bg header
logo_print

Quiche di ricotta e bietola, una delizia che nutre

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Ricetta proposta da
Tiziana Colombo

Quiche di ricotta e bietola
Ricette per intolleranti, Cucina Italiana
Ricette a basso contenuto di nichel
Ricette senza glutine
Ricette senza lattosio
preparazione
Preparazione: 20 min
cottura
Cottura: 45 min
dosi
Ingredienti per: 4 persone
Stampa
4/5 (1 Recensione)

Quiche di ricotta e bietola, una torta salata tra il delicato e il rustico

Oggi cuciniamo la quiche di ricotta e bietola, una torta salata semplice e gustosa che si basa su una combinazione di ingredienti tra il classico e l’innovativo, tra il rustico e l’intenso. Una tradizionale pasta sfoglia accoglie un ripieno a base di uova, ricotta, Parmigiano e bietola, creando una delicata alchimia di sapori e dando il là a una preparazione dal cuore morbido e dalla copertura friabile.

Vi consiglio di preparare la quiche di ricotta e bietola ogni volta che avvertite la necessità di mangiare qualcosa di buono, ma non avete voglia di trascorrere del tempo ai fornelli. Potete sfoderarla anche in occasioni conviviali, quando ospitate parenti e amici. La quiche di ricotta e bietola è la classica ricetta che offre tanto con poco, richiedendo il minimo sforzo e soddisfacendo tanto il palato quanto gli occhi.

Ricetta quiche di ricotta

Preparazione quiche di ricotta

  • In una ciotola versate i tuorli e sbatteteli leggermente con un pizzico di sale; aggiungete poi la ricotta, il parmigiano e amalgamate con cura.
  • Scolate le bietole e lasciatele intiepidire; strizzatele poi con cura per eliminare tutta l’acqua di cottura in eccesso.
  • Unite le bietole spezzettate al composto di ricotta e mescolate per bene sino ad ottenere un composto omogeneo. Salate, pepate e aggiungete il vino bianco. Mescolate ancora con cura.
  • In una padella antiaderente adagiate le fettine di bacon e arrostitele senza aggiunta di grasso; togliete dal fuoco quando saranno ben croccanti.
  • Stendete la pasta preparata precedentemente in una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore e adagiatela con cura in una tortiera del diametro di 24-26 cm rivestita con carta da forno. Punzecchiate il fondo e le pareti con i rebbi di una forchetta.
  • Sistemate delle fettine di bacon croccante.
  • Versatevi sopra il composto di ricotta e bietole e livellate con cura la superficie. Ripiegate i bordi della pasta sfoglia verso il centro, quindi cuocete in forno già caldo a 180° per 45 minuti.
  • A cottura ultimata, togliete dal forno, lasciate riposare qualche minuto, quindi sformate e servite.

Ingredienti quiche di ricotta

  • 1 rotolo di pasta sfoglia consentita
  • 450 gr. bietola già mondata
  • 350 gr. ricotta Accadi
  • 4 cucchiai parmigiano grattugiato stagionato 24 mesi
  • 2 tuorli
  • 6 fettine bacon
  • q. b. di sale.

La ricotta fa ingrassare?

La vera protagonista di questa quiche è la ricotta, che trasmette alla preparazione un sapore di latte tra il dolce e l’acidulo. Inoltre, contribuisce a dare vita ad una texture morbida a questo piatto unico, rendendo il ripieno soffice e denso al punto giusto.

La presenza della ricotta aumenta l’apporto calorico della ricetta? La rende in qualche modo grassa? In realtà non più di tanto. La ricotta, infatti, contiene solo il 13% di grassi, un valore inferiore a buona parte dei formaggi freschi. In ogni caso l’apporto calorico, a seconda delle tipologie, varia da 170 a 220 kcal per 100 grammi.

Va detto poi che la ricotta è nutriente come qualsiasi altro derivato del latte. Apporta proteine, calcio (che fa bene alle ossa) e vitamina D (che supporta il sistema immunitario).

In occasione di questa quiche la ricotta va lavorata insieme al Parmigiano e alle uova, in modo da formare la base cremosa del ripieno. Su questa base cremosa va poi integrata la bietola.

Il ruolo della bietola nella quiche di ricotta

Vale la pena parlare della bietola, che è l’altra protagonista di questa quiche di ricotta. Si tratta di una verdura giudicata a torto di serie B, o alquanto “popolare”. In realtà offre molto dal punto di vista gastronomico e nutrizionale, per esempio è ricca di vitamina C e vitamina K, essenziale per mantenere il giusto grado di densità del sangue. E’ anche ricca di potassio, che regola la pressione sanguigna, e di calcio. Per quanto concerne l’apporto calorico siamo su livelli molto bassi, pari a 33 kcal per 100 grammi.

La bietola è una verdura a foglia verde che contiene anche il betacarotene, una sostanza che funge da catalizzatore per l’assorbimento della vitamina A, utile per la salute della pelle e per la vista. Per questa ricetta la bietola va lavata, asciugata con cura e spezzettata. Infine, va amalgamata al composto di uova e di formaggi.

Una ricetta per chi soffre di intolleranze?

Giunti a questo punto vale la pena chiedersi: la quiche di ricotta e bietola può essere consumata da chi soffre di intolleranze alimentari? Di base no, in quanto contiene glutine, lattosio e nichel. La soluzione è comunque dietro l’angolo.

Per quanto concerne la celiachia, è sufficiente sostituire la pasta sfoglia con una variante gluten-free tra le tante disponibili in commercio. Le migliori sono quelle realizzate con la farina di riso e di mais, che replicano il sapore e – in parte – la consistenza dei prodotti originali.

Per quanto concerne l’intolleranza al lattosio, è sufficiente utilizzare una ricotta delattosata. Il sapore è più o meno lo stesso, sebbene possiate avvertire qualche nota dolce in più.

Semaforo rosso infine per gli intolleranti o gli allergici al nichel. La bietola ne contiene parecchio, e le colture idroponiche – le uniche che possono escludere tale sostanza – in genere non si concentrano su questo tipo di verdura.

FAQ sulla quiche di ricotta

Come si dice quiche in italiano quiche?

La traduzione di “quiche” è torta salata, sebbene il termine possa indicare uno specifico tipo di preparazione, più circoscritta rispetto alle torte salate all’italiana.

Quanta ricotta si può mangiare a dieta?

La dieta è il risultato di un calcolo di calorie e di uno studio degli alimenti in relazione alle caratteristiche del soggetto e ai suoi obiettivi. Dunque, è impossibile indicare una quantità di ricotta valida per tutti. Tuttavia, tenete bene a mente che un etto di ricotta, viaggia sulle 170-220 kcal.

Che gusto ha la bietola?

La bietola ha un sapore leggermente amaro ma gradevole. Ricorda un po’ gli spinaci, un po’ i broccoli e un po’ la lattuga. Quando è stracotta appare più delicata, ma perde comunque tutta la sua consistenza.

Ricette di quiche ne abbiamo? Certo che si!

4/5 (1 Recensione)
Riproduzione riservata

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Pizza con bottarga e pinoli

Pizza con bottarga e pinoli, una pizza sfiziosa...

Cos’è la bottarga? Vale la pena parlare della bottarga, che rappresenta certamente la novità più interessante di questa pizza. La bottarga non sono altro che uova di pesce essiccate, in genere...

Torta di borragine e yogurt

Torta di borragine e yogurt, una quiche rustica...

Un focus sulla borragine Vale la pena entrare nel dettaglio di quello che è l’ingrediente principale di questa torta, ovvero la borragine. Si tratta di una pianta aromatica dal forte connotato...

Pasticcio di pollo

Pasticcio di pollo, un piatto unico abbondante e...

Un ripieno abbondante e delizioso Il vero punto di forza di questo pasticcio di pollo è il ripieno, che è davvero vario e abbondante. Il protagonista del ripieno è il petto di pollo, un taglio...