bg header
logo_print

Bocconcini di pollo al sesamo nero, un piatto sano

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Bocconcini di pollo al sesamo nero con fonio
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 20 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
Array
5/5 (369 Recensioni)

Bocconcini di pollo al sesamo nero, un piatto salutare da gustare

Menù solidale di Natale Amref: un’iniziativa a cui ho l’onore di partecipare e contribuisco con i bocconcini di pollo al sesamo nero con fonio e verdure croccanti.

Il Natale si avvicina e volete un’idea buona, gustosa e generosa? Regalatevi un Menu Amref. Io l’ho fatto, l’ho regalato alle persone che mi sono più care.

Perché il Menu Amref è qualcosa di speciale, un modo concreto per contribuire a combattere la malnutrizione infantile in Africa. Una piaga devastante che può essere alleviata con l’aiuto di tutti.

Amref Italia mi ha nominata Social Ambassador per questo progetto e la cosa mi riempie di gioia. Ho accettato subito perché Amref è una garanzia sotto ogni profilo, compresa la qualità delle iniziative e la trasparenza.

E poi non vi nascondo quanto sia entusiasmante aderire a un progetto che vede la partecipazione di chef che personalmente adoro come Carlo Cracco, Antonino Cannavacciuolo e Cristina Bowerman.

Nei prossimi giorni preparerò qualche ricetta seguendo le loro indicazioni.

Ricetta Bocconcini di pollo al sesamo nero

Preparazione Bocconcini di pollo al sesamo nero

Scaldate il brodo vegetale. Versate il fonio in un contenitore e versate sopra il brodo. Copritelo e lasciatelo assorbire fino a quando sarà tiepido. Sgranate con le mani per ottenere una sabbia finissima.

Tagliate il  pollo a tocchetti e versate in una terrina con un cucchiaio di olio di cocco, la

curcuma, il berberè, l’amido di riso, il sesamo nero.

Aggiustate di sale e pepe macinato fresco e mescolate tutti gli ingredienti con le mani e massaggiate bene la carne.

Lavate, pulite e tagliate a striscioline le verdure e fatele saltare in una padella antiaderente calda con un filo di olio extravergine d’oliva, un pizzico di sale. Quando saranno belle croccanti, aggiungete il fonio precedentemente cotto e lasciate insaporire il tutto per circa 5 minuti.

Cuocete in una padella calda con un filo di olio i bocconcini di pollo e i semi di sesamo neri per circa 10 minuti.

Impiattate i bocconcini di pollo sopra uno strato di fonio e verdurine.

Ingredienti Bocconcini di pollo al sesamo nero

  • 500 gr bocconcini di pollo
  • 2 cucchiai di sesamo nero tostato
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 1 cipollotto fresco
  • 1 cucchiaio di curcuma
  • 1 cucchiaino di berberè
  • 2 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaio olio di cocco
  • 200 gr di Fonio Obà
  • 2 dl brodo vegetale
  • 1 cucchiaio di amido di riso
  • q. b. di sale e di pepe.

Menu Amref: il progetto

Siamo di fronte al regalo natalizio perfetto. Pensateci: regalando questo menu farete la felicità di ogni buongustaio, di ogni appassionato di cucina.

E nel contempo aiuterete un’associazione impegnata sul campo a contrastare uno dei flagelli della nostra epoca: la malnutrizione dei bambini nel continente africano.

Perché le ricette preparate appositamente da questi tre grandi chef hanno il potere di esaltare una serata conviviale. Ma anche di salvare piccole vite.

I proventi del Menu di Natale andranno a sostenere la campagna di Amref “Dai peso a chi non ce l’ha”, centrata sugli sforzi materiali e culturali per consentire a tantissimi bambini di sfamarsi in modo degno e sano, dunque per consentire loro di avere un futuro.

Si tratta di un piccolo esborso per un grande dono di carattere sociale. Si va dal menu digitale di 10 euro a quello cartaceo di 15. Oppure c’è la possibilità di scegliere le confezioni alimentari, da 20 a 35 euro comprensive di menu, che contengono squisiti prodotti da proporre in tavola durante le feste ma non solo.

Olio, marmellate, pasta, frollini, lenticchie, tarallini e altro ancora. Natale all’insegna della grande cucina e della grande solidarietà. Io l’ho fatto, fatelo anche voi!

Sono più che felice di annunciarvi che, anche quest’anno, partecipo a un’iniziativa speciale come il Menù Solidale di Natale Amref. Organizzazione attiva da più di 60 anni, Amref celebra la festa più importante dell’anno con la campagna “Dove Nessun Altro Arriva – La sua Cura sei tu”. L’obiettivo? Raccogliere fondi per progetti di salute destinati alle popolazioni delle zone più remote dell’Africa, dove diventa difficile anche solo raggiungere un ospedale.

La campagna prevede anche la realizzazione di un ricettario con idee da portare sulla tavola natalizia! Ovviamente parliamo di ricette con ingredienti che arrivano dalla meravigliosa Africa. Io contribuisco con i bocconcini di pollo al sesamo nero con fonio e verdure croccanti.

Bocconcini di pollo con fonio e verdure

Proprietà del fonio

Cereale ricco di minerali importanti come il magnesio e lo zinco, il fonio è coltivato da tempo immemore nelle zone dell’Africa dell’ovest. In anni relativamente recenti, gli esperti di nutrizione hanno riscoperto le sue proprietà, consigliandolo in particolare a chi ha bisogno di tenere sotto controllo il peso.

Quando si parla delle sue proprietà, è necessario ricordare la presenza di amminoacidi essenziali come la metionina e la cistina. Privo di glutine, è molto apprezzato dalle mamme che cercano un’alimentazione da svezzamento sana e leggera e può essere ridotto in farina.

Viva il berberè, inno straordinario di colori e profumi

L’Africa è una terra dove la meraviglia di colori e profumi trionfa in ogni angolo. Lo vediamo negli scorci delle città, nei panorami naturali ma anche nel cibo e nelle soluzioni che, come il berberè, ci permettono di insaporirlo.

Originaria del Nord Africa, questa straordinaria miscela di spezie può essere preparata senza problemi anche a casa. Bastano peperoncino, semi di coriandolo e di cardamomo, chiodi di garofano, bacche di pimento, semi di sedano di montagna, grani di pepe nero e diversi altri ingredienti che permettono di dare vita a un mix cromatico e olfattivo davvero speciale.

Ora non rimane che cimentarsi con la ricetta. Il risultato, vi assicuro, sarà unico anche dal punto di vista visivo. Dopotutto, come già detto, si parla di un piatto che vede in primo piano gli straordinari colori dell’Africa.

Non c’è che dire: è davvero da provare, anche perché la preparazione è molto semplice e alla portata di tutti!

Un focus sulla carne di pollo

Il protagonista di questa ricetta è ovviamente il pollo. La sua carne è la più consumata in assoluto. Non c’è niente di cui stupirsi, infatti non è solo una questione di dinamiche di allevamento, ma anche di gusto e proprietà nutrizionali. La carne di pollo ha un sapore delicato, che rivela tutta la sua versatilità e in modo trasversale alle varie tradizioni gastronomiche. E’ anche molto digeribile in quanto povera di grassi. L’apporto di proteine è buono e non ha granché da invidiare alle carni rosse, reputate più sostanziose dall’immaginario collettivo.

Il pollo è anche ricco di vitamine del gruppo B, coinvolte nel metabolismo energetico, e di sali minerali. Tra questi spicca il ferro, fondamentale per l’ossigenazione del sangue e associato più che altro al manzo e alla carne di suino. In occasione di questa ricetta i bocconcini di pollo vengono brevemente marinati con l’olio di cocco, la curcuma, il berberè (che lo rende piccante), l’amido di riso e il sesamo nero. Poi vengono cotti con un po’ di olio e semi di sesamo nero. Infine vengono uniti agli altri ingredienti, ovvero alle verdure e al fonio.

Quali verdure usare per questo secondo piatto?

Anche le verdure sono protagoniste di questo secondo piatto. L’approccio della ricetta scorre sui canoni della semplicità, sicché si utilizzano le classiche verdure da soffritto: carote e sedano con il solo cipollotto a sostituire la cipolla. Queste verdure vengono non già tritate, bensì ridotte a striscioline e soffritte in poco olio. Dopodiché le verdure vengono salate, arricchite con il fonio (che deve aver già assorbito il brodo vegetale) e infine ripassate per altri cinque minuti.

Alla fine della preparazione il mix di verdure e di fonio che si è venuto a creare viene aggiunto ai tocchetti di pollo già cotti. Se possibile andrebbe posto sopra, quasi a mo’ di copertura. La presenza delle verdure e del fonio rende questi bocconcini di pollo una specie di pasto completo, ricco quasi in egual misura di proteine, carboidrati e vitamine.

Lo straordinario aroma del sesamo nero

Il sesamo nero gioca un ruolo fondamentale nella ricetta dei bocconcini di pollo al fonio. I semi di sesamo nero vengono impiegati per cuocere il pollo e per aromatizzarlo. Il risultato è straordinario, del resto il sesamo nero offre sentori suggestivi, che ricordano ora la nocciola ora il miele. Qualcuno potrebbe storcere il naso per la presenza del sesamo nero, infatti stiamo parlando di semi oleosi e quindi molto calorici. In effetti apportano circa 600 kcal per 100 grammi, ma va detto che bastano quantità minime per aromatizzare. In questo caso vengono impiegati due cucchiaini per quattro porzioni.

In compenso il sesamo nero vanta un ottimo spessore nutrizionale. E’ ricco di acidi grassi benefici, che giovano alla circolazione e aiutano l’organismo a proteggersi dai processi infiammatori. Non sono poveri di proteine né tantomeno di carboidrati. Sono infine ricchi di vitamina E (che svolge una funzione antiossidante) e di vitamine del gruppo B. Altre sostanze apportate dal sesamo nero sono il magnesio, il ferro, il selenio, il potassio e il fosforo.

Il contributo della curcuma nei bocconcini di pollo al sesamo nero

La curcuma gioca un ruolo importante per questa ricetta. Come abbiamo visto, la curcuma prepara il pollo alla cottura, partecipando attivamente alla sua breve marinatura. La curcuma funge ovviamente anche da spezia, inoltre apporta sentori leggermente dolciastri e lievemente pungenti, che ovviamente ricordano il più famoso curry (una miscela a base di curcuma). Questa spezia, inoltre, tende a colorare i cibi di una bella tonalità di arancione, un po’ come fa lo zafferano.

La curcuma vanta delle eccellenti proprietà nutrizionali, a tal punto che molte culture gastronomiche la inquadrano come medicina naturale. Favorisce la produzione di bile e alleggerisce l’attività del fegato, inoltre aiuta a digerire se si soffre di meteorismo. Infine la curcuma è ricca di antiossidanti, sostanze che rendono meno probabile la comparsa del cancro, rallentano l’invecchiamento e regolarizzano i processi di rigenerazione cellulare.

Perché abbiamo usato l’olio di cocco?

Un altro ingrediente fondamentale per la marinatura del pollo è l’olio di cocco. Perché questo ingrediente? I motivi sono due: da un lato funge da grasso vegetale, dall’altro incide sul sapore, apportando delle note dolci e l’aroma tipico del cocco. Insomma può essere considerato un sostituto sia dell’olio che dello zucchero. L’olio di cocco, dunque, rende il piatto più raffinato e complesso sul piano organolettico, senza per questo creare dei contrasti sgradevoli al palato.

Nel suo piccolo, se non si esagera con le dosi, l’olio di cocco può fare bene alla salute. Vanta infatti una buona azione antimicrobica e antisettica, rafforzando il sistema immunitario in virtù della presenza di vitamina C e di selenio. Inoltre contribuisce ad abbassare il colesterolo cattivo, responsabile di infarti, ictus e altre patologie legate alla circolazione. L’olio di cocco ha anche una funzione anti-acida, dunque può recare sollievo in caso di gastrite.

Come preparare un buon brodo vegetale?

Il brodo vegetale funge da ingrediente di supporto per la cottura del fonio. In un certo senso lo prepara alla cottura vera e propria. Va infatti riscaldato e versato sul cereale. Dopodiché si attende qualche minuto in modo che venga assorbito nella maggiore quantità possibile. Ovviamente il fonio prosegue la sua cottura (qui solo accennata) insieme alle verdure in padella.

Potreste essere tentati dall’utilizzare il classico dado pronto. Non è una scelta pessima, se non fosse per la quantità di sale e per lo scarso controllo sugli ingredienti. Vi consiglio dunque di preparare il brodo in casa, anche perché è molto semplice da fare. Qui sul sito ho pubblicato la ricetta di un brodo vegetale saporito e leggero. L’unica difficoltà in fase di preparazione riguarda la gestione degli alimenti in caso di intolleranza al nichel. Questa sostanza è presente infatti in molte verdure. Per ovviare a questo problema non rimane che imparare a memoria la lista degli ingredienti “proibiti” e operare tutte  le sostituzioni del caso.

Contributo ad Amref per un Natale solidale

Sono felicissima di aver dato il mio Contributo ad Amref per un Natale solidale. La causa di Amref che, anche quest’anno, si impegna a dare spazio a un fantastico progetto di solidarietà, dedicato ai bambini del Sud Sudan e al problema della malnutrizione.

Si tratta di un progetto benefico ma soprattutto concreto. Ecco perché ho deciso di aderire partecipando al ricettario, un gadget che sarà possibile trovare sotto l’albero. Ho presentato dei bocconcini di pollo con fonio e verdure, una pietanza preparata con ingredienti della meravigliosa Africa.

Il problema della malnutrizione in Sud Sudan

Il Sud Sudan è il più giovane Stato del mondo. Devastato dal 2013 un sanguinosa guerra civile, è oggi teatro anche di un’altra tragedia: le conseguenze della malnutrizione. Purtroppo le cose non accennano a migliorare. Per capirlo basta prendere in mano i dati dell’IPC (Integrated Food Security Phase Classification), la stagione difficile inizierà molto prima rispetto al solito.

Le previsioni per il 2018 sono tutto tranne che rosee. La cintura verde del Paese, infatti, è stata devastata dai combattimenti.

Ecco perché il lavoro dei medici Amref è ancora più necessario e perché sono a dir poco entusiasta di aver messo del mio in un progetto dedicato all’infanzia, il futuro del mondo. questa iniziativa Amref vede in prima linea anche sportivi di grande fama come Demetrio Albertini e Martin Castrogiovanni che, già da qualche giorno, hanno iniziato a sfidare online il popolo del web coinvolgendo attraverso un video e invitando a fare del proprio in questo progetto davvero speciale.

natale solidale

Natale solidale con regali mangerecci e non solo!

Il ricettario, come già detto, è un fantastico gadget da mettere sotto l’albero. Ideale per chi vuole stupire le persone che ama portando in tavola il piatto tipico di una terra lontana, non è l’unica soluzione da considerare per un Natale solidale.

Sul sito di Amref si possono infatti trovare numerosi pensierini, che comprendono per esempio prodotti realizzati a mano in stoffa da donne africane. Fare regali utili a Natale è davvero un’ottima idea.

Spesso, infatti, non ci rendiamo conto di quanto la nostra esistenza sia piena di bellezza ogni giorno, della fortuna che abbiamo a poter godere della compagnia di chi amiamo ogni giorno, non solo a Natale.

A volte basta pochissimo per permettere anche ad altri di farlo. Per questo motivo iniziative di questo tipo incontrano il mio favore e lo faranno sempre anche grazie alla cucina, un canale che unisce culture diverse e che ci permette di fare del bene in maniera concreta.

#dovenessunaltroarriva #amrefitalia

Ricette di pollo ne abbiamo? Certo che si!

5/5 (369 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Crostini di foie gras

Crostini di foie gras, l’antipasto elegante per Capodanno

Perché è meglio usare la baguette? Quale pane utilizzare per i crostini di foie gras? Stiamo parlando di una specialità francese, dunque la baguette è d’obbligo, tra l’altro la baguette si...

Punch natalizio al cocco

Punch natalizio al cocco, la bevanda per le...

Cosa sapere sul latte di cocco Buona parte del sapore di questo punch alcolico natalizio è dato proprio dal latte di cocco. Le sue note morbide e dolci emergono in modo preponderante, ma sono...

Nocchiata

Nocchiata, il dolce natalizio della cucina romana

Quale frutta secca usare per la nocchiata? La ricetta della nocchiata, benché molto antica, è declinata in diverse varianti. L’elemento di differenziazione più importante è proprio la frutta...