bg header
logo_print

Bocconcini di maiale alle olive, un secondo piatto semplice

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

bocconcini di maiale alle olive
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 15 min
cottura
Cottura: 25 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
2.8/5 (5 Recensioni)

Bocconcini di maiale alle olive, un piatto di carne semplice semplice

Oggi cuciniamo i bocconcini di maiale alle olive, un secondo piatto semplice da preparare ma molto gustoso e adatto a tutti. Il procedimento si compone di una manciata di fasi. Si inizia tagliando la carne a pezzettini, poi si prosegue con una breve marinatura in una soluzione di sidro, alloro, aglio, rosmarino, peperoncino e sale. Infine, si cuoce la carne ben scolata in una padella, si aggiunge il residuo della marinatura e si completa con le olive.

La ricetta è valida per tutti i tagli del maiale, ma vi consiglio di utilizzare la lonza in quanto è un taglio di carne che coniuga morbidezza e un giusto bilanciamento tra parte magra e parte grassa. La lonza contiene il 14% di grassi rispetto al 4% del filetto e al 22% dei tagli più lipidici. L’apporto di proteine è buono ed è simile a quello delle altre carni rosse. Stesso discorso per le vitamine del gruppo B, per il ferro e per gli altri sali minerali.

Ricetta bocconcini di maiale alle olive

Preparazione bocconcini di maiale alle olive

  • Tagliate la lonza di maiale in piccoli pezzi, metteteli in una ciotola con l’ alloro, il sidro lo spicchio d’aglio schiacciato, il rosmarino, il peperoncino spezzettato, il sale, e fateli marinare per almeno un’ora.
  • Scolate i bocconcini di lonza, metteteli in una teglia antiaderente ben calda e fateli arrostire bene da tutti i lati.
  • Quando sono bene arrostiti aggiungete il residuo della marinatura e quando sarà quasi completamente evaporata aggiungete le olive.
  • Dopo due minuti, spegnete il fuoco e servite i bocconcini di maiale alle olive.

Ingredienti bocconcini di maiale alle olive

  • 650 gr. lonza di maiale
  • 15 olive nere snocciolate
  • 1 bicchiere di sidro artigianale
  • 2 foglie di alloro
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 peperoncini
  • 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
  • q. b. di sale marino integrale.

Una marinatura aromatica per i bocconcini di maiale alle olive

Tra i punti di forza dei bocconcini di maiale alle olive spicca la marinatura. Il suo scopo è di preparare la carne alla cottura, ammorbidendola e abbattendo la carica batterica. Tuttavia, funge anche da elemento aromatizzante.

Nella marinatura troviamo l’aglio e il peperoncino (che aggiungono piccantezza), l’alloro (che conferisce un tocco morbido) e il rosmarino, che è tra le erbe più aromatiche in assoluto. Infine, troviamo anche il sidro di mele, che addolcisce il tutto e garantisce un retrogusto leggermente alcolico.

Tutti questi ingredienti esprimono un elevato valore nutrizionale. In particolare sono ricchi di antiossidanti, delle sostanze che riducono l’impatto dei radicali liberi e rallentano l’invecchiamento cellulare. Il liquido di marinatura non viene sprecato, infatti viene recuperato una volta che la carne ha raggiunto la cottura. Poi viene versato sulla carne a mo’ di condimento, prima ancora di aggiungere le olive e concludere la preparazione.

Aglio e peperoncino, un grande classico

La lista degli ingredienti dei bocconcini di maiale alle olive comprende anche l’aglio e il peperoncino. Si tratta di un abbinamento ricorrente nella cucina italiana (e non solo), in quanto è capace di vivacizzare i piatti, aggiungendo un tocco pungente e piccante.

La presenza dell’aglio potrebbe far storcere il naso visti i suoi effetti sull’alito e sulla digestione. Va detto, però, che si usa solo uno spicchio, che non genera alcun tipo di problema. In ogni caso l’aglio fa anche bene alla salute, infatti contiene l’allicina, una sostanza che preserva l’elasticità delle arterie e aiuta a prevenire l’arteriosclerosi.

Per quanto concerne il peperoncino, invece, fate attenzione alle dosi e alla varietà. Decidete in base al grado di tolleranza dei commensali, a tal proposito vi consiglio di utilizzare due peperoncini piccoli calabresi. Questo tipo di peperoncini ha un grado di piccantezza medio, che può andare bene a chiunque.

Quali olive utilizzare per i bocconcini di maiale alle olive?

L’ultima fase della ricetta dei bocconcini di maiale consiste nell’aggiunta delle olive, che fungono sia da contorno che da condimento. Quali olive utilizzare nello specifico? Vanno bene tutte le varietà, ma vi consiglio di optare per le classiche olive nere. Questo tipo di olive si caratterizza per il sapore aromatico, morbido e per nulla acidulo. Da questo punto di vista si differenziano in maniera netta dalle olive verdi, che possono risultare parecchio acide se vengono poste in salamoia.

A prescindere dalla varietà e dal colore, le olive fanno bene alla salute. Contengono grassi insaturi che fanno bene al cuore e alla circolazione, inoltre sono meno caloriche di quanto si possa immaginare: un etto non va oltre le 110 kcal.

Per il resto contengono dosi abbondanti di vitamina E, che funge da antiossidante e protegge il sistema immunitario. Stesso discorso per il potassio e per il calcio, che fanno bene alle ossa e alla pressione del sangue.

Qualche variante dei bocconcini di maiale

La versione dei bocconcini di maiale alle olive che vi presento oggi può essere considerata come “base”, infatti conta su una manciata di ingredienti e fa affidamento soprattutto alla marinatura. Alcune versioni più elaborate, invece, contengono le patate e assomigliano più che altro agli spezzatini. Le patate per l’occasione dovrebbero essere a pasta gialla, le uniche patate capaci di sopportare lunghe cottura senza sfaldarsi. Dopo una precottura in acqua bollente, utile a rimuovere l’amido, possono essere inserite in padella insieme alla carne in modo da creare una deliziosa commistione di sapori.

Inoltre, è possibile cuocere la carne e gli elementi aggiuntivi su un soffritto di cipolle e di aglio, se lo scopo è quello di dare vita ad un secondo davvero saporito.

Si apprezza poi anche la variante al forno, che è un po’ più complicata da preparare. In questo caso vi è il rischio di ottenere un secondo troppo asciutto. Per evitare ciò è necessario irrorare la carne di tanto in tanto con il suo liquido di cottura o con la marinatura.

La ricetta che vi presento oggi, come le altre varianti,è adatta anche ad altri tipi di carne. Tanto il bovino quanto il pollo si sposano alla perfezione con la forma a “bocconcino”. E’ sempre bene utilizzare tagli teneri e mediamente grassi, ma la ricetta funziona anche con i tagli di carne un po’ più magri, come il filetto di maiale. L’importante è che la carne sia di qualità e ben macellata.

FAQ sui bocconcini di maiale alle olive

Qual è la parte più magra del maiale?

La parte più magra del maiale è il filetto, che si trova tra la lonza e la coscia. Il contenuto di grasso non va oltre il 4%, un valore ottimo se si considera che gli altri tagli superano il 20%.

Come deve essere cotta la carne di maiale?

In linea teorica, benché sia più rischiosa della carne di manzo, la carne di maiale può essere consumata al sangue. Tuttavia, si preferisce procedere con la cottura approfondita per via degli sgradevoli ed eccessivi sentori di grasso, nonché per una consistenza al palato tutt’altro che piacevole.

Perché il maiale è considerato carne bianca?

Si tratta di un falso convincimento, per quanto sia molto diffuso. Il fraintendimento nasce dal colore, che in effetti tende al bianco. In realtà, essendo ricca di mioglobina e contenendo una grande dose di ferro, la carne di maiale va classificata come “carne rossa”.

Che benefici ha la carne di maiale?

La carne di maiale si fa apprezzare per il potenziale energetico, infatti è molto calorica e proteica. A secondo del taglio e delle caratteristiche dell’animale, può essere più o meno grassa. Per il resto apporta gli stessi nutrienti delle altre carni rosse: vitamine del gruppo B, ferro e magnesio.

Ricette di bocconcini di carne ne abbiamo? Certo che si!

2.8/5 (5 Recensioni)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Insalata con arrosto di alce

Insalata con arrosto di alce, un secondo intenso...

Cosa sapere sulla carne di alce La ricetta dell'insalata con arrosto di alce ci permette di spendere qualche parola sulla carne di alce, così poco diffusa dalle nostre parti eppure così buona. Il...

Hamburger di verdure grigliate

Hamburger di verdure grigliate, un’alternativa vegetariana

Quali verdure usare per questo tipo di hamburger? L’hamburger di verdure grigliate si basa proprio su questi ultimi ingredienti per dare vita ad un secondo piatto davvero gustoso. Quali verdure è...

Lumache fritte

Lumache fritte, un finger food per stupire

Una panatura semplice ma efficace E’ proprio la panatura a qualificare come facile questa ricetta con lumache fritte. La impanatura è formata da farina, uova sbattute con sale e pepe,...