Cock a leekie, la zuppa di pollo della tradizione scozzese

cock a leekie

Cock a leekie, un pasto completo e squisito

Il cock a leekie è un piatto tipico della cucina scozzese. Si tratta di una cucina che è capace di regalare degli spunti interessanti, diversi da quelli spiccatamente anglosassoni. Per esempio, la cucina scozzese predilige le zuppe, specie quelle di carne. Il cock a leekie è frutto proprio di questa tendenza. In buona sostanza, si tratta di un brodo di pollo arricchito da numerosi ingredienti e in particolar modo dalle lenticchie. Con esso, si riempiono delle fondine (o ciotoline) già valorizzate da un letto agrodolce di prugne e porri.

E’ bene dedicare qualche parola alla carne di pollo, un ingrediente fondamentale del cook a leekie, nonché di tantissime ricette afferenti alle culture culinarie più svariate. La carne di pollo è tra le più apprezzate e diffuse. E’ apprezzata per il suo sapore delicato e gustoso, come anche per le ottime proprietà nutrizionali. Inoltre, se si esclude la pelle, è povera di grassi, ricca di proteine e di sali minerali. L’apporto calorico varia in base al taglio, ma nel caso del petto siamo sulle 165 kcal per 100 grammi.

Un approfondimento sulle lenticchie rosse

Le altre protagoniste di questa cock a leekie sono le lenticchie. Per l’occasione, vi consiglio di utilizzare le lenticchie rosse, che offrono molto sia in termini visivi che nutrizionali, senza trascurare il gusto. Stiamo parlando di un legume prezioso, in quanto capace di apportare quantità ingenti di proteine e carboidrati, prefigurandosi come un alimento completo, quasi come un superfood. Stesso discorso per i sali minerali e le vitamine. Le lenticchie rosse, infatti, sono ricche di ferro, fosforo, zinco e potassio.

cock a leekie

Contengono ottime dosi di vitamine del gruppo B, e in particolare la niacina e la vitamina B3. L’indice glicemico è molto basso, il ché permette ai diabetici di consumarle senza alcun problema. Il colore rossastro è dovuto alla presenza delle antocianine, che riducono lo stress ossidativo, contrastano gli effetti dei radicali liberi e contribuiscono a prevenire alcuni tipi di tumori. Le lenticchie rosse apportano più di 300 kcal per 100 grammi. Può sembrare molto, ma è un errore di prospettiva, infatti l’ingrediente “cresce” in fase di cottura, dunque vanno utilizzate solo dosi contenute. Nel caso del cock-a-leekie sono sufficienti solo 115 grammi per 4 persone.

Perché abbiamo utilizzato le prugne?

Le prugne aggiungono un tocco agrodolce alla ricetta del cook a leekie. Nello specifico, vengono poste nelle fondine che verranno riempite di brodo, quasi come se fossero un letto. La soluzione è all’apparenza ardita, ma in realtà funziona a meraviglia. In ogni caso la presenza della prugna in questa ricetta è un punto fermo, nonché un requisito fondamentale. Al di là del discorso organolettico, le prugne vanno apprezzate per le loro proprietà nutrizionali.

Sono ricche, infatti, di vitamine e sali minerali. In particolare eccellono in potassio, calcio e fosforo. Rilevante è anche l’apporto di vitamina C, che come è noto fa bene alle difese immunitarie. La quantità di vitamina C presente nelle prugne non fa rimpiangere troppo gli agrumi. Inoltre le prugne apportano tantissime fibre e allo stesso tempo sono ricche di acqua. In virtù di ciò, sono depuranti e anche moderatamente lassative. L’apporto calorico è modesto, infatti un etto di prugne contiene solo 40 kcal.

Ecco la ricetta del cock a leekie:

Ingredienti per 4 persone:

  • 2 petti di pollo,
  • 2 porri,
  • 115 gr. di lenticchie rosse,
  • 1 foglia di alloro,
  • 2 rametti di timo fresco,
  • 9 dl. di brodo di pollo,
  • 8 prugne secche,
  • q. b. di sale e di pepe.

Preparazione:

Per la preparazione del cock a leekie iniziate sbucciando e lavando i porri, poi fateli a julienne. Ora prendete un pentolino, mettete un bel po’ di acqua leggermente salata e saltate i porri (dovrebbero bastare un paio di minuti). Terminata la cottura, metteteli sotto un getto di acqua per raffreddarli, poi scolateli e lasciateli momentaneamente da parte. Intanto eliminate eventuali impurità dalle lenticchie e sciacquatele per bene. Infine scolatele e ponetele in una casseruola insieme ad un po’ di timo e ad una foglia di alloro, poi coprite il tutto con acqua fredda. Accendete il fuoco e portate a ebollizione, poi cuocete per 30 minuti circa a fiamma media, o almeno fino a quando le lenticchie non saranno diventate morbide. Scolate le lenticchie e fatele raffreddare, sciacquandole nuovamente in acqua fredda.

Intanto trasferite i petti di pollo (già disossati e privi di pelle) in una pentola, poi coprite con il brodo e cuocete per 20 minuti dopo che avete portato il tutto ad ebollizione. Ora scolate i petti di pollo usando una schiumarola, poi lasciateli raffreddare e tagliateli a listarelle regolari. Rimettete il pollo nella pentola con il brodo, aggiungete altro brodo e versate le lenticchie. Fate bollire e regolate con un po’ di sale e un po’ di pepe. Intanto fate le prugne a fettine e mettetele insieme ai porri in quattro ciotole già calde. Usando un mestolo, versate le lenticchie con il brodo caldo di pollo. Infine decorate ogni porzione con un po’ di timo fresco e servite.

5/5 (3 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Zuppa thai con pollo e cocco

Zuppa thai con pollo e cocco, una delizia...

Zuppa thai con pollo e cocco, in diretta dalla cucina thailandese. La zuppa thai con pollo e latte di cocco (Tom Kha Gai ) è un primo piatto dalla texture vellutata, dal gusto complesso ma adatto a...

Pollo al curry con melanzane

Pollo al curry con melanzane e piselli, un...

Pollo al curry verde con melanzane e piselli, un secondo tra l’esotico e il mediterraneo. Il pollo al curry con melanzane è piselli è un primo piatto che spicca per gusto e impatto visivo....

Saltibarsciai

Saltibarsciai, la zuppa russo lituana dal colore unico

Saltibarsciai, la tradizione del baltico racchiusa in una zuppa Il saltibarsciai è una ricetta della tradizione lituana, ma che ha riscosso nel tempo una certa fortuna anche in Russia. Il suo nome...

sarma

Il sarma, una specialità turca con le foglie...

Il sarma, un piatto che stupisce Oggi vi presento una ricetta all’apparenza distante dalla cucina italiana: il sarma. Si tratta di una specialità turca realizzata con ingredienti che potrebbero...

Kasundi

Kasundi, una salsa indiana speziata al punto giusto

Il kasundi, l’intingolo indiano dalla sensibilità mediterranea Il kasundi è una salsa della cucina indiana. In realtà, con questo termine si indica un insieme di salse. Come ogni ricetta...

Zuppa messicana con tortillas

Zuppa messicana con tortillas, una meraviglia piccante

Zuppa messicana con tortillas, un piatto Tex-Mex La zuppa messicana con tortillas è una zuppa molto diversa da quelle della tradizione mediterranea. In primis sono diversi gli ingredienti, infatti...

22-10-2021
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti