle roselline di sfoglia, zucchine e salmone. Le “roselline” vengono realizzate con lo stampo dei mini muffin, quindi non è necessaria una grande manualità.

Come primo propongo uno spettacolare risotto alle rose e prosecco. Una vera chicca, semplice ed allo stesso tempo elegante con un impatto visivo davvero notevole. Tra l’altro, le rose fungono sia da decorazione che da ingrediente!roselline di sfoglia con zucchine e salmone

Il menù si arricchisce poi degli straccetti di vitello in salsa di fragola. Il vitello viene preparato classicamente, in quanto viene rosolato dopo essere stato cosparso di farina, mentre la salsa prende le mosse da canoni diversi che puntano sull’agrodolce.

Straccetti di vitello

Come dolci, infine, propongo una squisita ciambella profumata alle fragole. E’ un dolce particolare, in quanto è arricchito da una glassa davvero deliziosa realizzata con le fragole e il burro fuso. La farina è di riso, naturalmente senza glutine. In alternativa (o anche insieme), potete realizzare delle roselline di pasta frolla con crema di formaggio e fragole, un dolce che per gusto ricorda vagamente una cheesecake, ma che si fa apprezzare per la presentazione e per la presenza dell’Alchermes, un elegante liquore di origine spagnola.

La Festa della mamma è una ricorrenza particolare, una delle preferite dagli italiani. Forse gli italiani stessi non se ne rendono conto, ma la mamma è per cultura una vera e propria “istituzione”, più che negli altri paesi. Dunque è bene, almeno una volta all’anno, dedicarle qualche momento per dimostrare in maniera inequivocabile il proprio affetto. Sotto alcuni punti di vista è però una festa come tutte le altre. Dunque, un’occasione per stare in compagnia, per rinsaldare i legami e, perché no, per mangiare.

Io non ho più la mamma da oltre 30 anni ma ogni anno mi immagino che lei sia in cucina con me. Le parlo e le spiego cosa sto preparando. I miei figli oramai si sono abituati e non ci fanno più caso.

5/5 (48 Recensioni)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

frigorifero

Il frigorifero, come conservare bene i cibi e...

Come conservare gli alimenti freschi in frigorifero. Per ottenere una buona conservazione degli alimenti freschi in frigorifero, occorre riporli negli scomparti o ripiani più adatti, tenendo...

pancakes di avocado

Tutto sul pancake, curiosità storiche e varianti

Il pancake, un dolce americano dalle origini greche I pancake sono un po’ il simbolo della cucina americana. D’altronde affollano da sempre film e serie TV, e sono entrati anche...

Colazione iperproteica

Colazione iperproteica, una alternativa al cappuccino

Cosa si intende per colazione iperproteica? Avete mai sentito parlare di colazione iperproteica? Se non conoscete il significato, sappiate che è esattamente ciò che suggerisce il nome, ossia una...

Cucina cilena

Cucina cilena, ricette e curiosità di una tradizione...

Un approfondimento sulla cucina cilena Oggi vorrei introdurvi alla cucina cilena, una cucina che spesso non riceve gli onori che merita in quanto è offuscata da altre tradizioni gastronomiche,...

festa del papa

Festa del papà con un menu perfetto

Una ricorrenza da celebrare in allegria La Festa del Papà è una ricorrenza carica di significati, è l’occasione per dichiarare l’affetto che si prova per il proprio padre, ma anche per...

Festa di San Patrizio

Idee per la Festa di San Patrizio o...

Festa di San Patrizio o Saint Patrick’s Day, non solo una festa irlandese Quale migliore occasione dalla festa di San Patrizio, Saint Patrick’s Day, per fare la conoscenza della cucina...


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


10-05-2020
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti