Vellutata di ceci e castagne

Tempo di preparazione:

Una discreta presenza di grassi (5%) rende questi legumi più “morbidi” all’assaggio. Contengono proteine in quantità paragonabile a quelle dei fagioli, ma la loro qualità biologica è superiore.

I ceci sono venduti secchi o sterilizzati in scatola. I ceci macinati danno una farina giallognola ingrediente base di molti piatti della tradizione ligure, toscana e umbra. Il tempo di ammollo dei ceci secchi è di 10-12 ore, in acqua fredda, con 1 o 2 cambi di acqua, che va eliminata. Per la cottura ci vogliono almeno 3 ore.

Ingredienti per 4 persone

  • 300 gr. di ceci
  • 100 gr. di castagne
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 cucchiai di olio evo
  • sale

Preparazione

Sciacquate velocemente i ceci e lasciateli in ammollo in acqua fredda per 12 o più ore. Cambiate l’acqua un paio di volte.

Fate soffriggere in una casseruola con 2 cucchiai di olio. lo spicchio d’aglio sbucciato e il rametto di rosmarino per 5 minuti. Eliminate l’aglio e versate nella casseruola i ceci ben scolati, lasciandoli insaporire per circa qualche minuto.

Coprite i legumi con abbondante acqua, portate a ebollizione e lessateli per circa 2 ore e mezzo o fino a quando saranno teneri. Nel frattempo, prendete le castagne e fatevi un’incisione con un coltellino affilato lungo il dorso, quindi mettetele ad abbrustolire nel forno. Quando saranno ben cotte, sbucciatele per bene e togliete loro la pellicina esterna.

Verso la fine della cottura salate. Frullate i ceci e le castagne dentro il brodo di cottura con un frullatore a immersione. Distribuite nei singoli piatti la crema ottenuta, conditela con l’olio extravergine di oliva.

Si può anche accompagnare con verdura (scarola o bietola) lessate, tritate grossolanamente e insaporite nell’olio prima di unirle alla vellutata.

Condividi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *