Pavlova con crema pasticcera all’arancia

  • Porzioni per
    4 persone
  • Tempo Totale
    45 Minuti
Pavlova con crema pasticcera all’arancia

Un dolce perfetto per ogni occasione, elegante e gustoso.

La pavlova è una torta che conquista al primo sguardo.

Tra i colori della frutta con cui viene guarnita e la morbidezza della meringa non si può che rimanere estasiati quando arriva in tavola.

Nonostante il nome, questo dolce non ha origini russe. Il legame con il Paese riguarda però la persona a cui è stata dedicata la ricetta, ossia la ballerina pietroburghese Anna Pavlova, una delle star della danza nei primi anni del XX secolo.

A legare per sempre il suo nome a questo dolce fu, secondo le versioni più accreditate, uno chef di un hotel di Wellington in Nuova Zelanda.

Dopo questa breve parentesi storica non mi resta che guidarvi alla scoperta dei segreti di una torta davvero speciale e, in particolare, della sua versione per intolleranti al glutine e al lattosio (sì, anche i dolci più succulenti possono essere preparati facendo attenzione alle esigenze di chi soffre di queste carenze).

pavlovaTutti i benefici del latte di riso, ipocalorico e facilmente digeribile

A rendere questa variante della pavlova una valida soluzione per gli intolleranti al lattosio ci pensa il latte di riso, la soluzione più leggera quando si parla di alternative vegetali al latte vaccino.

Tra le sue principali proprietà è possibile ricordare, oltre alla presenza di una scarsa quantità di calorie, anche un’ottima digeribilità e, ovviamente, un portentoso contenuto di fibre.

Penso sia superfluo ricordare quanto questi principi nutritivi possano fare la differenza in una dieta equilibrata, contribuendo a regolarizzare l’attività intestinale e a tenere sotto controllo il rilascio degli zuccheri nel sangue.

Sciroppo di melograno, un toccasana antiossidante

Questa variante della pavlova non è solo gustosa e attenta alle esigenze degli intolleranti al lattosio! Si tratta anche di un favoloso toccasana antiossidante. Questo perché la ricetta prevede il ricorso allo sciroppo di melograno, ricchissimo di flavonoidi. Tali sostanze, come senza dubbio già saprete, aiutano a tenere sotto controllo i radicali liberi e a prevenire l’insorgenza di patologie tumorali.

L’assunzione di sciroppo di melograno è ottima anche per preservare la salute dei reni, con un’azione fortemente depurativa.

Cosa dire? Non sentite l’acquolina in bocca anche solo a leggere l’elenco degli ingredienti di questa straordinaria torta? Vi assicuro che portandola in tavola conquisterete i vostri ospiti, che si ricorderanno a lungo di un dolce così speciale e ricco di benefici!

Ed ecco la ricetta della Pavlova con crema pasticcera all’arancia

Ingredienti per 4 persone

Per la Pavlova

  • 200 g albume fresco a temperatura ambiente
  • 200 g zucchero semolato
  • 2 cucchiai di succo di limone

Per la crema pasticcera

  • 200 ml di latte di riso Granarolo
  • 80 g di tuorlo
  • 90 g zucchero semolato
  • 40 g amido di mais
  • 1 arancia non trattata

Per lo sciroppo di melograno

  • 500 ml succo di melograno
  • 30 ml succo di limone
  • 200 g zucchero semolato

Per la decorazione

  • q.b. chicchi un melgrano
  • q.b. fette di arancia

Procedimento

  1. Mettete gli albumi in una ciotola ed aggiungete il succo di limone. Iniziate a montarli a media velocità fino a quando inizierà a formarsi una schiuma morbida.
  2. Aumentate la velocità e quando l’albume sarà aumentato di volume, aggiungete lo zucchero in tre volte. Dovrete ottenere una meringa bianca e molto soda.
  3. Disegnate su un foglio di carta forno un disco da 20 cm di diametro. Disponete al centro del disco la meringa. Livellate delicatamente i bordi con una spatola ed utilizzando un cucchiaio create una cavità centrale.
  4. Fate cuocere la meringa nel forno già caldo a 110°C per circa 2 ore o fino a che risulta asciutta. A fine cottura, fate raffreddare la meringa nel forno spento con lo sportello semi aperto.

Per lo sciroppo di melograno

  1. Preparate lo sciroppo di melograno: mettete in un pentolino il succo di melograno, lo zucchero ed il succo di limone. Mettete il pentolino sul fuoco medio e mescolate con una spatola fino a far sciogliere completamente lo zucchero.
  2. Abbassate la fiamma al minimo e cuocere il succo per circa 30 minuti, mescolando di tanto in tanto. Lo sciroppo è pronto quando il succo avrà ridotto di un terzo il suo volume.
  3. Togliete il pentolino dal fuoco e trasferite lo sciroppo in un barattolo di vetro. Fate raffreddare.

Per la crema pasticcera

  1. Preparate la crema pasticciera: mettete il latte di riso in un pentolino ed aggiungete la scorza di un arancia non trattata. Portate il latte a bollore, toglietelo dal fuoco e lasciate la scorza in infusione per circa 30 minuti.
  2. Rimettete il latte sul fuoco e fatelo intiepidire. Nel frattempo mettete i tuorli con lo zucchero in una bacinella e montateli con delle fruste fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro. Incorporate ai tuorli anche l’amido di riso.
  3. Togliete il latte dal fuoco e, continuando a montare con le fruste, aggiungetelo molto lentamente ai tuorli. Trasferite il composto nel pentolino. Fate cuocere a fuoco basso la crema continuando a mescolare con una frusta fino a farla addensare.
  4. Trasferite la crema pasticciera in una bacinella e ricopritela con della pellicola a contatto. Fatela raffreddare.

Composizione del dolce

  1. Componete il dolce poco prima di servirlo: mettete la pavlova su un piatto da portata e trasferite all’interno della cavità la crema pasticciera.
  2. Decorate con le fette di arancia ed i chicchi di melograno. Infine versate sopra la frutta lo sciroppo di melograno.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *