Acqua aromatizzata al cetriolo: l’elisir della salute!

Acqua aromatizzata al cetriolo
Commenti: 0 - Stampa

Avreste mai pensato che un ortaggio potesse aromatizzare una bevanda semplice come l’acqua? Ebbene, questo accade spesso e l’acqua aromatizzata al cetriolo è uno dei migliori esempi di bontà, salute e freschezza. È l’ideale per l’estate, ovvero il momento dell’anno in cui abbiamo bisogno di bere di più, al fine di reidratare il corpo e di restituire ad esso tutte le sostanze perse con la sudorazione. Può farci bene sotto diversi punti di vista e ogni bicchiere è un toccasana!

Forse sarete scettici e non riuscirete a pensare che questa bevanda può donarvi tutto il gusto, la freschezza e l’energia necessarie per affrontare al meglio ogni giornata. Eppure vi ricrederete: è meglio di un succo di frutta, in quanto disseta di più e non contiene sostanze dannose per la nostra salute e, ovviamente, è meglio dell’acqua, perché può darci quel retrogusto che cerchiamo in ogni sorso di freschezza. Volete saperne di più? Ecco tutto quello che dovreste sapere.

Acqua aromatizzata al cetriolo: dalla depurazione all’idratazione dell’organismo

Mentre i succhi non ci dissetano davvero per via dell’elevata quantità di zuccheri raffinati usati per la preparazione, questa bevanda è in grado di farlo e sicuramente questo è il primo requisito che ogni bibita estiva dovrebbe presentarci, non è vero? Ma oltre a questo, c’è di più. Infatti, dovreste sapere che aromatizzare l’acqua con i cetrioli significa caricarla di vitamine e antiossidanti: tutte sostanze nutritive che ci servono per vivere al meglio ogni giornata d’estate.

Acqua aromatizzata al cetriolo

Oltre a questo, ricordatevi di considerare che l’acqua aromatizzata al cetriolo può ridarci indietro tutti i minerali persi con la sudorazione o comunque utili per rinforzare il nostro corpo. Qualche esempio? Vi regalerà una buona dose di calcio, ferro, zinco, potassio e fluoro. In più, dobbiamo considerare che il cetriolo è un ortaggio ricco di magnesio, una sostanza molto valida per combattere la stanchezza provocata spesso dal caldo dei mesi estivi.

Sorseggiare questa bevanda più volte al giorno può aiutarci a favorire la corretta depurazione dell’organismo e la salute dei reni, a proteggerci dai tumori e dai danni dei radicali liberi, a rinforzare le ossa, a ridurre il colesterolo e ad aiutarci a idratare correttamente il corpo. Perciò, possiamo dire che questa acqua aromatizzata può dissetarci e regalarci anche molto di più!

Ecco che arriva la giusta dose di energia con l’acqua aromatizzata al cetriolo!

Un toccasana per la salute, ma anche una vera e propria sferzata di energia: questo è quello che può garantirci questa bevanda. Non era proprio quello che stavate cercando per vivere al meglio la vostra estate? Molto probabilmente sì e la cosa più affascinante è che si tratta di una bibita semplice, che può essere preparata in poco tempo e che può accompagnarvi per tutta la giornata in spiaggia, al lavoro e in giro per la città.

L’acqua aromatizzata al cetriolo può rivelarsi proprio la sostituita ideale di succhi, bevande zuccherate e gassate. Se possiamo farci del bene ogni giorno, rinfrescandoci e regalandoci molto di più, perché non dovremo farlo? Anche gli intolleranti al nichel possono farsi quest’acqua in quanto il cetriolo ne contiene in bassa quantità.

Ed ecco la ricetta dell’ Acqua aromatizzata al cetriolo

Ingredienti per 1 caraffa da un litro

  • 1 litro d’acqua
  • 70 ml di aloe vera gel
  • 2 cetrioli
  • 2 limoni  bio
  • foglioline di menta

Preparazione

Prendete i cetrioli e lavateli accuratamente cercando di pulirli da eventuali residui di terra.

Versate l’acqua nella caraffa di vetro ed aggiungete, l’aloe, i cetrioli tagliati a rondelle e il limone tagliato a fettine.

Lasciate il tutto in infusione in frigorifero per almeno 12 ore prima di servire la vostra acqua aromatizzata al cetriolo, trascorso questo tempo potrete poi gustarvi il vostro nuovo elisir di salute con l’aggiunta della menta

5/5 (1 Recensione)
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Cocktail analcolico con guava e fragole

Cocktail analcolico con guava e fragole, un drink...

Cocktail analcolico con guava e fragole, un cocktail fruttato ed esotico Il cocktail analcolico con guava e fragole è un drink fresco, gustoso e adatto per gli aperitivi come per il consumo in...

Cocktail lacroix con guava e ananas

Cocktail lacroix con guava e ananas, un drink...

Cocktail lacroix con guava e ananas, per un aperitivo rinfrescante Il cocktail lacroix con guava e ananas è una bevanda rinfrescante e decisamente esotica. Contiene, infatti, ben tre ingredienti...

Digestivo alla camomilla

Digestivo alla camomilla, un perfetto fine pasto

Digestivo alla camomilla, una bevanda utile e gustosa Il digestivo alla camomilla è una bevanda fortemente analcolica che si inserisce parzialmente nella tradizione dei digestivi all’italiana. Il...

Tropical Punch

Tropical Punch: il cocktail che fa gola al...

È sempre la stagione giusta per gustare un buon cocktail Tropical Punch Il cocktail Tropical Punch vede messi insieme in un connubio perfetto, armonico ed equilibrato, limone ananas e rum. Come si...

Liquore alla melissa

Liquore alla melissa, una bevanda alcolica e aromatica

Le caratteristiche organolettiche del liquore alla melissa Il liquore alla melissa può essere definito come un alcolico da fine pasto. D’altronde è realizzato con una pianta officinale...

Tisana con camomilla e lavanda

Tisana con camomilla e lavanda, una bevanda salutare

Tisana con camomilla e lavanda, la bevanda della buona notte La tisana con camomilla e lavanda è all’apparenza una tisana come tutte le altre, d’altronde è realizzata con l’ingrediente...


Nota per l’intolleranza al nichel

Note per chi deve seguire una dieta a Basso contenuto di nichel. Da leggere attentamente! Sia che sei intollerante al nichel alimentare, allergico al nichel da contatto (DAC) o che ti è stata diagnosticata La SNAS non esiste una cura definitiva e non esiste un modo per eliminare questo metallo dalla vita di una persona. Per alleviare i sintomi è necessario seguire una dieta a rotazione e a basso contenuto di Nichel e fare attenzione a tutto quello che ci circomda. Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


04-08-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti