Riso con ragù di coniglio e crema di peperoni rossi

Carnaroli con ragu di coniglio
Stampa

Quali gli ingredienti più adatti ad un contest sulle intolleranze? Memore dell’esperienza di tanti anni or sono, quando mio figlio in fase di svezzamento è stato nutrito soprattutto di carni di coniglio e di tacchino, ho pensato a questa ricetta: Il riso con ragù di coniglio e crema di peperoni rossi.

Contest – Le intolleranze? Le cuciniamo

Ricetta di Doriana Tucci

Ed ecco la ricetta per il riso con ragù di coniglio:

Ingredienti per 4 persone

per il risotto

320 gr riso Carnaroli autentico
1 mazzetto salvia
unità scalogno

  • 500 gr cosce di coniglio

Un gambo di sedano
Una carota

  • Mezzo bicchiere di vino bianco secco
  • Una cipolla

8 cucchiai di olio extravergine di oliva
50 gr Parmigiano Reggiano invecchiato 36 mesi grattugiato

crema di peperone

Un peperone rosso

Procedimento

Ragù di coniglio:

  • Disossare le cosce del coniglio e tenere da parte le ossa. Tagliare la polpa a coltello. Mondare sedano, carota, cipolla e scalogno e tritarne la metà con qualche foglia di salvia per preparare la base al ragù di coniglio. Bollire le ossa ed il resto delle verdure in 2 l di acqua salata per mezzora circa. Filtrare e tenere da parte il brodo. Rosolare il trito di odori ed unirvi il coniglio tritato, sfumare con vino bianco secco e cuocere aggiungendo poco brodo alla volta.

Crema di peperone:

  • Cuocere il peperone appena unto di olio extravergine in forno per mezzora a 180°C, raffreddare, eliminare i semi, spellarlo, salarlo e frullarlo con 3 cucchiai di olio extravergine e un paio del liquido dei peperoni. Tenere da parte la crema ottenuta.

Risotto:

  • Tostare il riso in olio extravergine, sfumare con ⅓ di bicchiere di vino bianco, poi aggiungere poco alla volta il brodo di coniglio e a metà cottura aggiungere il ragù di coniglio, tenendone da parte una cucchiaiata a testa. A fine cottura spegnere il gas, aggiungere un cucchiaio di olio extravergine e parmigiano reggiano 36 mesi, mantecare bene e decorare con foglioline di salvia fritte e la salsa di peperone.
CONDIVIDI SU

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml. Noi scriviamo "consentita o consentito" per lasciare libero ogni utente di utilizzare il prodotto della marca che preferisce. Mi raccomando di leggere sempre le etichette


15-11-2015
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti