Chiffon cake, espressione di morbidezza e dolcezza

Chiffon Cake

La chiffon cake è una torta speciale che conquista adulti e bambini. È delicata, gustosa e capace di regalare un intreccio di sapori unici.

La morbidezza è una delle principali caratteristiche di questo dolce che, unita alla bontà degli altri ingredienti protagonisti di questa ricetta, consente a tutti di amare questa torta. Ovviamente, anche il nome stesso ci fa capire che si tratta di un dessert soffice e delizioso dal primo all’ultimo boccone.

Infatti, abbiamo a che fare con un impasto morbido, che si scioglie in bocca. Anche in questo caso, possiamo portare in tavola uno dei più gustosi ed irresistibili dolci americani, che vale la pena di provare al più presto. Un insieme di ingredienti semplici per un sapore che conquista grandi e piccoli. Siete pronti per scoprire tutto quello che dovreste sapere su questa gustosa torta?

Chiffon Cake

Chiffon cake: un pezzo di storia e tante caratteristiche da non sottovalutare

La torta chiffon nasce nel 1927, grazie all’inventiva di Harry Baker. Quest’ultimo era un assicuratore che un giorno ha deciso di passare alla ristorazione e, anche solamente per la creazione di questa torta, possiamo capire il perché del suo cambio di percorso! Per 20 lunghi anni, la ricetta di questo dessert è rimasta segreta. In seguito, Baker decise di venderla ad un’azienda che la diffuse attraverso una campagna pubblicitaria che durò fino al 1950 circa.

Da quel giorno, il mondo ha iniziato ad assaporare la chiffon cake, nonché a provarne e a inventarne numerosi varianti. Generalmente, questa torta è preparata con ingredienti semplici come le uova, lo zucchero, il  cremor tartaro o il bicarbonato, la farina, l’olio d’oliva e alcuni aromi. Grazie a questi alimenti, il dessert si rivela soffice, leggero e gustoso allo stesso tempo. L’olio d’oliva viene ovviamente usato al posto del burro e questo rende il dolce più genuino e digeribile.

La morbidezza di questa torta è dovuta principalmente alle modalità di lavorazione degli ingredienti, ma anche alla qualità dei lieviti utilizzati. Secondo molti, il sapore di questo dolce è simile a quello del pan di Spagna, ma la consistenza della chiffon è decisamente più leggera. Non è molto dolce e per questo si abbina perfettamente con la crema pasticcera, il cioccolato o il gelato, ma ognuno di noi può scegliere la farcitura che più preferisce.

Chiffon Cake

Le proprietà nutritive della chiffon cake

Grazie ai suoi ingredienti principali, questa torta ci regala una buona dose di energia. In particolare, ci offre proteine, grassi sani e fibre. Queste sostanze nutritive sono le principali responsabili della leggerezza e della digeribilità di questa torta. Infatti, l’olio che sostituisce il burro, ci aiuta a digerire meglio, ma anche a regalare al corpo una buona dose di grassi sani, utili per promuovere il benessere del sistema cardiovascolare. D’altra parte, le fibre aiutano l’intestino a funzionare molto meglio.

Queste caratteristiche unite alla leggerezza e al sapore unico e speciale, rendono la chiffon cake una torta da non perdere. Pertanto, vi suggeriamo di provarla per merenda, per colazione o come dessert per il dopo cena. Prepararla non sarà per niente difficile e il dolce che otterrete si presenterà come un peccato di gola piccolo, ma molto soddisfacente!

Qualche buon consiglio per la riuscita della Chiffon Cake:

  • Amalgamate bene le farina di riso per evitare che poi la consistenza della torta sia granulosa.
  • Il cremor tartaro è un lievito naturale che viene ricavato dall’uva. Si tratta di bitartrato di potassio che si attiva a contatto con l’acqua, infatti viene miscelato direttamente con i liquidi.
  • E’ perfetto anche per chi soffre di intolleranze alimentari ai lieviti, se però volete, potete usare al suo posto il caro e vecchio bicarbonato di sodio.
  • Per fare la Chiffon Cake è necessario utilizzare lo stampo apposito, è uno stampo alto, con il fondo removibile in alluminio con dei piedini che servono per sostenere la torta in fase di raffreddamento visto che lo stampo dovrà essere capovolto. Essendo in alluminio lo stampo non deve essere imburrato, inoltre permette un perfetto raffreddamento della Chiffon Cake.

Ingredienti per 4 persone

per la Chiffon Cake

  • 200 g farina di riso
  • 100 g fecola di patate
  • 300 g zucchero di canna extrafine
  • 2 g di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 cucchiaino raso di bicarbonato
  • q.b. semi di una bacca di vaniglia
  • 1 limone bio grattugiato
  • 400 g di uova (circa 6 uova grandi)
  • 200 ml di acqua
  • 120 ml di olio di semi di arachide

per la glassa al latte

  • 100 g di zucchero a velo
  • 2 cucchiai di latte Accadi
  • q.b. frutti di bosco (more, lamponi e mirtilli a piacere)
  • qualche fogliolina di menta

Preparazione

Preriscaldate il forno a 160°.Setacciate lievito per dolci e farina in una terrina, aggiungete lo zucchero di canna e il sale e mescolate.

Nella vasca della planetaria mettete i tuorli con l’acqua, l’olio di semi, la scorza del limone e la vaniglia, azionate le fruste e miscelate bene.

Aggiungete alla miscela la farina con il lievito, lo zucchero e il sale e montate molto bene in modo tale da far amalgamare bene la farina di riso ed evitare che poi risulti granulosa fino ad ottenere un composto liscio e omogeneo.

Trasferite il composto in una terrina e lavate la vasca della planetaria. Versate gli albumi e iniziate a montarli, quando saranno diventati bianchi, aggiungete il cremor tartaro o il bicarbonato di sodio e montate a neve ben ferma.

Versate il composto nello stampo e cuocete per 60 minuti posizionando il dolce nella parte bassa del forno.

Sfornate dopo 60 minuti, capovolgete lo stampo e lasciate raffreddare completamente. Con l’aiuto di una spatola o di un coltello, liberate i bordi della torta, spingete il fondo dello stampo, sempre con l’aiuto di un coltello staccatela poi dal fondo.

Mescolate il latte con lo zucchero a velo fino ad ottenere una consistenza abbastanza liquida ma non troppo. Fate colare la glassa sulla torta e decorate con i frutti di bosco e le foglioline di menta.

5/5 (641 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

Lasagne con salmone e verdure

Lasagne con salmone e verdure, un piatto ottimo...

Lasagne con salmone e verdure, un piatto creativo Le lasagne con salmone e verdure sono un’alternativa alle classiche lasagne. Consiglio di preparare questo primo piatto a Natale, in quanto...

Crostata con pasta di mandorle

Crostata con pasta di mandorle, un dolce squisito

Le particolarità della crostata con pasta di mandorle La crostata con pasta di mandorle è una crostata molto diversa da quelle standard. Infatti, si segnalano importanti differenze, sia per la...

Mousse di guava

Mousse di guava, un dolce esotico per Natale

Mousse di guava, un dolce dai sentori esotici La mousse di guava è un dolce da sfoderare nelle grandi occasioni. Io lo preparo spesso a Natale, in quanto spicca per un gusto diverso dal solito,...

Torta soffice con ribes

Torta soffice con ribes per una merenda da...

Torta con ribes, un delicato equilibrio di sapori La torta soffice con ribes è il perfetto esempio di come sia possibile preparare un dolce squisito ed esteticamente gradevole con una manciata di...

abbuffate natalizie

Le abbuffate natalizie, alcuni consigli per porre rimedio

Le abbuffate, un rischio anche per chi soffre di intolleranze alimentari Natale e Capodanno sono tempi di abbuffate. Buona parte della tradizione italiana, infatti, si fonda sul mangiare bene e...

Pate di pernice rossa con polenta

Patè di pernice rossa con polenta, un ottimo...

Patè di pernice rossa su crostini di polenta, un antipasto gourmet Il patè di pernice rossa su crostini di polenta è una pietanza molto particolare. In primis, perché è realizzata con una carne...

23-11-2016
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?
logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti