Risotto al verde con calamari a Taste

Risotto al verde con calamari

Risotto al verde con calamari. Oggi a Taste of Milano ho avuto il piacere di preparare un ottimo piatto Il all’interno del cooking show “le intolleranze? le cuciniamo” con due aiutanti d’eccezione: Alessandra Tommasone –  e Margherita Daverio, due blogger simpaticissime con le quali  è stato un piacere collaborare e con le quali condividiamo la stessa passione per il cibo!!!

Siamo state ospitate nell’area Electrolux con tutto il gruppo di Ifood ed è stato un vero squadrone a muoversi per poter riempire tutti i giorni questo spazio all’interno del Taste.

Noi di iFood, proviamo un amore infinito per il cibo e credo che in questi giorni siamo riuscite a dimostrarlo alle numerose persone che ci hanno seguito.

Il nostro  è si un amore per il cibo ma visto sotto mille sfaccettature dagli ingredienti alle fotografie, dalle ricette ai produttori, dai territori, alle persone, che vuole anche essere  il  punto di incontro tra coloro che sono curiosi di sperimentare e chi ama condividere le proprie esperienze.

Abbiamo preparato una ricetta molto semplice ma che si presenta bene – Risotto al verde con calamari

Risotto al verde con calamari

Ingredienti per 4 persone

  • 320 gr. di riso carnaroli Riserva San Massimo
  • 1500 ml di acqua
  • 50 gr. di parmigiano di 48 mesi
  • 60 gr. di burro chiarificato
  • 150 gr. di purè di piselli
  • 60 gr. di piselli sgusciati
  • 2 calamari puliti da 20 cm.
  • q.b. di nero di calamaro in polvere
  • q.b. di sale e pepe

Preparazione

Lavate e private i calamari dalle interiora, dalla pelle e dagli scarti vari. Riponeteli in sacchetti sotto vuoto aggiungendovi un pizzico di sale fino. Aiutandovi con un roner, cuocete a 58 gradi per 20 minuti (se non si dispone di un roner, cuocere in forno a vapore secondo le stesse modalità).

Pulite e sgranate i piselli dal bacello. Scottateli in acqua bollente e raffreddateli con acqua e ghiaccio. Frullate il tutto conservando integra una manciata che vi servirà per guarnire il piatto.

Buttate in una pentola antiaderente il riso e tostatelo a secco, bagnate con acqua aiutandovi con un mestolo man mano che l’acqua si asciuga. Continuate per 14 minuti. A tre minuti da fine cottura aggiungete il purè di piselli e terminate la cottura. Mantecate con burro chiarificato e parmigiano.
Aggiustate di sale e pepate a piacere.
Impattate e posizionate i calamari tagliati a julienne e i piselli sgusciati.

Il tocco dello chef Fabio Silva – Come fare in casa il nero di calamaro

Per un tocco gourmet, spolverate il risotto già impiattato con nero di calamaro qb.

Per prepararlo, mentre pulite i calamari, conservate le sacche di nero e mettetele a disidratare in forno a 60 gradi per 4 ore. Lasciate raffreddare e frullate finemente

5/5 (658 Recensioni)
Riproduzione riservata

Seguimi sui social

Mi trovi su quasi tutti canali social come Nonnapaperina. Se prepari una mia ricetta e la pubblichi su Instagram o Facebook, aggiungi l’hastag #nonnapaperina, taggami e sarò felice di riconviderla nelle mie storie.

Ho intenzione di creare una raccolta con tutte le ricette che verranno proposte da voi e non abbiate paura. Non sono una chef professionista e non mi permetterò di non criticare niente e nessuno!!! Don’t worry be happy.

Buon lavoro e aspetto la tua ricetta! E se hai bisogno di qualche consiglio non esitare.

CONDIVIDI SU

3 commenti su “Risotto al verde con calamari a Taste

  • Dom 7 Giu 2015 | vaty ha detto:

    grande tiziana!!

    • Lun 8 Giu 2015 | Tiziana ha detto:

      Siamo state tutte bravissime!! Abbiamo fatto ottimi piatti e ci abbiamo messo chili di simpatia…

  • Mer 10 Giu 2015 | ConUnPocoDiZucchero Elena ha detto:

    Wow!!! Siete state bravissime a quanto vedo e che creazioni!!! Complimenti! un bacione

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

TI POTREBBE INTERESSARE

uova ripiene light

Uova ripiene light, un antipasto per la Pasqua

Uova ripiene light, un antipasto bello da vedere e buono da gustare Le uova ripiene light sono un ottimo antipasto pasquale e sono molto facili da preparare. Le uova sono uno degli alimenti simbolo...

Malloreddus con carciofi e uova

Malloreddus con carciofi e uova, per una Pasqua...

Malloreddus con carciofi e uova, una ricetta che sa di Sardegna I malloreddus con carciofi e uova si inseriscono nel solco della migliore tradizione locale. Sono, infatti, un piatto che parla della...

Cream tart di Pasqua

Cream tart di Pasqua, una versione agrumata

Cream tart di Pasqua, una pasta frolla speciale La cream tart è un classico della cucina francese. Uno dei suoi punti di forza è la versatilità, infatti esistono molte varianti, che giocano sia...

Semifreddo al caffe

Semifreddo al caffè, un dolce ideale per Pasqua

Semifreddo al caffè e anice, un dolce perfetto Il semifreddo al caffè e anice è un dolce elegante, da preparare per le grandi occasioni. Il semifreddo al caffè è un dessert o un dolce al...

Tasca di vitello ripiena

Tasca di vitello ripiena, un buon secondo per...

Tasca ripiena al forno , secondo corposo ma moderatamente leggero La tasca di vitello ripiena è un secondo piatto ideale per le grandi occasioni. Io consiglio di prepararlo a Pasqua, al posto del...

Uova di Pasqua decorate

Uova di Pasqua decorate, come farle in casa

Uova di Pasqua decorate, fatte in casa sono ancora più buone. Chi l’ha detto che le uova di Pasqua decorate vadano necessariamente comprate? In realtà, è possibile farle in casa, con i normali...

07-06-2015
Scritto da:

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Tiziana Colombo: per voi, Nonnapaperina

Pochi sanno che mi chiamo Tiziana Colombo. Tutti, nel mondo del web, mi conoscono come Nonnapaperina.

Leggi di più

logo_print
Iscriviti alla newsletter settimanale per rimanere aggiornato sulle novità

Iscriviti