bg header
logo_print

Asparagi alla veneta, un contorno dal sapore rustico

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Asparagi alla veneta
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette vegetariane
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 00 ore 20 min
cottura
Cottura: 00 ore 15 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
5/5 (4 Recensioni)

Asparagi alla veneta, davvero deliziosi e cremosi

Gli asparagi alla veneta sono una ricetta che regala molte soddisfazioni, anche perché sono buoni, leggeri e facili da preparare. Vengono preparati soprattutto in primavera, quando gli asparagi sono di stagione, e in particolare in occasione delle feste pasquali. Suggeriscono un connubio semplice quanto perfetto, quello tra asparagi e uova. La delicata dolcezza degli asparagi si sposa alla perfezione con la corposità delle uova. Anche a livello di texture l’abbinamento funziona, in quanto entrambi gli ingredienti acquisiscono una spiccata morbidezza: gli asparagi a seguito della cottura, le uova a seguito della trasformazione in crema. Il sentore che emerge più chiaramente è comunque quello degli asparagi, che non sono degli ortaggi, ma dei germogli dal punto di vista botanico. La cottura non pone in essere problematiche di sorta, in quanto si riduce alla mera lessatura.

Gli asparagi offrono molto dal punto di vista nutrizionale. Tanto per cominciare sono poco calorici, infatti un etto di asparagi non supera le 20 kcal. Se si pensa che la ricetta suggerisce 200 grammi di asparagi a persona, si può ben comprendere quanto il piatto sia leggero. Gli asparagi apportano tante vitamine e sali minerali, per altro tipici degli alimenti di origine vegetale. Abbondano quindi di vitamina C e potassio, che fanno bene all’organismo su più livelli: sistema immunitario, circolazione, tenore muscolare e metabolismo. Gli asparagi contengono anche l’asparagina, un aminoacido che stimola la diuresi e lo smaltimento delle tossine. Ciò, unito alla straordinaria abbondanza di acqua, li rende degli alimenti depurativi. Contengono anche  la rutina, che agisce sui vasi sanguigni, rendendoli più elastici e resistenti.

Ricetta asparagi alla veneta

Preparazione asparagi alla veneta

Per preparare gli asparagi alla veneta procedete come segue. Versate dell’acqua in un pentolino, immergete le uova a temperatura ambiente (non fresche di frigo) e rassodatele. Dovrebbero bastare 7-8 minuti dall’inizio del bollore. Poi scolate le uova, ponetele sotto l’acqua fredda per interrompere la cottura, rimuovete il guscio e mettetele da parte. Ora lavate gli asparagi e pelateli con una mandolina. Versate abbondante acqua in una pentola alta e stretta, portate a bollore, salate leggermente e lessateci gli asparagi ponendoli a testa in sù, in modo che fuoriescano le punte.

Bastano pochi minuti, ma vi accorgerete dell’avvenuta cottura toccando le punte, se sono morbide allora possono essere scolati. Ora frullate in un minipimer le uova tagliate in due, l’aceto di vino bianco e l’olio, fino ad ottenere una crema liscia. Se la consistenza non vi soddisfa, aggiungete un po’ d’acqua o un po’ di aceto. Infine adagiate gli asparagi nei piatti di portata e mettete sopra la crema di uova. Serviteli il piatto caldo e buon appetito.

Ingredienti asparagi alla veneta

  • 800 gr. circa di asparagi bianchi
  • 6 uova medie
  • 50 ml. di aceto di vino bianco
  • 50 ml. di olio extravergine di oliva
  • 1 pizzico di sale
  • q. b. di pepe.

L’ottimo contributo delle uova

Le uova giocano un ruolo fondamentale per gli asparagi alla veneta. In un certo senso ne rappresentano il tratto distintivo, ossia l’ingrediente che li differenzia rispetto a tante altre ricette a base di asparagi. In occasione di questa ricetta, le uova vengono trasformate in una soffice crema, per questo vanno rassodate, tagliate in due e frullate insieme all’olio e all’aceto di vino bianco. Le uova aggiungono sapore alla preparazione, aumentando anche lo spessore nutrizionale. Nonostante l’immaginario collettivo, le uova fanno molto bene, a patto di consumarle con moderazione. Contengono comunque colesterolo, che alla lunga può causare problemi cardiaci e circolatori. La quantità media non dovrebbe andare oltre le 7-8 uova a settimana.

Al netto di ciò, le uova contengono molte proteine e pochi grassi. Inoltre sono ricche di vitamine e sali minerali. Il riferimento è alla vitamina K che agisce sulla densità del sangue, un parametro fondamentale per evitare le trombosi. Contiene anche zinco, che funge da antiossidante e da catalizzatore delle difese immunitarie. Le uova apportano anche la lecitina, una sostanza sui generis che rafforza le arterie e riduce l’impatto del colesterolo. Le uova fanno ingrassare? Se vengono consumate con moderazione non vi è alcun pericolo. Anche perché un uovo medio raramente va oltre le 50 kcal, che sono per il 70% concentrate nel tuorlo.

Asparagi alla veneta

Come preparare dei perfetti asparagi alla veneta?

Preparare gli asparagi alla veneta non è per niente difficile. Tuttavia, occorre prendere alcuni accorgimenti in fase di cottura degli ingredienti. Partiamo dagli asparagi. Di base andrebbero lessati, tuttavia dovreste fare attenzione alla pentola che utilizzate e persino alla quantità di acqua. La pentola deve essere alta e stretta, mentre l’acqua deve essere sufficiente a coprire quasi del tutto gli asparagi posti in verticale. Le punte, tuttavia, devono fuoriuscire dall’acqua. Quanto dura la cottura? Basta qualche minuto, ma il segnale di avvenuta cottura è la consistenza delle punte: quando sono morbide, potete spegnere il fuoco.

Per quanto concerne le uova, è necessario farle rassodare in acqua bollente. Il tempo medio è 7-8 minuti dalla bollitura, che diventano 9 se l’uovo è grande. L’accorgimento più importante riguarda in realtà il post-cottura. Appena scolate, le uova vanno poste in acqua ghiacciata, per fermare la cottura. Solo in questo modo possono mantenersi sode e quindi servire allo scopo. Per inciso, le uova sode vengono poi sgusciate, tagliate in due e frullate insieme all’olio e all’aceto. La fase finale della ricetta prevede la sistemazione degli asparagi nei piatti di portata e la distribuzione della crema di uova.

Ricette di asparagi ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (4 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata di ceci ed elicriso

Insalata di ceci ed elicriso, un piatto raffinato...

I ceci, dei legumi perfetti Vale la pena parlare dei ceci, che insieme all’elicriso sono i protagonisti di questa deliziosa insalata. Potremmo definire i ceci come dei legumi perfetti, infatti...

Insalata esotica con granadilla

Insalata esotica con granadilla, un contorno colorato

Le utili proprietà della granadilla L’insalata esotica che stiamo preparando ci da modo di spendere qualche parola sulla granadilla, un frutto poco comune dalle nostre parti ma molto consumato in...

Insalata di fiori di banano con fagiolini

Insalata di fiori di banano con fagiolini, un...

Parliamo dei fiori di banano Vale la pena parlare dei fiori di banano, che sono i veri protagonisti di questa insalata con fagiolini. Il nome non è creativo, ma molto descrittivo. Stiamo parlando...