bg header

Acqua con arance e lamponi, un mix di frutta detox

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Acqua con arance e lamponi

L’acqua con arance e lamponi: bevanda ideale per un’azione drenante

L’acqua aromatizzata con arance e lamponi consente di ottenere una bevanda depurativa e rinfrescante, quindi consigliata anche per i periodi estivi. Il suo gusto delicato è già dolce e questo evita la necessità dell’aggiunta di zuccheri. Inoltre, è indicata per poter garantire un’azione depurativa mirata all’eliminazione delle tossine, così che la pelle acquisti un aspetto luminoso e ritrovi il suo benessere. Le arance, infatti, oltre ad essere ricche di vitamina C contengono molta pectina che è indicata per rimuovere tracce di metalli pesanti dall’organismo. Attraverso questa specifica funzione si favorisce un’azione drenante che interviene sul ristagno dei liquidi combattendo così efficacemente anche gli inestetismi della cellulite. Quest’ultima, infatti, è considerata una vera e propria malattia legata ad una ritenzione idrica marcata, oltre che ad una cattiva alimentazione, stress e vita sedentaria.

La presenza dei lamponi nella nostra acqua aromatizzata intensifica l‘effetto detox della bevanda, poiché sono dei validi diuretici che coadiuvano l’azione legata alla depurazione. Ovviamente si ottengono anche altri benefici compresi quelli che riguardano una migliore tonicità della pelle, che appare subito levigata e idratata. Ecco perché ad esso si associa una funzione antiage, un perfetto antiossidante che garantisce un adeguato rinnovo cellulare. Per ottenere l’acqua aromatizzata con arancia e lamponi è consigliabile un infusore oppure una caraffa in vetro. Gli ingredienti son entrambi gluten e lattosio free quindi tutti potranno dissetarsi e depurarsi con questa bevanda.

Le arance e le loro proprietà per un effetto drenante

Le arance, utilizzate nelle nostra acqua con arance e lamponi, sono un agrume alleato per mantenere il peso forma poiché la maggior parte della loro consistenza è formata da acqua. Ad essa si aggiunge fruttosio, minerali, sali minerali e la nota vitamina C. Ebbene sì la vitamina C è quella per la quale questo frutto è maggiormente conosciuto, sia per i suoi effetti antinfluenzali che per la capacità di migliorare le difese immunitarie. Ma non terminano qui i benefici, le arance sono un ottimo alleato antiossidante che, oltre a combattere l’invecchiamento cellulare, attivano il metabolismo. Questo accade grazie alla presenza di acido citrico che abbassa l’acidità e quindi favorisce i processi digestivi con un conseguente miglioramento della glicemia alta.

È proprio occupandosi di quest’ultima funzione che si riesce a controllare la fame, ottenendo anche un effetto saziante immediato. Ecco perché sono consigliate a coloro che devono seguire una dieta ipocalorica. E poi, l’elevata presenza di acqua in esse contenuta, favorisce l’effetto diuretico e la capacità di impedire la formazione di calcoli renali. Le arance, inoltre, evitano la pancia gonfia, stimolando il fegato e la bile per una corretta funzionalità che consente l’eliminazione mirata delle tossine. Oltretutto, essendo anche ricche di vitamina A, rafforzano la vista, e con la presenza del magnesio contribuiscono a proteggere le ossa.

Gli aranci sono probabilmente originari della Cina, ma dal periodo della dominazione araba vengono estesamente coltivati nel bacino mediterraneo, particolarmente in Sicilia e Calabria. Le numerose varietà possono venire raggruppate in due principali sottospecie: l’arancio dolce e l’arancio amaro (vedi). Le arance dolci. sono il frutto del Citrus aurantium (varietà dulcis) propriamente detto, e le sue varietà più comuni si distinguono in bionde e sanguigne, quest’ultime a loro volta suddivise nelle varietà moro, tarocco e sanguine/lo. Oltre ai frutti freschi, sono disponibili in commercio la polpa di arancia surgelata e il succo d’arancia concentrato, con o senza zucchero.

Le arance maturano da novembre a primavera inoltrata e alcune varietà addirittura all’inizio dell’estate. Scegliete arance compatte, piene; evitate quelle ammaccate, ammuffite o comunque danneggiate. Refrigerate le arance se intendete conservarle a lungo; tenetele a temperatura ambiente per periodi di conservazione più brevi. Le arance sono ricche di vitamina C ma contengono anche vitamina A e sali minerali.

I lamponi, un frutto goloso per un effetto depurativo efficace

I lamponi, utilizzati nella nostra acqua aromatizzata con arance e lamponi, sono un frutto di bosco che merita di essere apprezzato non solo per il loro delicato sapore, ma anche per le tante proprietà che presentano. Si tratta di un alimento che apporta all’organismo importanti quantità di vitamina A e C, oltre all’acido citrico, fruttosio e pectina. Per questo motivo gli si attribuiscono effetti antiossidanti tanto da essere anche uno dei fitoterapici di largo impiego. È attraverso la macerazione dei lamponi che si ottiene addirittura un’azione sull’apparato ormonale femminile regolarizzando il ciclo e diminuendo gli effetti indesiderati della sindrome premestruale. Inoltre, essendo composti per l’80 % di acqua, sono dei perfetti depurativi, ma anche rinfrescanti e diuretici. Contenendo poche calorie e pochi zuccheri sono consigliabili anche per chi è a dieta.

Ovviamente, la presenza dell’acido ellagico, è quella più incisiva poiché conferisce un eccelso potere antiossidante a questi frutti.  Nonostante i lamponi possano sembrare così piccoli, sono davvero un portento per il benessere dell’organismo. Infatti, coadiuvati anche dalla presenza di flavonidi, stimolano la digestione, contrastando l’azione dei radicali liberi e migliorando lo stato di salute generale. Un superfood che attraverso il chetone riesce ad aumentare il metabolismo e quindi la possibilità di bruciare i grassi per un giro vita davvero impeccabile. Per la preparazione di quest’acqua aromatizzata è preferibile acquistarli freschi e biologici per conferire un sapore autentico e genuino alla bevanda.

Ecco la ricetta dell’acqua aromatizzata con arance e lamponi:

Ingredienti per 1 caraffa:

  • 1 lt. di acqua naturale;
  • 1 vaschetta di lamponi;
  • 2 arance bio;
  • q. b. di ghiaccio.

Preparazione:

Per la preparazione dell’acqua aromatizzata con arance e lamponi dovete lavare le due arance: una deve essere tagliata a fette sottili (con la buccia), mentre l’altra va spremuta per usarne solo il succo. Utilizzate un infusore o una brocca in vetro per versare le fette di arance, insieme al succo e ai lamponi. Coprite la caraffa con un coperchio o con la pellicola trasparente e lasciate in infusione per una notte in frigorifero. Prima di servire questa gustosa bevanda potete aggiungere del ghiaccio per una piacevole sensazione rinfrescante.

5/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata
CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Spumone alle fragole

Spumone alle fragole, un cocktail dessert morbido e...

Tutta la bontà delle fragole Le protagoniste di questo spumone sono naturalmente le fragole. Queste vengono semi-congelate e frullate per ottenere una purea molto densa e omogenea. La purea viene...

Ranch Water

Ranch Water, ecco come si fa il famoso...

Uno sguardo sulla tequila Vale la pena parlare della tequila, che è la vera protagonista del Ranch Water. Nello specifico parliamo della tequila bianca. Rispetto agli altri tipi di tequila non è...

Cocktail leggero con azzeruoli

Cocktail leggero con azzeruoli per un aperitivo rinfrescante

Un focus sugli azzeruoli Gli azzeruoli sono frutti molto particolari e sono ideali per un cocktail leggero come questo. Un tempo erano molto consumati, poi caddero nell’oblio durante l’età...

logo_print