Dessert in coppetta con crema di yogurt ed albicocche

crema di yogurt ed albicocche
Commenti: 0 - Stampa

Un dolce cremoso da gustare al cucchiaio

L’idea di oggi è quella di un dessert in coppetta con crema di yogurt e albicocche, un dolce fresco, leggero, fruttato e senza lattosio. Vi capita mai di svegliarvi col desiderio fortissimo di qualcosa di dolce? L’unico modo per liberarvi di una tentazione, è cedervi! Abbiamo quindi concesso a noi stessi lo sfizio di preparare un dessert, uno di quelli semplici e gustosi che non stancano mai.

La crema di base per queste coppette è un mix tra yogurt greco e formaggio cremoso senza lattosio Exquisa, una fusione riuscitissima e spumosa. Il formaggio fresco cremoso Exquisa è una vera golosità che piace davvero a tutti. Alla base di questo prodotto ci sono latte e crema di latte delattosati pastorizzati, senza glutine, senza lattosio, senza conservanti ma col il latte fresco. Ve ne sarete forse accorti, utilizziamo spesso questo formaggio, in preparazioni sia dolci che salate. La versatilità è una delle caratteristiche che preferiamo degli ingredienti e con Exquisa andiamo sempre sul sicuro!

Il Prunus armeniaca (albicocco) è originario della Cina dove cominciò a essere coltivato 4.000 anni fa. Da lf si diffuse in Mesopotamia, Persia e infine sulle coste mediterranee. Vive bene in climi temperati caldi, cioè in zone dove non si abbiano gelate tardive.

Le albicocche sono drupe sfericoovoidali, con un solco laterale più o meno marcato e buccia di colore variabile dal giallo pallido al rosso aranciato. Contengono un nocciolo ovale, compresso lateralmente, con mandorla dolce o amara. Se ne conoscono molte varietà, da razze di importazione o indigene, come l’ albicocca pesca di Nancy, la grossa di Germania, la comune o romana, la precoce di Toscana, la reale. Le albicocche vengono consumate come frutta da tavola. Si trovano in commercio fresche, secche e anche sciroppate.

Il momento migliore per acquistare le albicocche è nel suo periodo di maturazione che va, generalmente, da maggio ad agosto. La massima produzione si registra in giugno e luglio.

Come scegliere le albicocche?  Le albicocche dovrebbero essere raccolte quando sono mature ma ancora compatte. Preferite frutti pieni, di colore rosso-arancio, teneri ma non molli e ben succosi. Evitate i frutti immaturi, duri, verdognoli o giallo-chiari e quelli troppo maturi, troppo teneri o deteriorati. Si conservano in frigo e vanno consumate entro breve tempo. Le albicocche sono un’ottima fonte di vitamina A e di potassio.

Una coppetta che scatena la creatività

Il dessert in coppetta con crema di yogurt e albicocche è un dolce che scatena la nostra voglia di comporre ed impiattare in maniera artistica. Gli stessi colori degli ingredienti, vivaci e peculiari, catturano immediatamente l’occhio.

Partiamo da un fondo di albicocche frullate, rese ancor più dolci dal succo di frutta aggiunto, poi la crema di formaggio bianca e candida, infine, la granella di pistacchi verde. Un equilibrio tale ed un’eleganza, semplice ma efficace, che rendono questo dolce adatto a tutte le occasioni. Vi piace fotografare quel che preparate? Con queste coppette farete incetta di like!

crema di yogurt ed albicocche

Crema di yogurt ed albicocche: un dolce per tutte le occasioni

Una cena chic? Una merenda? A colazione? Perché no! Ogni momento è quello giusto per una piccola coccola. Infondo crema di yogurt e frutta non ci fanno sentire in colpa. Questo dolce è adatto a tutti, intolleranti al lattosio e celiaci inclusi. Prepararlo richiede pochi minuti ed è davvero alla portata di tutti.

La comodità, che non possiamo non sottolineare, è quella di poter preparare le coppette in anticipo, tenerle in frigo e rifinirle al momento del consumo in pochi secondi. Bontà e comodità assicurati. In più siamo di fronte ad un sapore semplice, capace di ammaliare grandi e piccini allo stesso tempo. Una specialità che potrà diventare uno dei vostri cavalli di battaglia!

Nota per gli intolleranti al nichel: non completate il dessert con la granella di pistacchio

Ed ecco la ricetta delle coppette con crema di yogurt e albicocche:

Ingredienti per 4 persone:

  • 450 gr. di yogurt greco consentito
  • 150 gr. formaggio cremoso Senza Lattosio Exquisa
  • 300 gr. di albicocche ben mature
  • 1 o due cucchiai di succo d’albicocca
  • 3 cucchiai di miele d’acacia
  • 2 cucchiai di granella di pistacchio

Preparazione:

In una terrina versate lo yogurt greco col formaggio cremoso Exquisa e mescolate gli ingredienti con le fruste elettriche. Versate il miele e continuate a frullare fino ad ottenere un composto liscio e vaporoso.

Prendete le albicocche, lavatele, denocciolatele e riducetele a pezzetti, tenendone da parte un paio per la decorazione finale. Versate nel bicchiere del frullatore, aggiungete uno o due cucchiai di succo e azionate fino ad ottenere una purea liscia e omogenea- Versate sul fondo dei bicchieri e conservate in frigo per circa 30 minuti.

Dopo il riposo, versate la crema di yogurt e formaggio sulla base di albicocca frullata. Rimettete il tutto in frigo per ulteriori 30 minuti. Quando dovrete servire il dessert, distribuitevi sopra la granella di pistacchi e due fettine di albicocca.

5/5 (48 Recensioni)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU
Contenuto in collaborazione con Exquisa

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Fantabudino di zucca

Fantabudino di zucca, il dessert perfetto per Halloween

Fantabudino di zucca, un dessert facile da preparare Ve ne sarete già accorti spulciando la foto, il fantabudino di zucca è un dolce, o per meglio dire un dessert, non solo buono ma anche...

Cioccolata calda con marshmallow

Cioccolata calda con marshmallow, una pausa golosa

Cioccolata calda con marshmallow, un abbinamento perfetto La cioccolata calda con marshmallow è una bevanda ottima per i pomeriggi invernali, o per una pausa all’insegna della dolcezza e del...

Charlotte con crema di castagne

Charlotte con crema di castagne, una deliziosa scoperta

Charlotte con crema di castagne, sapori d’autunno Oggi vi presento la charlotte di castagne (o meglio con crema di castagne), una torta davvero speciale e in grado di conquistare occhi e palato....

budino sbagliato

Il budino sbagliato di Carlo Cracco per stupire...

Il budino sbagliato, quando la creatività incontra la tradizione Il budino sbagliato è una ricetta di Carlo Cracco, il famoso chef stellato ha deciso di interpretare liberamente la ricetta del...

Victoria sponge cake

Victoria sponge cake, un’idea per la Festa dei...

Victoria sponge cake, una delizia della pasticceria anglosassone La Victoria Sponge Cake, come suggerisce il nome, è una specialità della pasticceria inglese. E' conosciuta anche come Victoria...

Torta fredda con Skyr e frutti di bosco

Torta fredda con Skyr e frutti di bosco,...

Torta fredda con Skyr, una variante sui generis della cheesecake La torta fredda con Skyr e frutti di bosco può essere considerata come l’evoluzione della cheesecake. Il procedimento è simile,...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. A i tanti vegetariani che mi scrivono sul sito, su Facebook, su Instagram etc dicendomi di eliminare la carne dal sito voglio dire una cosa: ci sono categorie di persone, che anche volendo, non possono seguire la dieta vegetariana. Un esempio pratico sono gli  intolleranti al nichel. Il nichel è presente in quasi tutta la frutta e la verdura. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


16-07-2019
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti