Brodo di pollo , un rimedio naturale

Brodo di pollo
Commenti: 0 - Stampa

Il brodo di pollo nelle cucine italiane

Sicuramente, l’avrete assaporato più e più volte. Fa parte della tradizione ed è una della preparazioni “evergreen”, che non passano mai di moda. Più delicato di quello di carne, il « brodo di pollo » è un altro « pilastro » nel bagaglio di ogni aspirante cuoco. Saperlo fare è molto importante e, probabilmente, alla fine ognuno ha il suo segreto e sa come dare alla preparazione quel tocco di valore aggiunto.

Sapete come portarlo in tavola? Continuando a leggere troverete alcuni suggerimenti, tante cose da sapere e una valida ricetta che vi consentirà di preparare un brodo favoloso.

La carne di pollo è con tutta probabilità quella più consumata in assoluto. Oltre alla reperibilità, di gran lunga superiore a quella del manzo e del suino, a incidere è il sapore, che è equilibrato e alla “portata” di tutti i palati, Inoltre, la carne di pollo è caratterizzata da una sostanziale morbidezza e da una digeribilità spiccata. Senza contare il valore nutrizionale, che è davvero elevato. Il riferimento è soprattutto alle proteine, che rappresentano il 20% del totale e spiccano per qualità e digeribilità. L’assenza dei grassi, se si esclude la pelle, è un’altro elemento a favore rispetto alle carni rosse. Inoltre, la carne di pollo è ricca di vitamine, sali minerali e contiene discrete dosi di vitamina B5, che aiuta ad alleviare lo stress e supporta le funzioni della ghiandola surrenale.

Il pollo apporta quantità più che discrete di vitamine B2 e B5, che esercitano un impatto positivo sulla salute della cute e sul metabolismo cellulare. Sono, inoltre, alti i livelli di fosforo (quasi al pari del pesce), che agiscono sulle funzionalità cognitive, ma anche su quelle del fegato e dei reni. Discorso simile per il magnesio e il potassio, che tra le altre cose ricoprono una funzione energizzante. A completare il tutto vi è un apporto calorico molto basso, inferiore a quasi tutte le carni attualmente a disposizione, pari a 110 kcal per 100 grammi (pelle esclusa). La carne di pollo si configura, quindi, un alimento da dieta. Anzi, è la carne ideale per chi vuole dimagrire e sostiene regimi alimenti ipocalorici. Da questo punto di vista va preferita alla carne di manzo e di suino. Non sostituisce il pesce, ovviamente, ma coesiste in una prospettiva di dieta equilibrata.

In inverno e non solo…

Quando iniziano i primi freddi, come in questo periodo, siamo tutti esposti al rischio raffreddori, infiammazioni varie e soprattutto all’influenza. Uno dei rimedi naturali per contrastare l’azione infiammatoria di una febbre o dell’influenza consiste proprio nel consumo di questo alimento, ovviamente fatto in casa.

Il brodo di pollo è gustoso, semplice ma completo di un mix di sapori diversi e piace anche ai bambini. Si tratta di un alimento ricco di alcune sostanze (come proteine e aminoacidi) e di altri nutrienti che possono portare aiutare a risolvere i sintomi di raffreddore e influenza e, nel tempo, diversi studiosi hanno dato varie spiegazioni al fenomeno.

Brodo di pollo

Sembra in effetti che questa preparazione sia un antico rimedio della nonna per curare i sintomi delle infezioni superiori delle vie respiratorie, un rimedio la cui efficacia è stata anche confermata da uno studio apparso sull’autorevole rivista specializzata Chest .

Questo studio attribuisce a questo tipo di brodo, in virtù di alcune sostanze che contiene, un leggero effetto antinfiammatorio, che lo rende quindi in grado di alleviare le infezioni delle vie respiratorie. Se servito caldo, attraverso l’aroma percepito dalle narici o attraverso un meccanismo collegato al gusto, sembra possedere una sostanza supplementare utile per incrementare la velocità di fluidificazione del muco nasale.

La mia ricetta del brodo di pollo

Ovviamente, questa è sola una parte dei benefici di questo alimento. Quindi, potete immaginare quanto possa rivelarsi portentoso! Con questi presupposti, ho intenzione di proporvi una ricetta semplice e gustosa. Dovrete selezionare gli ingredienti con attenzione, puntando su cibi freschi, biologici e genuini.  Affidatevi a uno o più commercianti di fiducia e acquistate qualità!

Questa ricetta per la preparazione del brodo di pollo vi stupirà positivamente, così come il risultato che otterrete. In seguito, potrete usarlo per la preparazione di risotti, minestre, primi e secondi piatti di ogni tipo. Donerà un valore aggiunto a ogni pietanza!

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg pollo
  • 250 gr carne di vitello magra e grassa
  • 100 gr pollo frattaglie
  • 2 porri
  • 1 cipolla
  • 1 carota grossa
  • 2 gambi di sedano
  • 1 spicchio aglio
  • 3 litri acqua
  • 1 osso manzo con midollo
  • 1 rametto timo
  • sale
  • 1 albume

Preparazione

Come prima operazione pulite il polIo, liberandolo dalla testa, dalle zampe e dalle interiora, che estrarrete attraverso l’apertura posteriore; quindi fiammeggiatelo e lavatelo. Tagliate a tocchetti la carne di vitello e pulite bene le frattaglie (comprese quelle tolte dal pollo). Preparate tutte le verdure: liberate i porri dalla « barbetta» e dalla parte verde; tagliate a metà la cipolla, prima sbucciata; raschiate e tagliate a tocchetti la carota; tagliuzzate le costole di sedano; sbucciate lo spicchio d’aglio.

Ora riempite una capace pentola di acqua (circa tre litri) e immergetevi il pollo.l’osso, la carne, le frattaglie, il timo e tutte le verdure preparate. Aggiungete una manciata di sale e portate ad ebollizione, schiumando ripetutamente per togliere le impurità che vengono in superficie.

Quando il liquido avrà raggiunto il bollore pieno, abbassate la fiamma, coprite il recipiente e fate cuocere per 2 ore circa. Trascorso il tempo stabilito, levate il brodo dal fuoco, estraete dalla pentola tutti gli elementi « solidi» e unite un albume, sbattendo energicamente per qualche minuto con una frusta metallica (questa operazione servirà a rendere il brodo più limpido).

Quindi filtrate il brodo attraverso un canovaccio bagnato e ben strizzato, prelevandolo dalla pentola con un mestolo e raccoglìendolo in una terrina.

5/5 (1 Recensione)

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crema pasticcera alla lavanda

Crema pasticcera alla lavanda, una variante aromatica

Crema pasticcera alla lavanda, una variante unica per i dolci La crema pasticcera alla lavanda è una variante della crema pasticcera classica in grado di regalare molte soddisfazioni in cucina. La...

pesto

Il pesto, come conservarlo al meglio

Le peculiarità del pesto classico Come si conserva il pesto? La risposta è meno scontata di quanto si possa immaginare. Anche perché, al netto della semplicità della ricetta, presenta dei tratti...

Idli

Idli, dall’India un pane diverso dal solito

Le particolarità del pane indiano idli Gli idli sono una specie di tortini di pane originari dell’India. Sono realizzati con il riso e una particolare varietà di lenticchie. L’impasto è molto...

Pasta fillo senza glutine

Pasta fillo senza glutine, una variante davvero ottima

Pasta fillo senza glutine, un variante con i fiocchi Oggi vi presento la pasta fillo senza glutine, una ricetta base completamente gluten-free. La pasta fillo è un impasto di origine greco-turca,...

Glassa a specchio

Glassa a specchio senza glutine e lattosio

Cos'è la glassa a specchio? La glassa a specchio è una copertura per dolci molto particolare, dal grande impatto visivo e squisita. Il suo nome dice tutto, ossia è talmente lucida che ci si può...

Pasta biscotto

Pasta biscotto, una base eccellente per dolci e...

Alcune importanti precisazioni sulla pasta biscotto La pasta biscotto è una preparazione che sembra facile ma occorre fare molta attenzione senza attingere ad un bagaglio di conoscenze sbagliato....


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine da leggere attentamente! La raccomandazione è quella di controllate sempre gli ingredienti che utilizzate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Tutti gli alimenti devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Quando cucinate per un celiaco organizzatevi al meglio per evitare sia la contaminazione ambientale che quella crociata. Un fattore che in molti sottovalutano. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


13-11-2009
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti