logo_print

Crema di broccoli, calamari e fonio: una bontà!

Crema di broccoli, calamari e fonio

Una calda crema di broccoli super nutriente

Oggi per pranzo abbiamo scelto di preparare la crema di broccoli, calamari allo zafferano e fonio. Quando abbiamo voglia di qualcosa di caldo e nutriente una bella vellutata o crema di verdure è davvero l’ideale. Anche in questo caso, la base è proprio un frullato essenziale di broccoli, ma per accompagnare il tutto ed insaporirlo ulteriormente abbiamo aggiunto pomodori e calamari. Non dei semplici calamari bensì dei calamari insaporiti ed aromatizzati con lo zafferano.

E siccome non ci sappiamo accontentare, abbiamo deciso di spolverare il tutto con delle note croccanti date dalla granella di fonio, cotto e tostato. Et voilà, come una streghetta vicino al suo calderone, ecco una composizione dotata di magiche proprietà! Solo che, in questo caso, le proprietà non sono magiche ma piuttosto nutrizionali. Scopriamo assieme quali!

I broccoli, un concentrato di sali minerali e vitamine

La crema di broccoli è un pasto eccellente sotto molteplici punti di vista. Considerando ogni singolo ingrediente, possiamo scoprire un mondo di proprietà nutrizionali essenziali a partire da quelle dei broccoli. Questi ortaggi sono portatori di potassio, calcio, ferro e fosforo ed al tempo stesso di vitamina C, vitamina B1, vitamina B2. Se la tiroide vi impensierisce, i broccoli sono un alimento utilissimo in quanto dotati di tiossazolidoni, sostanze dalle comprovate proprietà curative della tiroide.

Crema di broccoli, calamari e fonio

Ma i broccoli, è sempre bene ricordarlo, sono utili anche nella cura di una delle patologie peggiori del nostro secolo, ossia il cancro. Il sulforafano, presente in questi ortaggi, è in grado di prevenire la divisione cellulare anomala, soprattutto relativamente ad intestino, seno e polmoni. E non finisce qui!
Sono ascrivibili ai broccoli anche benefici relativamente ad asma, affezioni polmonari, stitichezza, gastriti, ulcere, cataratte, ictus, insomma meglio che andare dal dottore! 

Stimoliamo la digestione con lo zafferano

Ve ne sarete accorti, questa crema di broccoli, calamari e fonio è un vero elisir di salute per tutti gli ingredienti essenziali che contiene. Ma ci piace segnalare anche le proprietà della spezia usata per insaporire i calamari grigliati, ossia lo zafferano.

Questa spezia è di utilizzo piuttosto comune, soprattutto per i risotti, ma lo sapevate che aiuta la produzione dei succhi gastrici e quindi stimola la digestione? Se volete migliorare il peso-forma, lo zafferano sarà un vostro alleato in quanto stimola il senso di sazietà ed ha proprietà dimagranti.

Ed ecco la ricetta della crema di broccoli, calamari allo zafferano e fonio:


Ingredienti per 6 persone:

  • 600 gr. di broccoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • 20 gr. d’acciughe dissalate
  • q. b. di brodo vegetale
  • 1 bustina di zafferano
  • 200 gr. di pomodori ramati
  • 200 gr. di calamari
  • 100 gr. di fonio in grani
  • 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
  • q. b. di sale

Preparazione:

La preparazione della crema di broccoli, calamari allo zafferano e fonio, richiede tre procedure separate che poi si uniscono nell’impiattamento finale. Cominciate dunque lavando i broccoli e dividendoli in rosette. In una pentola con abbondante acqua bollente, lievemente salata, mettete i broccoli a lessare finché non si ammorbidiscono a sufficienza. Estraete i broccoli dall’acqua bollente e raffreddateli velocemente immergendoli nell’acqua fredda col ghiaccio o, in assenza, in acqua fredda corrente, poi scolateli accuratamente facendo attenzione a non spappolarli.

In una padella antiaderente con un po’ d’olio, d’aglio ed acciughe, ripassate i broccoli qualche minuto, giusto il tempo di insaporirli. Dopo il passaggio in padella, versate il tutto in un frullatore con del brodo, da aggiungere a necessità. Frullate e riducete i broccoli in una crema omogenea, non troppo densa, e mettetela da parte così da dedicarvi alle altre componenti del piatto. Lavate a questo punto i pomodori, privateli della buccia, dei semi e tagliateli finemente alla julienne.

Lavate i calamari ed incideteli fino a formare dei rombi. Scaldate la piastra e scottate i calamari da ambo i lati, per pochi minuti. Riguardo le tempistiche dovrete regolarvi in relazione alla grandezza dei calamari quindi non è possibile dare un tempo preciso. Dopo la cottura, tagliate i calamari a pezzetti e conditeli con zafferano, olio e sale. Per agevolare questa operazione, sciogliete preliminarmente lo zafferano con qualche goccia d’acqua calda e mescolatelo energicamente fino a completo assorbimento.

I calamari, così insaporiti, assumeranno il caratteristico colore giallo dello zafferano, in maniera piuttosto omogenea. Dedicatevi infine alla preparazione del fonio croccante, il che richiederà diversi passaggi. Intanto, scaldate dell’acqua lievemente salata e versate il fonio. Attendente il tempo della cottura, seguendo le indicazioni della confezione, poi scolatelo accuratamente con un colino e mettetelo a seccare in forno, sopra una pirofila con della carta protettiva.

Basteranno circa 180° per 7-8 minuti, ma tenete d’occhio il fonio per evitare che possa bruciare. Spegnete il forno non appena il fonio apparirà completamente secco e dorato. A questo punto tutti gli elementi della composizione sono pronti e dovrete solo unirli. Per comporre il piatto versate come prima cosa la crema di broccoli, ossia una mestolata di crema e rigirate il piatto fino a distribuirla omogeneamente. Appoggiate i calamari allo zafferano sulla crema, poi i filetti di pomodoro e, infine, una spolverata di fonio croccante. Servite finché la crema è ancora calda e buon appetito!


Nota per celiaci o sensibili al glutine

Nota per celiaci o sensibili al glutine Controllate sempre che gli ingredienti che adoperate per la preparazione delle vostre ricette senza glutine. Devono essere adatti ai celiaci e agli intolleranti al glutine, percui, verificatene la spiga sbarrata, la presenza sul Prontuario dell’AIC o le indicazioni sull’etichetta del produttore.

Nota per gli intolleranti al lattosio

Nota per gli intolleranti al lattosio Dalla nota ministeriale: E' stata eliminata la dicitura “delattosato”, in quanto precedentemente associata alla dicitura “dietetico”. Si potrà usare al suo posto la dicitura senza lattosio per i prodotti lattiero caseari e per il latte con contenuto di lattosio inferiore a 0,1 g per 100 g o ml


26-02-2020
Scritto da: Tiziana Colombo
Nessun Commento. Che ne dici di lasciarci il tuo commento?

TI POTREBBE INTERESSARE

Aggiungi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare HTML tags e attributi:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>


CON LA COLLABORAZIONE DI

Iscriviti alla newsletter

Iscriviti