Torta di grano saraceno con mele, cocco e kefir

Oggi presentiamo la Torta di grano saraceno con mele, cocco e kefir… in realtà questa torta non si fregia di chissà quale storia da tramandare.. semplicemente mi piace, di tanto in tanto, sperimentare ingredienti che uso poco, che non si sono usati nella mia famiglia di origine, che non siano di “moda” perchè non amo il fashion in generale, quindi figuriamoci in cucina.. e dunque volevo usare sia la farina di grano saraceno che il kefir (di cui ho scoperto le proprietà grazie, purtroppo, in seguito ad un evento doloroso), inoltre ho la frutta del mio frutteto completamente priva di pesticidi, uova delle galline della mia vicina e.. la torta è nata praticamente da sola.

Ed ecco la ricetta della Torta di grano saraceno con mele, cocco e kefir

Ingredienti per 8 tortiera 24D

  • 90 gr cocco rapè grattugiato
  • 110 gr farina grano saraceno bio
  • 60 gr fecola di patate
  • 2 n uova medie
  • 1 n bustina cremor tartaro gluten free
  • 2 cucchiaini rasi bicarbonato
  • 1 n buccia limone naturale grattugiata
  • 100 g zucchero di canna chiaro
  • 50 g burro fuso ma non caldo
  • 50 g latte intero
  • 30 g olio di mais
  • 125 g yogurt bio alla vaniglia
  • 3 n mele renette
  • q.b burro per ungere la tortiera
  • q.b. farina per spolverizzare la toriera
  • q.b. zucchero di canna chiaro per spolverizzare la superficie della torta

Procedimento

Imburrare ed infarinare uno stampo a cerniera da 24D. Preriscaldare il forno a 180° se statico o 170° se ventilato

In una ciotola mescolare le farine, il cremor tartaro con il bicarbonato, lo zucchero. Mescolare bene e mettere da parte.

In un’altra ciotola mescolare le uova con la buccia del limone, il latte vaccino e di kefir, l’olio ed il burro fuso, lo yogurt. Tutto insieme.

Versare la parte secca (le farine) a cucchiaiate nel composto liquido delle uova. Non occorre mescolare a lungo, bisogna solo amalgamare gli ingredienti.

Lavare e sbucciare le mele, unire al composto una mela tagliata a tocchettini piccoli.
Versare il composto nella tortiera, tagliare le altre due mele a fettine e disporle a raggiera o come piace, sull’impasto. Spolverizzare con zucchero di canna ed infornare.

Fare cuocere un’oretta buona o fino a quando infilando nel centro della torta, uno stecchino, risulterà asciutto. Dipende, come sempre, dal forno. (Io, forno statico, l’ho cotta per un’ora e dieci minuti)

Togliere la torta dal forno, passare il coltello attorno ai bordi che saranno leggermente caramellati, farla raffreddare nella tortiera, poi sformarla e servirla.

Nota per celiaci o sensibili al glutine

Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette siano adatti ai celiaci e alle persone sensibili al glutine. Verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Print Friendly, PDF & Email

Su Simona Nania Vigna

....ecco arrivati a questo punto, alla mia sintetica biografia, al momento del "dire qualcosa di se stessi": incrocio le braccia, guardo il soffitto, e arriva la nebbia, il blocco dello scrittore. Gestisco il mio blog di cucina: http://www.batuffolando-ricette.com/ Mi sembra scontato dire quanto io ami cucinare, quanto sia un buon veicolo per scaricare lo stress e, soprattutto, una coccola da regalare ai proprio cari. Un proverbio dice: " La cucina di un popolo è la sola esatta testimonianza della sua civiltà"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *