Quiche di ricotta e bietola: la delizia che nutre

  • Porzioni per
    4/6 persone
  • Tempo di Preparazione
    1 Ora 30 Minuti
  • Tempo di Cottura
    45 Minuti
  • Tempo Totale
    2 Ore 15 Minuti
quiche di ricotta

Gustosa e leggera: prova la ricetta di questa quiche!

Ci sono ingredienti che vanno a vantaggio della nostra salute, lo sappiamo bene.

Il monito di consumare verdura è ormai ampiamente diffuso al punto che non vi è chi non appronti in cucina delle preparazioni che vedono un tipo di verdura o un’altra quale ingrediente base di piatti anche molto raffinati.

Il modo migliore di accompagnare la verdura è farlo con la ricotta: essa, a motivo della sua morbidezza, ben si presta a nutrire e dare corposità a molte preparazioni.

Gustosa, morbida, essa davvero ben si concilia con i gusti di tutti, rendendo appagante dal punto di vista organolettico e salutare ogni pietanza.

Scopriamo tutte le proprietà benefiche di questa ricetta: la quiche di ricotta e bietola.

Ricotta: fonte di calcio e non solo

Che la ricotta sia ricca di calcio non è certo una novità ma che essa assurga oggi, a dispetto delle sue umili origini, a formaggio tra i più nobili che il mercato metta a nostra disposizione, questo, probabilmente, potrà risultare a molti una novità.

Il motivo per il quale la ricotta, specie quella di vacca, è particolarmente apprezzata sta nella quantità di proteine che essa contiene, nettamente superiore rispetto a quella dei comuni formaggi, ma non è solo questo a renderla particolarmente appetibile agli occhi dei consumatori.

Quello che meraviglia è il contenuto lipidico, notevolmente inferiore a quello dei formaggi spesso presenti sulle nostre tavole, nonché la quantità di proteine ad altissimo valore biologico in essa contenute.

Bietola: miniera di potassio e di ferro

La verdura è ricca di sali minerali e ferro: si tratta di un mito da sempre esistito, quello che sta alla base della preferenza da accordare alla verdura rispetto ad altri cibi.

La bietola poi, tra tutte le tipologie di verdure, è consigliata soprattutto in ragione dell’alto contenuto di carotenoidi, vitamina C ed antiossidanti in essa celate.

Un altro motivo per il quale essa è da prediligere, in particolare dalle donne in gravidanza, risiede nella presenza di acido folico, indispensabile per lo sviluppo di tutte le cellule, ed, in particolare di quelle del feto.

Il connubio tra ricotta e bietola è davvero eccezionale: tra le preparazioni che possono essere realizzate vi è la quiche di ricotta e bietola, un piatto carico di sapore e ricco di importanti nutrienti per il nostro organismo.

Ecco la ricetta!

Ingredienti per 4/6 persone

  • 1 rotolo di pasta sfoglia Buitoni senza glutine
  • 450 gr bietola già mondata
  • 350 gr ricotta Accadi
  • 4 cucchiai parmigiano grattuggiato stagionato 24 mesi
  • 2 tuorli
  • 6 fettine bacon
  • q.b. sale

Procedimento

  1. In una ciotola versate i tuorli e sbatteteli leggermente con un pizzico di sale; aggiungete poi la ricotta, il parmigiano e amalgamate con cura.
  2. Scolate le bietole e lasciatele intiepidire; strizzatele poi con cura per eliminare tutta l'acqua di cottura in eccesso.
    Unite le bietole spezzettate al composto di ricotta e mescolate per bene sino ad ottenere un composto omogeneo. Salate, pepate e aggiungete il vino bianco. Mescolate ancora con cura.
  3. In una padella antiaderente adagiate le fettine di bacon e arrostitele senza aggiunta di grasso; togliete dal fuoco quando saranno ben croccanti.
    Stendete la pasta preparata precedentemente in una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore e adagiatela con cura in una tortiera del diametro di 24-26 cm rivestita con carta da forno. Punzecchiate il fondo e le pareti con i rebbi di una forchetta.
  4. Srotolate la pasta sfoglia e stendete sul fondo di una teglia con la sua carta da forno. Sistemate delle fettine di bacon croccante. Versatevi sopra il composto di ricotta e bietole e livellate con cura la superficie. Ripiegate i bordi della pasta sfoglia verso il centro, quindi cuocete in forno già caldo a 180° per 45 minuti.
  5. A cottura ultimata, togliete dal forno, lasciate riposare qualche minuto, quindi sformate e servite.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *