logo_print

Cime di rapa sott’olio, una conserva saporita!

Cime di rapa sott’olio
Stampa

Cime di rapa sott’olio, una delizia senza tempo

Le cime di rapa sott’olio sono una saporitissima specialità della tradizione meridionale. Un gusto ricchissimo che sa di Puglia, famiglia e benessere. Semplicemente adagiando un po’ di rape sott’olio su di una bruschettina di pane abbrustolito possiamo sperimentare un piacere intenso. Le rape, stufate dapprima in padella e poi insaporite con gli aromi sott’olio, sprigionano un sapore ancor più ricco e diventano una vera leccornia che sfida il tempo.

Conservando nei vasetti ermetici queste verdure sott’olio, riusciamo ad evitare la stagionalità ed abbiamo modo di gustare delle ottime cime di rapa anche d’estate. Ogni volta che ne abbiamo voglia, magari in abbinamento con bruschette, piade o friselline, le cime di rapa in vasetto sono ottime. Pratiche e comode anche per impreziosire un antipasto, stuzzicare l’appetito o diventare un ingrediente utile per insaporire paste, pizze, focacce o gnocchi fritti.

Cime di rapa piccanti, sapori strong

Vi piacciono le pietanze piccanti? Queste cime di rapa sott’olio saranno un piatto forte per il vostro palato! Potrete rendere questa conserva più o meno piccante, a seconda del tipo di peperoncino che sceglierete e soprattutto a seconda della quantità che deciderete di metterne. Il piccante del peperoncino e la sapidità delle alici sono perfetti per completare il gusto delle cime di rapa.

Cime di rapa sott’olio

Anche in altre pietanze, infatti, come le classiche orecchiette e cime di rapa pugliesi, questi ingredienti convivono meravigliosamente, esaltandosi l’un l’altro. Cogliamo l’occasione per ricordarvi la nostra versione di questo piatto tradizionale, ovviamente in chiave senza glutine. Un’altra specialità che potrete apprezzare con le cime di rapa è un ricchissimo secondo a base di salsiccia e cime di rapa, una bontà incredibilmente semplice ed economica, ma divina!

Una conserva ideale per antipasti ed aperitivi caserecci

Con le cime di rapa sott’olio ed un po’ di pane abbrustolito portiamo a tavola dei sapori semplici, caserecci, ricchi e stuzzicanti. Inoltre, serviamo tutto il buono delle rape con le loro straordinarie proprietà nutrizionali. Proteine, vitamine, ferro e vari sali minerali rendono queste verdure tra le più nutrienti e complete che ci offre la natura.

Inoltre, il contenuto di acido folico, ci teniamo a sottolinearlo, è utilissimo in gravidanza ma anche per migliorare la capacità di concentrazione e la regolarità del ciclo. Tutti ottimi motivi per consumare queste goderecce cime di rapa sott’olio. E poi, va detto, queste conserve sott’olio sono una coccola da condividere, regalare e gustare!

Ed ecco la ricetta delle cime di rapa sott’olio:

Ingredienti per 3 vasetti medio-piccoli:

  • 1 kg di cime di rapa
  • ½  lt. di aceto di vino bianco
  • 10 acciughe sott’olio
  • 1 lt. d’acqua naturale
  • 2 spicchi d’aglio
  • q. b. di peperoncino
  • q. b. di olio extravergine d’oliva

Preparazione:

Per preparare le cime di rapa sott’olio, abbiate cura, come prima cosa, di sterilizzare a dovere i barattoli e i coperchi. Lavate le cime di rapa, eliminando le impurità e le foglie esterne più dure o rovinate. Ricavate quindi solo cime e foglie tenere dal mazzo. Lavate poi dei buoni peperoncini, quanti ne gradite, e tagliateli a fettine. Sbucciate uno spicchio d’aglio e ricavatene fettine sottolissime. Tagliate infine le acciughe a pezzetti piccoli. In un tegame con i bordi alti, mettete in cottura le cime di rapa con acqua e aceto per circa 10 minuti. Trascorso il tempo indicato, stendente le rape su della carta assorbente da cucina, avendo cura di non sovrapporle.

Quando le rape saranno asciutte, mettetele in una coppa e conditele con peperoncino, aglio, acciughe ed un bicchiere di olio. Lasciate tutto così a riposo per circa due ore. Procedete dunque con l’inserimento delle rape nei vasetti, avendo cura di alternare verdure ed olio e lasciando uscire tutte le possibili bolle d’aria. A chiusura di ogni vasetto dovrà esserci un centimetro d’olio fino al bordo. Riempite i vasetti e lasciateli aperti per un’ora. Qualora il livello dell’olio risulti calato, fate il necessario rabbocco. Dopo un’ora, chiudete ermeticamente i vasetti con le cime di rapa sott’olio e riponeteli in una dispensa asciutta o in cantina. Attendete almeno due settimane prima di consumarli.


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


15-01-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti