Torta salata con ciuffetti di ricotta delattosata e menta

GustoQui con ciuffetti di ricotta
Commenti: 0 - Stampa

Un pranzo veloce e nutriente con la torta salata con ciuffetti di ricotta

Vi state chiedendo di cosa parlo quando vi propongo un buon piatto a base di GustoQui con ciuffetti di ricotta? Nessun problema: vi rispondo subito! La torta con ricotta e spinaci GustoQui cotta la forno è un gustoso pasto pronto realizzato con ingredienti genuini e di qualità. Mangiarla da sola è una vera prelibatezza, ma anche accompagnarla come fosse “parte di una ricetta”, posso garantire, che vi darà soddisfazioni!

In questa versione, l’ho accompagnata con ricotta delattosata e l’ho aromatizzata con menta e pepe bianco.  Il risultato è stato favoloso e così ho deciso di condividere la ricetta con voi. Semplice, veloce da preparare e deliziosa sotto ogni punto di vista!

Una ricetta fresca e prelibata

La preparazione della ricetta è molto semplice e vi richiederà 15/20 minuti di tempo. Inoltre, l’accostamento ricotta-menta, che sembrerebbe insolito, è squisito e conquisterà i palati anche dei più esigenti. Quindi, non vi pentirete assolutamente di aver provato ad abbinare questi due alimenti!

In Francia la menta non è molto usata, e fra i grandi piatti classici ben pochi la contemplano, per non dire nessuno. Invece in Italia e in Spagna è abbastanza comune, per quanto vi siano moltissime altre erbe tra cui scegliere; va tenuto presente che la menta non si accompagna bene all’aglio.

In tutti i paesi del Medio Oriente la menta torna a essere un aroma diffuso, come in India. Viene per esempio usata in polvere con il cocco e forma la base di chutney che contengono anche cipolla, peperoncino verde, mango verde e altre sostanze.

Nell’insieme la menta non si amalgama facilmente con le altre erbe, anche se spesso si mette insieme a miscugli per qualche ripieno per pesce. È buona con l’anatra e con l’arancio e quindi con tutte e due insieme; si accompagna bene col montone, ma raramente con altri tipi di carne; con le verdure e i legumi, come patate, piselli, fagioli, lenticchie, cetrioli, pomodori, melanzane, carote e funghi, può essere eccellente. Va bene con molta frutta, ad esempio mele e uva spina, in macedonie di frutta e succhi di frutta, frullati e bibite alla menta. Si usa anche spessissimo per aromatizzare il tè, da quello rinfrescante e ghiacciato a quello indiano, dolce, caldo e con latte che si mette in infusione con menta.

Un’altra grande qualità di un buon piatto di GustoQui con ciuffetti di ricotta? Decisamente la praticità. Infatti può essere preparata non appena si ha un po’ di tempo a disposizione (ad esempio la mattina) e mangiarlo anche a cena (conservandolo sempre in frigo).

Grazie a questa ricetta veloce, potrete preparare molti pranzi e cene, facendo anche una bella figura con gli ospiti. Anche i bambini l’apprezzeranno… ve lo assicuro!

Torta salata con ciuffetti di ricotta: da non sottovalutare!

Nonostante la torta alla ricotta GustoQui contiene già ricotta, per la farcitura ho deciso di adottare comunque della ricotta delattosata, quasi totalmente priva dell’enzima lattasi, ma con tutte le sue proprietà nutrizionali:

  • apporta molto calcio, essenziale per la salute di denti e ossa
  • aiuta la riduzione del colesterolo grazie all’azione degli amminoacidi
  • apporta proteine molto più digeribili di quelle contenute in pesce e carne.

Insomma, con GustoQui con ciuffetti di ricotta abbiamo a che fare con un piatto prelibato, delicato e semplice allo stesso tempo. Rispetterà il benessere di chi è intollerante e soddisferà anche chi non lo è.

gustoqui ricotta delattosata

Ingredienti per 4 persone

  • 2 Gusto Qui
  • 200 gr di ricotta delattosata
  • 2 cucchiaini di olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiaino di foglie di menta essiccata
  • 1 cucchiaio di Parmigiano Reggiano stagionato 36 mesi
  • q.b. pepe bianco macinato fresco

Preparazione

Scaldate le Gusto Qui, secondo le istruzioni riportate sulla confezione.

Fatele raffreddare su una gratella. Successivamente In una terrina unite ricotta e olio evo.

Iniziate a lavorare con una spatola fino a quando otterrete una consistenza liscia e cremosa. Per facilitare questa operazione potete aiutarvi con un setaccio.

Unite al composto la menta sbriciolata e il pepe bianco macinato fresco, regolandone la dose secondo il vostro gusto.

Trasferite la crema di ricotta aromatizzata in una tasca da pasticcere su cui avrete montato una punta liscia e larga almeno mezzo centimetro.

Formate dei ciuffetti su tutta la superficie interna della gusto Qui, lasciando libero il bordo. Terminate con una spolverata di Parmigiano Reggiano.

Per la presenza del formaggio è bene servire il piatto al massimo 30 minuti prima di servirla.

Se ci fossero necessità o tempistiche diverse, ricordatevi di conservare in frigorifero la Gusto Qui decorata con i ciuffetti di ricotta delattosata.

Seguimi su Instagram e Facebook

Mi trovi sui canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Creerò una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte dai lettori e non abbiate paura. Non criticherò nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta!

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE


Nota per dieta vegetariana

La dieta vegetariana è una scelta, che vanta profili ora etici ora salutistici, ma che pone in essere alcune difficoltà dal punto di vista nutrizionale. Molti studi scientifi affermano che la dieta vegetariana non comporta rischi per la salute se e quando è pianificata in modo equilibrato. Diventare vegetariano non vuol dire mangiare solo frutta e verdura. Si devono consumare anche i legumi, le uova, il latte. I celiaci che vogliono seguire una dieta vegetariana devono fare attenzione ad alcuni cereali: il frumento, l’orzo,  la segale, il farro, il kamut e tutti i prodotti da forno che potrebbe presentare tracce di glutine. Ci sono dei momenti della vita: infanzia, adolescenza, o in periodi di gravidanza e allattamento che può essere utile affidarsi a un medico o un nutrizionista, che saprà consigliare e valutare le scelte più adeguate da fare in base alle esigenze nutrizionali.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per celiaci intolleranti al lattosio da leggere attentamente. Dalla nota ministeriale: senza lattosio. E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Per tutti gli alimenti non contenenti ingredienti lattei l’indicazione “naturalmente privo di lattosio” deve risultare conforme alle condizioni previste dall’articolo 7 del regolamento (UE) 1169/2011. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette Tutte le informazioni date negli articoli sono esclusivamente di carattere informativo. Non possono essere utilizzate per ipotizzare indagini cliniche e non sono suggerimenti per fare diagnosi o per la somministrazione di fitofarmaci, farmaci, piante o medicinali. Le informazioni che vengono date non sostituiscono ASSOLUTAMENTE il proprio medico o qualsivoglia specialista al quale vi consigliamo sempre di affidarvi. L’utilizzo e la somministrazione delle informazioni sono di esclusiva responsabilità del lettore.


21-05-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del wewb, mi conoscono come Nonnapaperina. Questo spazio nato è per caso 2004 come una sorta di diario che utilizzavo per condividere una passione. Una passione messa a dura prova dalla diagnosi di intolleranza al nichel prima e al glutine e al lattosio poi: una diagnosi inaspettata che mi ha fatto patire mezza vita. La colpa era sempre lo stress. Mi sono sentita completamente persa e in rete le notizie non erano sempre di aiuto. Non mi sono scoraggiata e ho cercato di trovare una soluzione! Dare un’informazione corretta. Mi sono sentita per molto tempo un vero “Don Chisciotte”. Ora la situazione è migliorata ma abbiamo ancora molto lavoro da fare.

Ma da sola non potevo farcela! Cosi nel 2012 ho fondato l’Ass.Il Mondo delle Intolleranze APS, di cui sono il Presidente in carica. Ad oggi siamo diventati una realtà importante e un punto di riferimento per tantissime persone, chef, aziende e medici. Abbiamo un comitato scientifico formato da professionisti e un gruppo di lavoro attivo e dinamico. Ognuno di noi ha un suo ruolo e tutti gli aspetti vengono vagliati con cura. Vogliamo dare un’informazione corretta e responsabile e siamo a disposizione dei nostri utenti. Torna a pensare positivo e mangiare con gusto. Ti garantisco che è possibile.

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti