Le principali varietà di asparagi (e anche le migliori!)

Tempo di preparazione:

Tante varietà di asparagi, tanti colori e tante caratteristiche…

Quando si parla di asparagi potreste pensare che questi siano tutti uguali tra di loro ma, in realtà, ne esistono delle varianti molto interessanti e gustose. Proprio per questo, ho deciso di presentarvi alcune delle varietà di asparagi più particolari e sempre in grado di offrirvi l’opportunità di preparare delle ricette uniche sotto ogni punto di vista… A ognuno il suo asparago!

Quante tipologie di questo ortaggio abbiamo a disposizione? Parecchie, a dire la verità, e ognuna di esse si contraddistingue per le sue caratteristiche e peculiarità. Generalmente, le varietà di asparagi maggiormente riconoscibili sono l’asparago rosa di Mezzago, i violetti di Albenga e il bianco di Bassano. Queste tre tipologie sono inoltre quelle maggiormente raffinate e quelle più capaci di valorizzare il sapore delle vostre ricette. Andiamo a scoprirne qualcosa in più!

asparago rosa di mezzago

L’asparago rosa di Mezzago

Una delle varietà di asparagi più note, prelibate e ampiamente commercializzate, è quella degli asparagi rosa di Mezzago, che vengono coltivati proprio in questa zona e a Monza. Questa varietà si contraddistingue per la sua tipica colorazione rosea e, allo stesso tempo, per il suo sapore abbastanza delicato, che riesce ad addolcire numerose pietanze.

L’asparago rosa di Mezzago presenta una dimensione media e persino il suo gambo è caratterizzato da una colorazione rosata, seppur a chiazze. Questa varietà di asparagi viene utilizzata principalmente per la realizzazione di primi piatti, come il risotto e le lasagne.

Asparagi bianchi di Bassano

L’asparago bianco di Bassano

Questa varietà ha diverse storie che accompagnano la sua diffusione a Bassano e una di esse è molto particolare. Secondo il racconto, l’asparago bianco venne offerto in dono dall’uomo del clero, Antonio di Padova, al politico Ezzelino di Roma che, in collera col primo, era pronto a smuovere una guerra contro la sua gente.

Proprio per prevenire tale situazione, Antonio decise di offrire questo asparago, il quale colpì così tanto il politico, che decise di farlo coltivare persino nelle sue terre… Questa è una delle varietà di asparagi più comune e amata, che presenta una colorazione completamente bianca e una punta dalle dimensioni superiori al gambo. Dal sapore leggermente aspro, questo tipo di asparago è tipico della cucina vicentina e viene utilizzato per la creazione di risotti e altri primi.

asparagi verdi

L’asparago violetto di Albenga e le altre varietà di asparagi disponibili in Italia

L’ultima varietà di asparagi della quale vi parlerò è quella viola di Albenga che, come suggerisce il nome stesso, possiede questo tipo di tonalità. Allo stesso tempo, nella parte del gambo, vanta numerose sfumature di tale colore, che riescono a rendere questo prodotto a dir poco unico. Coltivato in tutta Savona, il suo sapore è abbastanza intenso, motivo per cui questo alimento viene utilizzato per grigliate e come contorno per altre preparazioni.

Tra le altre varietà di asparagi, oltre a quello comune e ai più particolari di cui vi ho appena parlato, troviamo alcuni un po’ difficili da reperire: l’asparago pungente (Asparagus acutifolius), selvatico e molto amato; l’asparago amaro (Asparagus maritimus), una specie rara e reperibile sulle coste adriatiche; l’asparago selvatico (Asparagus tenuifolius), anche questo abbastanza raro e reperibile soprattutto nei boschi submediterranei; l’asparago marino (Asparagus aphyllus) e l’asparago spinoso (Asparagus stipularis).

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *