bg header
logo_print

Lasagne con asparagina e taleggio, una variante gustosa

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Lasagne con asparagina e taleggio
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 01 ore 00 min
cottura
Cottura: 01 ore 00 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (1 Recensione)

Lasagne con asparagina e taleggio, una scelta equilibrata e gustosa

Le lasagne con asparagina e taleggio sono un’alternativa molto particolare alle classiche lasagne alla bolognese. Spiccano per una breve lista di ingredienti, che rende molto in virtù di alcuni abbinamenti azzeccati, come l’asparagina con i formaggi. La delicatezza di questo ortaggio valorizza e si fa valorizzare dalla corposità del taleggio e dalla sapidità del Parmigiano. Sullo sfondo vi è il sapore lineare e gradevole delle lasagne all’uovo e la cremosità della besciamella. Ovviamente utilizzate le lasagne all’uovo che preferite. Se soffrite di celiachia o intolleranza al glutine in commercio esistono varianti realizzate con farine gluten-free, come la farina di riso e di mais (che spesso vengono utilizzate insieme).

La ricetta è molto semplice, anche perché non prevede una fase di cottura preliminare. Giusto l’asparagina va passata in acqua bollente per qualche minuto, prima di essere integrata agli altri ingredienti. Per il resto si tratta di comporre la lasagna, formando degli strati di asparagina, Parmigiano, taleggio e besciamella, disposti esattamente in quest’ordine. Fa eccezione l’ultimo strato, composto dalla besciamella e dal Parmigiano grattugiato, che creano una deliziosa crosticina.

Ricetta lasagne con asparagina

Preparazione lasagne con asparagina

Per preparare le lasagne con asparagina e taleggio procedete in questo modo. Sbucciate l’asparagina e lavatela, poi sbollentatela in acqua poco salata a fiamma media per 5-7 minuti.

Infine fatela intiepidire e riducetela a pezzetti. Poi preparate la besciamella e fate il taleggio a dadini. Cospargete di poco olio il fondo di una pirofila e distribuite in maniera uniforme la besciamella.

Ora stendete uno strato di lasagne, aggiungete uno strato di asparagina e sventagliate una dose abbondante di Parmigiano grattugiato. Concludete con un mestolo di besciamella e un po’ di taleggio. Ripetete l’operazione per formare più strati.

L’ultimo strato deve essere realizzato con la besciamella e il Parmigiano grattugiato. Infine cuocete nel forno già caldo a 200 gradi per 35 minuti. Poi fate intiepidire per pochi minuti e portate in tavola.

Ingredienti lasagne con asparagina

  • 400 gr. di lasagne all’uovo consentite
  • 500 gr. di besciamella consentita
  • 800 gr. di asparagina
  • 300 gr. di taleggio
  • 100 gr. di Parmigiano Reggiano
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • un pizzico di sale e di pepe.

Un focus sul taleggio

Tra i protagonisti di queste lasagne con asparagina spicca il taleggio. Si tratta di uno dei formaggi più famosi della tradizione casearia italiana. E’ anche uno dei pochi la cui produzione è estesa su ben tre regioni. Il taleggio, pur nascendo nell’alta bergamasca, è oggi prodotto in Piemonte, Lombardia e Veneto. Tecnicamente è un formaggio a pasta cruda realizzato con latte vaccino. La stagionatura non è mai lunga, anzi il taleggio più utilizzato vanta una stagionatura inferiore al mese e mezzo. In tal modo il sapore si mantiene acidulo e quasi dolce, che è ideale per arricchire preparazioni cremose, come questa lasagna con l’asparagina.

Il taleggio è anche nutriente, infatti si pone al livello dei migliori formaggi italiani. E’ quindi ricco di proteine, calcio e vitamina D. Il calcio fa bene alle ossa e ai denti, mentre la vitamina D migliora le difese dell’organismo. Il taleggio è grasso? Ovviamente sì, come la stragrande maggioranza dei formaggi. Tuttavia, l’apporto calorico cambia in base alla stagionatura: più è stagionato e maggiore è l’apporto calorico. Il taleggio non supera comunque le 400 kcal per 100 grammi.

Le proprietà dell’asparagina

L’altro ingrediente fondamentale di queste lasagne è l’asparagina, che forma buona parte degli strati, assumendo la funzione del ragù per le lasagne classiche. L’asparagina va pretrattata prima di essere inserita nella pirofila. Nello specifico viene pulita, mondata e tagliata a pezzettini; infine va bollita per pochi minuti in modo che diventi morbida. L’asparagina è una sottovariante degli asparagi, che si differenzia da questi ultimi per il sapore ancora più delicato. Tuttavia contiene molte delle proprietà degli asparagi, infatti siamo di fronte a un elemento che stimola la diuresi ed esercita una buona funzione detossinante. Contiene anche tante fibre, sicché bilancia la flora intestinale e aiuta a dimagrire.

Lasagne con asparagina e taleggio

L’asparagina, inoltre, abbonda di vitamine e sali minerali. Troviamo infatti la vitamina C, che stimola l’assorbimento del ferro e genera un impatto positivo sulle difese dell’organismo. Non mancano poi i sali minerali, come il potassio, che contribuisce a risolvere i casi di ipotensione. Per quanto concerne l’apporto calorico siamo su livelli molto bassi, pari a 20 kcal per 100 grammi.

Come preparare la besciamella delle lasagne con asparagina e taleggio

Le lasagne con asparagina e taleggio sono molto diverse dalle lasagne classiche. Uno dei pochi punti di incontro di questo primo piatto è l’importanza conferita alla besciamella. In merito siete chiamati a una scelta, ossia potete acquistarla al supermercato, oppure potete prepararla in casa. Vi consiglio quest’ultima soluzione per avere pieno controllo sulla qualità delle materie prime, inoltre potrete preparare delle varianti alla bisogna. E’ proprio con questo spirito che ho pensato alla besciamella senza glutine e senza lattosio, che trovate qui sul sito. E’ una besciamella molto buona e cremosa, progettata in una prospettiva anti-intolleranze.

Al posto del burro troviamo la ricotta delattosata, mentre al posto della farina tradizionale troviamo quella di riso, che è anche molto delicata. Il latte fa parte degli ingredienti, ma deve essere delattosato. Per il resto troviamo la noce moscata, che aggiunge un gradevole tocco aromatico. Mi raccomando, non abbondante con la noce moscata, in quanto potrebbe generare un effetto lievemente allucinogeno. Questa besciamella ha un sapore ancora più intenso di quella originale, tuttavia non copre gli altri ingredienti, dunque può essere utilizzata anche sulle lasagne a base di asparagina e taleggio.

Ricette di lasagne ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pici all’aglione

Pici all’aglione, un piatto contadino della cucina toscana

Come si prepara il sugo all’aglione Preparare il sugo per i pici all'aglione è davvero semplice, basta ricavare dal bulbo dell’aglio una certa quantità di spicchi (almeno uno a persona) e...

Zuppa di legumi con funghi e castagne

Zuppa di legumi con funghi e castagne, una...

Come scegliere i legumi La ricetta della zuppa di legumi con funghi e castagne è pensata per garantire ampia flessibilità nella scelta degli ingredienti. Di base potete utilizzare i legumi che...

Ravioli con sugo di pesce

Ravioli con sugo di pesce, un primo piatto...

Come preparare il sugo di pesce Il pezzo forte di questo primo piatto di pasta a base di ravioli è il sugo di pesce. Potremmo considerarlo come una sorta di ragù “ittico”, specie se si guarda...