Le uova di gallina livornese sono così comuni? Non credo!

Tempo di preparazione:

Oggi parliamo delle uova di gallina livornese… Le avete mai provate?

Sì, certamente parliamo sempre di uova. Tuttavia, abbiamo a disposizione tantissime tipologie differenti… perché non variare? Infatti, anche se da un punto di vista nutrizionale la maggior parte delle volte cambia poco, tra un uovo e l’altro il sapore può variare, proprio come accade nel caso delle uova di gallina livornese. Quest’ultima è molto amata e si rivela una delle più ruspanti galline ovaiole e ornamentali presenti sul nostro territorio.

Quella bianca è probabilmente la più amata e la più nota a livello mondiale. Non a caso, spesso parte proprio dal porto di Livorno per essere trasferita in allevamenti situati in ogni parte del mondo. Tuttavia, ne esistono di diverse colorazioni: blu, barrata, nera oppure con il collo arancione, d’argento e d’oro… Le uova di gallina livornese presentano un guscio bianco e un sapore da non sottovalutare.

Un po’ di storia… Lo sbarco in America e non solo!

Come dicevo, le galline livornesi sono molto amate in tutto il mondo e nel 1830 conquistarono l’America. Infatti, all’epoca, fu il capitano Gates a portarle a Mystic, nel Connecticut, precisamente sulla costa nord-orientale degli Stati Uniti a poca distanza da New York. Da quel momento, le uova di gallina livornese furono conosciute e apprezzate anche laggiù. Gli allevatori le amarono fin da subito e la chiamarono “leghorn”.

Persino in Gran Bretagna, questa gallina ebbe un gran successo e, addirittura, nel 1876 venne aperto il primo club della storia dedicato a questa razza avicola. Quel primo club dette il via alla nascita di tanti altri in ogni parte del mondo e tutti avevano lo stesso intento: proteggere questa gallina ovaiola Made in Italy e promuoverne la diffusione. Insomma, le uova di gallina livornese le hanno conosciute praticamente tutti: questo esemplare ha davvero conquistato il mondo!

Altre curiosità e le caratteristiche delle uova di gallina livornese

Chiaramente, la città di Livorno è molto fiera della Gallina Livornese e della sua notorietà. Non a caso, le sono stati dedicati alcuni convegni, quali ad esempio “Orgoglio e identità culturale della Gallina Livornese” e “Gallina Livornese days”. Lo scopo di questi eventi è quello di promuovere la biodiversità di questa particolare razza avicola. Tra l’altro, all’Università di Pisa è presente un allevamento protetto dedito alla conservazione genetica della specie… Nessuno vorrebbe rinunciare alle uova di gallina livornese!

Di colore bianco e di misura media o grande, queste uova sono un’ottima fonte di proteine di alta qualità e di aminoacidi essenziali; sono ricche di minerali e vitamine (in particolare D e del gruppo B) e si rivelano sostanziose e sazianti. Sono l’ideale per la preparazione della crema pasticcera e di alcuni prodotti da forno. Sono perfette persino per la realizzazione di una golosa pasta all’uovo fatta in casa. Con le uova di gallina livornese ci possiamo fare di tutto… Se hanno conquistato il mondo, ci sarà pure un motivo!

Gallina livornese@Enzo Lo Prinzi

 

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *